venerdì, Luglio 19, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

Dall’inizio della guerra sono già 24 gli aerei danneggiati a terra

Le difese aeree russe hanno distrutto un drone mentre si avvicinava a Mosca, 24 ore dopo un altro attacco in sei regioni russe

I droni ucraini sono tornati Attaccare più obiettivi in ​​Russia Durante la notte. E da quando l’invasione è iniziata lo scorso anno, l’Ucraina lo ha fatto Almeno 24 aerei russi sono stati distrutti o danneggiati parcheggiato in pista. Ciò è dimostrato dall’analisi dei rapporti del Ministero della Difesa della Federazione Russa, dei media e dalle indagini open source condotte da “Yurstka”, un organo di stampa russo.

Due aerei senza pilota Gli ucraini sono entrati durante la notte nella regione meridionale di Bryansk. Inoltre, il governo della Crimea ha affermato che lì è stato intercettato un missile da crociera ucraino. Sui social media sono circolate le immagini di un’enorme palla di fuoco caduta dal cielo.

Le difese aeree russe sono state distrutte stasera Drone Sul suo avvicinamento a Mosca, ha informato il consiglio comunale. Più di 100 voli hanno subito ritardi negli aeroporti della capitale dopo che il drone ha tentato di volare in città.

Questo nuovo attacco arriva 24 ore dopo che i droni hanno attaccato almeno sei regioni russe. Il più pericoloso era dentro PskovVicino al confine con gli Stati baltici. L’aeroporto di Pskov si trova a 700 km dal confine ucraino. C’è diverso Gli aerei militari russi furono danneggiati L’aviazione civile è stata colpita da questi attacchi di droni.

Il ministero degli Esteri russo ha riferito degli attacchi “Non la faranno franca” E che i droni non sarebbero riusciti ad arrivare così lontano nel territorio russo senza l’aiuto occidentale. Portavoce del Cremlino Dmitrij PeskovHa detto che la Russia sta determinando da dove lanciare i droni per prevenire ulteriori attacchi.

READ  Unità russe avanzano nella città di Marinka a Donetsk

La Russia in genere descrive tutti gli attacchi di droni ucraini come falliti, indipendentemente dai danni sul terreno. Ma la verità è che le difese aeree russe esistono Difficoltà nel rilevamento e nella distruzione I droni ucraini sono stati lanciati sul suo territorio, in base al numero di attacchi che hanno colpito i loro obiettivi. Lo indica l’analisi del Ministero della Difesa britannico. Nella sua ultima valutazione dell’intelligence, il Ministero della Difesa britannico ha affermato che gli attacchi dei droni ucraini di mercoledì sono stati “il più grande attacco contro la Russia dall’inizio del conflitto”. La Russia ha assistito a 25 attacchi di droni solo nel mese di agosto. Il Ministero della Difesa ha dichiarato: “La Russia probabilmente riconsidererà i suoi metodi di difesa aerea nell’area tra Ucraina e Mosca per affrontare meglio questi attacchi”.

24 aerei sono rimasti danneggiati

I servizi segreti e le forze armate ucraine non hanno fatto di meno Nove attacchi riusciti contro le basi aeree nelle regioni russe e nei territori occupati, distruggendole o almeno danneggiandole 24 aerei Dall’inizio dell’invasione su vasta scala nel febbraio dello scorso anno, secondo quanto riportato dal quotidiano “Fiorstka”.

L’attacco di maggior successo all’Ucraina ha avuto luogo il 9 agosto 2022 Contro l’aeroporto di Saki in Crimea. Poi la Russia perse quattro caccia Su-30SM e sette bombardieri Su-24M.

Il rappresentante della Direzione principale dell’intelligence (GUR) del Ministero della difesa ucraino Andrei Yusov ha confermato che nell’attacco di questa settimana a Pskov quattro aerei Fu distrutto e molti altri furono danneggiati.

Il progetto ucraino “Schemes” ha pubblicato le immagini satellitari dell’aeroporto di Pskov scattate dopo l’attacco dei droni nel pomeriggio del 29 agosto. Secondo il post, le foto di Planet Labs datate 30 agosto mostrano due aerei da trasporto militare Il-76 danneggiati. Le immagini mostrano che la superficie vicino alle ali è danneggiata; È probabile che i droni abbiano cercato di influenzare la zona serbatoi di carburante situato in quella parte dell’aeromobile. Ci vorranno dai due ai tre mesi per riparare l’aereo. È possibile che gli altri due aerei scomparsi siano fuori dalle nuvole a causa delle immagini satellitari.

READ  Francia: la polizia disperde i manifestanti alle manifestazioni del Primo Maggio con i gas lacrimogeni

L’aeroporto di Pskov, che riceve voli civili e militari, è stato attaccato da droni nella notte del 30 agosto. Testimoni oculari hanno riferito ai media locali di aver visto “Pioggia di droni”, Ben 20 dispositivi sono caduti dal cielo. Per ore suonarono Armi automaticheun mezzo per neutralizzare l’attacco,

Host aeroportuali Aereo Il-76utilizzato dai piloti della 76a divisione aviotrasportata dell’esercito russo, che prese parte all’inizio dell’invasione in febbraio e partecipò al omicidi Come quello che è successo durante l’occupazione buchanella regione di Kiev.

L’operazione contro Pskov è simile a questa Dicembre 2022Quando i droni hanno attaccato gli aeroporti Engels-2 e Diaghilev nelle regioni di Saratov e Ryazan. Tre aerei, due Tu-95 e un bombardiere strategico Tu-22 furono danneggiati.

Era agosto a Pioggia continua da parte dei droniCi furono tre attacchi riusciti il ​​19, 21 e 30, sempre contro aeroporti. È successo negli stati di Novgorod, Kaluga e Pskov, all’interno dei confini della Federazione Russa e lontano dalle terre ucraine.

Il conteggio include anche l’attacco del 28 febbraio 2023. L’obiettivo era un aereo di rilevamento radar a lungo raggio russo A-50, che si trovava presso l’aeroporto militare di Machulychye vicino a Minsk, in Bielorussia. Gli ucraini hanno tentato di far volare l’aereo con l’aiuto di quadricotteri, ma ha subito solo danni.

di serie

Progetto Fiducia

saperne di più

Ciriaco Capone
Ciriaco Capone
"Creatore. Amante dei social media hipster. Appassionato di web. Appassionato fanatico dell'alcol."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles