Aprile 23, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Balcarceños, si trasferiscono in Italia e avviano un'attività di successo: “un sogno diventato realtà”

Balcarceños, si trasferiscono in Italia e avviano un'attività di successo: “un sogno diventato realtà”

Volevano creare una propria attività per commercializzare prodotti della migliore qualità e diffondere la cultura argentina ovunque. Per questo motivo, nel 2014, hanno deciso di lottare per i propri sogni e scommettere sulle aziende zootecniche in Argentina. A loro insaputa, si imbarcano nell'avventura della loro vita. “Per noi è stato motivo di orgoglio raggiungere il nostro obiettivo più grande. Fin da piccoli, i nostri genitori ci hanno instillato che il rapporto tra fratelli dovrebbe essere la cosa più importante di tutte. Così, uniti, abbiamo fatto progressi,” lui dice. Juan Cruz López Hamden In un'intervista con Claire. Il 31enne ha deciso di trasferirsi in Italia con il fratello Juan Manuel López Hamdan Nel settembre 2021 riesce a fondare un'azienda di famiglia dedita alla vendita di carne argentina con l'obiettivo di ottenere la cittadinanza italiana. I protagonisti di questa storia sono nati nei Balcari. Essendo la terza generazione di allevatori di bestiame, è stato esposto all'industria del bestiame in tenera età. “Siamo cresciuti in una zona rurale, dove nostro padre ci ha trasmesso le sue conoscenze. Ci siamo divertiti molto, guidavamo i trattori, pescavamo, ci accampavamo e non ci siamo mai persi un barbecue mattutino. È stato un momento divertente, ci mettevamo nei guai e, senza rendercene conto, eravamo attività di famiglia. imparavamo,” spiega con passione il fratello maggiore. Dopo aver finito il liceo, Juan Cruz iniziò Ingegneria Biomedica presso l'Università Nazionale di San Martin e Ingegneria Industriale presso l'Universidad Argentina de la Empresa Parallelamente, nel 2014, dopo diversi anni di esperienza nel settore agricolo, insieme hanno deciso di realizzare un progetto: hanno continuato la tradizione di famiglia e dopo molti anni si sono presi carico delle operazioni di allevamento per commercializzare la carne bovina. “Insieme all'Istituto di Tecnologia Industriale (NdR: INTI), abbiamo sviluppato un antipasto aromatizzato di carne disidratata chiamato 'beef jerky'”, spiega Juan Manuel. Grazie al successo di questo prodotto, nel 2019, lo snack è stato ampiamente venduto nei mercati Vicente López, nel nord della Grande Buenos Aires, ha aperto una fabbrica con l'intenzione di produrre, mentre nella capitale del paese vendeva carne e hamburger sottovuoto tramite il commercio elettronico, ma ha chiuso lo stabilimento di produzione per concentrarsi su una nuova sfida nell'esportazione della carne argentina: “Il nostro marchio 'Cultura Carnica' 'L'obiettivo è aggiungere valore alla nostra produzione con l'aiuto”, ha detto il 28enne.Dalle campagne argentine all'Italia, senza sostaAll'arrivo in Italia, hanno raccolto i documenti necessari per ottenere la cittadinanza italiana, che permette di vivere, lavorare e studiare in tutti i Paesi dell'Unione Europea. Con quel taccuino il suo sogno di avviare un'impresa in Europa si è avverato. Dopo qualche tempo hanno ricevuto il tanto atteso passaporto e hanno lavorato per raggiungere i loro obiettivi. “I primi mesi sono stati difficili, non parlavamo italiano, non conoscevamo nessuno. Viaggiavamo con pochi soldi, quindi dovevamo guadagnare velocemente”, spiega il 31enne. . In quel periodo abbiamo conosciuto Diego Arona, che si è fidato di noi ed è diventato nostro partner”, racconta Juan Cruz. L'uomo è il titolare dell'azienda “Arona SRL” dedita all'importazione di carne argentina in Italia. Grazie al loro sostegno, hanno avviato un'attività nella città settentrionale di Kallared. Hanno scelto questo sito perché è molto vicino alla Svizzera e a Milano, dove le persone hanno uno stile di vita molto elevato, che secondo loro consente loro di vendere prodotti di alta qualità con profitti elevati. A loro volta, gli italiani amano la carne e le usanze argentine, motivo per cui acquistano molti prodotti del paese secondo le loro parole. Per diffondere la loro cultura e raggiungere il cuore degli italiani, il 17 dicembre 2022, hanno aperto la loro prima sede su strada. Offre carne sottovuoto, vini argentini, alfajores, dulce de leche, empanada tapas, condimenti, salse, birra, coltelli e grigliate. I fratelli López Hamdan portano con orgoglio la bandiera argentina e vogliono trasmettere la loro cultura attraverso il cibo. A loro volta, si prevede di avviare altre cinque imprese nel Nord Italia nei prossimi 3 anni. “L'iniziativa è stata un successo. Grazie alle spedizioni che offriamo sul nostro sito, abbiamo potuto trasportare i nostri prodotti in tutto il paese. In effetti, abbiamo realizzato il nostro sogno”, sottolinea felice Juan Manuel dalla sua nuova casa.

READ  Hanno preso 400mila euro tra auto, gioielli e orologi