Maggio 17, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Villarreal: Jeremy Pino elimina l’Espanyol | Gli sport

Ci sono partite indimenticabili per i tifosi. Ce ne sono altri per differenza. E c’è chi è per i giocatori. Una vittoria contro l’Espanyol per il Villarreal soddisfa sicuramente tutti e tre i requisiti. Non per la posta in gioco contro la squadra bianconera, ma perché è fiorita una delle gemme della loro preda: Yereme Beno, 19 anni. Le Canarie distrussero l’Espanyol. Ala scattante e marcatore intelligente, Beno ha segnato di testa, destra e sinistra per diventare il primo calciatore nella storia della squadra gialla a segnare un gol in league poker. Jeremy Bino ha fatto tutto bene. Il Villarreal ha reso tutto facile, lasciando l’Espanol sulla tela.

5

Rulli, Albiol, Aurier, Pau Torres (Mandi, min. 45), Estupiñán, Capoue (Iborra, min. 62), Parejo, Trigueros, Yeremy Pino (Chukwueze, min. 74), Arnaut Danjuma (Boulaye Dia, min. 75 ) ) e Giovanni Lo Celso (Moy Gomez, minimo 62)

1

spagnolo

Diego Lopez, Oscar Gil, Adria Pedrosa (Didac, MD 73), Sergi Gomez, Cabrera, Kiddie, Yangel Herrera (Embarba, MD 62), Javi Boadu (Melamed, MD 63), Darder, Tony Vilhena (Dimata, 45° minuto) e De Thomas (Wu Li, 81° minuto)

Obiettivi 1-0 min 13: Jeremy Pinault. 2-0 minuti 20: Jeremy Pineau. 3-0 min 44: Jeremy Pino. 4-0 minuti 52: Jeremy Pineau. 4-1 min 64: KDE. 5-1’85: Boulay Zia.

Regola Ricardo de Burgos Bengotexia

cartellini gialli Aurier (under 30), Adria Pedrosa (under 39) e Abiol (under 92)

Presente nell’ultimo duello di campionato contro il Granada, ma assente nelle partite di festa contro Betis, Madrid e Juventus, Yeremi Pino bussa alla porta di Unai Emery dopo aver ottenuto la fiducia dell’amministrazione sportiva che lo ha rinnovato fino al 2027. Il martirio di Espanyol. Fu allora che apparve sulle ali, principalmente quando apparve nel territorio di Diego Lopez. Paralizzato lontano da Cornella – una sola vittoria da ospite – ha dato la pelle ai bianconeri del Villarreal. E i ragazzi lo accettarono con piacere. Si è unito a Capoué, Parejo Lo Celso e, occasionalmente, ad altri attaccanti e centrocampisti, fino a quando il Villarreal ha vinto a centrocampo. L’area gialla ha dominato il tempo e lo spazio, onnipresente all’Estadio Espanyol, che a tratti sembrava difendersi con sei difensori per fermare l’escalation di Aurier ed Estobian.

READ  L'olandese Verbig ha preferito la sportività alla medaglia

E in pieno vantaggio sull’esterno ecuadoriano dopo un minuto di passaggio di Pau Torres, Jeremie Pino ha fermato il tempo in aria. L’esterno, la cui lunghezza è di 172 cm, è stato squalificato per vincere il duello contro Cabrera (188) e ha colpito di testa la palla in rete. Poi mi sono svegliato sconfitto il Villarreal. Ma, soprattutto, è iniziata la partita dell’Edicola con il canarino. Nessuna traccia dell’Espanyol a La Ceramica, solo un tiro impreciso e uno scatto di Puado non hanno spaventato Rulli, praticamente spettatore di lusso contro i biancoazzurri (una parata davanti ai sette di Diego Lopez). I pensieri di Espanyol svaniscono quando Darder si separa e appare invisibile nell’area avversaria quando De Tomás non sta trascorrendo la giornata. Il centrocampista non ha nemmeno sentito l’odore del pallone (44 tocchi per i 92 di Bargo) e il giocatore di Madrid, che durante il riscaldamento ha avuto un problema alla caviglia destra, non si è nemmeno presentato in area del Villarreal.

Ma se ha sorpreso Jeremy con la sua abilità nel saltare, lo ha fatto anche con il suo fiuto. Davanti al rigido look della difesa biancoazzurra, Pino ha sparato un tiro leggero da centro area dopo che un passaggio di Capoy ha difeso la pelle dopo un calcio d’angolo. Veloci a entrare in area e prendere rimbalzi, il Canary ha segnato 3-0 poco prima dell’intervallo dopo che Diego Lopez ha parato il tiro di Danjuma.

L’Espanyol non ha reagito dopo aver attraversato gli spogliatoi. Vicente Moreno modificò il disegno e mandò Dimata ad accompagnare de Thomas. Non c’era nessun caso. Blu e Bianco hanno mostrato un pizzico di ribellione (in effetti, solo Kiddy Barry ha segnato 4-1) quando Beno aveva già terminato il magico pomeriggio dopo aver attaccato un bel passaggio di Danjuma nello spazio, battendo Diego Lopez con un tocco stealth e cantando il gol speciale di poker. il tuo. Non ha più bisogno di fare altro. E Emery non ne aveva bisogno, che ha permesso a La Cerámica di rendere omaggio alla loro piccola perla prima che Dia concludesse le marcature. L’Espanyol è a otto punti dalla retrocessione. Il Villarreal, invece, si sente già a suo agio nelle posizioni di Europa League.

READ  Vettel rimane positivo al COVID; Hulkenberg, in camera da letto

Puoi seguire EL PAÍS DEPORTES all’indirizzo Facebook E il Twitteroppure registrati qui per ricevere Bollettino settimanale.