Novembre 29, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Cuba festeggia la nuova vittoria in Italia contro il blocco Usa (+foto)

Roma, 3 nov. (Prenza Latina) I diplomatici cubani in Italia hanno celebrato oggi una nuova vittoria di Cuba alle Nazioni Unite, con 185 voti a favore di una risoluzione contro il blocco statunitense dell’isola.

Emozionanti ancora una volta i membri della delegazione diplomatica, come ogni anno, hanno assistito in diretta agli interventi di decine di relatori contro l’attività criminale e al discorso del ministro degli Esteri della nazione andina Bruno Rodriguez.

L’ambasciatore di Cuba in Italia, Mirta Granda, ha riaffermato la risoluzione cubana e ha affermato in una dichiarazione a Prensa Latina che “questa vittoria porta grande gioia”.

“Questa è la trentesima volta che la comunità internazionale, rappresentata all’Assemblea generale delle Nazioni Unite, dice no al blocco economico, commerciale e finanziario del nostro Paese da parte degli Stati Uniti”, ha sottolineato.

“Questa è una grande vittoria per il nostro popolo contro un blocco ingiusto che ostacola lo sviluppo socio-economico di Cuba, un grosso ostacolo al progresso della nostra nazione e al raggiungimento del sistema di giustizia sociale che il nostro popolo merita”, ha aggiunto Granda.

Da parte sua Claudia Morgate, prima segretaria responsabile degli affari politici della missione, ha affermato che “questa vittoria è un modello che il nostro Paese rappresenta al mondo per il suo internazionalismo, per la sua unità, per il suo esempio”.

“Anche se non è qualcosa che può essere misurato in soli voti, ne abbiamo vinto uno in più rispetto allo scorso anno”, ha affermato il funzionario, aggiungendo che “la presenza di quasi tutti gli Stati membri nelle Nazioni Unite è quasi senza precedenti. Dite basta a questo obsoleto politica degli Stati Uniti contro Cuba”.

READ  Messi licenzia, l'Argentina batte l'Italia: seguilo minuto per minuto

“Questo è qualcosa che accade raramente alle Nazioni Unite e la questione della condanna del blocco statunitense arriva a questo”, ha aggiunto il funzionario.

cmq/ort