Aprile 24, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La NASA prevede di inviare piccoli robot da esplorazione sulle lune ghiacciate di Saturno e Giove

La NASA prevede di inviare piccoli robot da esplorazione sulle lune ghiacciate di Saturno e Giove

La NASA ha iniziato a sviluppare un progetto per sviluppare un sistema robotico in grado di esplorare le lune ghiacciate con oceani acquosi, come nel caso delle lune naturali di Saturno e Giove, che potrebbero ospitare qualche tipo di vita microbica.


L'Agenzia spaziale americana ha rivelato i risultati di un seminario tenutosi nel febbraio 2023, in cui scienziati e ingegneri si sono incontrati per discutere la possibilità di…criobot“Questo nome riassume il concetto delle missioni che la NASA intende inviare sulle lune ghiacciate del sistema solare: l'idea è di passare attraverso l'esterno ghiacciato dei satelliti e poi posizionare una sonda all'interno, che può esplorare l'oceano liquido sottostante.

In linea di principio, questo concetto verrà utilizzato in Europala luna di Giove, o Encelado, una luna di Saturno, anche se nel sistema solare ci sono altre lune ghiacciate con oceani sotterranei. Ma le informazioni che abbiamo sull'Europa e Encelado Sopra, sulla base di molteplici studi e prove che indicano la presenza di qualche tipo di vita microbica nel fluido interno di questi oggetti.

Scava ed esplora

Il concetto del robot freddo prevede l'utilizzo di un dispositivo cilindrico inviato da un'unità madre sulla superficie del mondo oceanico ghiacciato, che è in grado di sciogliere il ghiaccio e quindi scivolare giù dove l'acqua scorre attorno ad esso e congela nuovamente. Ciò consentirebbe l’ingresso di A sonda Ha lo scopo di esplorare l'oceano interno, con l'obiettivo di raccogliere dati e campioni che permetteranno di dimostrare o confutare la possibilità dell'esistenza di vita extraterrestre.


READ  Scoprono che Halo Infinite può essere giocato in una cooperativa locale fino a quattro giocatori

secondo condizione Pubblicato su Space.com, il sistema sarà simile a quello attualmente utilizzato per le indagini Ghiacciai e calotte polari sulla Terra. Tuttavia, le calotte glaciali su mondi come Europa ed Encelado sono più fredde e spesse e mostrano un comportamento meno prevedibile.

In questo modo, secondo A comunicato stampa L'attenzione dei ricercatori si è concentrata sullo sfruttamento dei processi esistenti Perforazione geotermica In ambienti extraterrestri tramite criobot, nell’ambito di due specifici progetti di esplorazione scientifica della NASA: uno denominato Subsurface Access Mechanism for Europe (SESAME), e l’altro denominato Concepts for Discovery of Life on Ocean Worlds Technology (COLDTech), che è in fase di sviluppo per molti anni.

Sfida complessa

Ma il Strati di ghiaccio Chilometri di spessore Mondi acquatici Rappresenta una grande sfida e un grande mistero, che questi progetti stanno solo iniziando a svelare. I criobot avranno bisogno di un sistema nucleare in grado di fornire calore per sciogliere diversi chilometri di ghiaccio: si stima che saranno necessari circa 10 kilowatt (kW) di potenza. Inoltre, il sistema deve essere integrato in una struttura in grado di resistere all’enorme pressione di questi profondi mari alieni.

Insieme alle nuove tecnologie in fase di sviluppo, la NASA sta anche cercando di rispolverare tecnologie in uso da decenni. Ad esempio, durante gli anni '60 e '70, furono diffusi sul fondo degli oceani terrestri Generatori termoelettrici a radioisotopi (RTG), Probabilmente sopravviverebbe alle pressioni degli oceani di Europa o Encelado. Un robot freddo deve essere protetto non solo dall'ambiente ma anche dal calore generato dalla sua attività. In questo modo è necessario un sistema di gestione termica in grado di mantenere una temperatura interna del robot sicura, distribuendo il calore nell’ambiente.

READ  Mario Kart: l'iconica saga di corse di Nintendo compie 30 anni


Ulteriori studi su queste alternative tecniche si concluderanno finalmente con una tecnologia che garantirà il successo della missione. Il premio in palio non è semplice: sebbene possiamo rilevare segni di vita extraterrestre passata su pianeti come Marte, lune come Europa o Encelado sono di maggiore interesse, perché possono facilitare… Alla scoperta della vita extraterrestre attualmente attivaAnche se sono organismi microbici.