Dicembre 4, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’America Latina più vulnerabile al Covid-19 • Lavoratori

Un rapporto pubblicato oggi dall’Organizzazione internazionale del lavoro avverte che la pandemia di COVID-19 ha messo in luce le carenze e la necessità di migliorare la copertura, l’adeguatezza e la sostenibilità dei sistemi di protezione in America Latina.

Lo studio dell’Organizzazione internazionale del lavoro ha rivelato che “la stragrande maggioranza della popolazione attiva non disponeva di un’assicurazione contro la disoccupazione o di altri mezzi di compensazione del reddito, in particolare quelli che lavoravano nel settore informale”.

Una delle lezioni di questa pandemia, dice il testo, è che la mancanza di protezione sociale ci rende più vulnerabili.

Il documento rifletteva che prima dell’inizio dell’epidemia, solo il 56 per cento della popolazione della regione era coperto da qualche forma di assistenza sociale e che i programmi di contribuzione, che dipendono dai contributi dei lavoratori e dei datori di lavoro, includevano solo il 46 per cento. Cento dipendenti.

Solleva inoltre la necessità di passare a sistemi di protezione globali basati sul piano di assistenza sociale con garanzie di accesso universale alla salute e sicurezza economica durante tutto il ciclo di vita.

Il direttore regionale dell’ILO, Vinicius Pinheiro, ha affermato che la protezione sociale è essenziale per l’inclusione e la coesione sociale, riducendo la povertà e le disuguaglianze sociali, facilitando al contempo la trasformazione produttiva e migliorando la produttività.

Allo stesso modo, lo studio rileva che le strategie più comuni per proteggere posti di lavoro e reddito erano la fornitura di cibo e cure nutrizionali insieme a politiche orientate alla salute.

Tuttavia, la spesa focalizzata sulla mitigazione della crisi del Covid-19 ha permesso di contrastare il maggiore aumento della povertà e della povertà estrema, grazie al fatto che i paesi che hanno stanziato più risorse sono riusciti a frenare meglio l’aumento di questo flagello, secondo il rapporto .

READ  I repubblicani negli Stati Uniti riconoscono il successo di Biden nelle infrastrutture

Nell’attuale contesto di ripresa da una crisi senza precedenti, Pinheiro ha sottolineato che è necessario adeguare ed ampliare la protezione sociale, in particolare le prestazioni, in quanto rappresentano la prima linea di difesa per chi perde il proprio reddito e, allo stesso tempo, costituiscono un importante componente. Un motore per stimolare l’attività economica.

(tratto da Prensa Latina)