Ottobre 6, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Diplomatici cubani in Connecticut, visita intensa e fruttuosa (+ foto)

Ciò è in netto contrasto con ciò che gli Stati Uniti hanno concordato come paese ospitante delle Nazioni Unite. Lo scopo di questa brutalità è non permettere agli americani di viaggiare liberamente a Cuba, impedire a entrambi i popoli di capirsi, vedere e ascoltare la verità su Cuba, e impedire che il diluvio di menzogne ​​sulla nostra terra venga annientato in modo vergognoso.

NEMO, un’organizzazione globale contro l’embargo criminale contro Cuba, dopo aver ottenuto molte risoluzioni contro queste sanzioni vergognose, che per più di sei decenni non hanno ottenuto altro che il rafforzamento incessante della vita del popolo cubano, ha lavorato con molti americani solidali e progressisti organizzazioni, soprattutto nella regione del New England, per organizzare un viaggio per i nostri diplomatici nel Connecticut.

Un rappresentante statale del Connecticut, l’eminente pensatore, educatore e leader sindacale Edwin Vargas, ha esteso un invito ufficiale alla missione cubana presso le Nazioni Unite per fare la visita. La parte cubana ha accettato questo amichevole invito e, dopo una serie di trattative e accordi degni di una serie TV turca, il viaggio è stato approvato ed è iniziato già il 9 settembre.

La prima tappa è stata la famosissima Quinnipiac University, ha diverse università, la più importante delle quali si trova nella città di Hamden, nella contea di New Haven, una vivace comunità che comprende anche la famosa Yale University.

Anche l’assistenza sanitaria (ospedaliera e biotecnologica), i servizi professionali (legali, architettonici, di marketing e di ingegneria), i servizi finanziari e il commercio contribuiscono in modo significativo all’attività economica della regione, che è anche uno dei centri del movimento progressista negli Stati Uniti Stati stati.

Ha un significativo attivismo sindacale, formazioni studentesche d’avanguardia nelle sue 14 università, gruppi e tendenze pacifisti, forti organizzazioni ambientaliste (dove i Verdi, i Verdi sono spagnoli), LBTIQ+ e altre organizzazioni che si confrontano con il potere reazionario.

La delegazione cubana composta dall’Ambasciatore Straordinario e Plenipotenziario di Cuba presso le Nazioni Unite, Pedro Luis Pedroso, e dall’Ambasciatore Straordinario e Plenipotenziario di Cuba presso le Nazioni Unite, Yuri Gala, ha incontrato tutti loro in contatto diretto.

READ  Putin esprime le sue condoglianze per la morte dell'ex presidente angolano

Oltre al Ministro Consigliere Roberto Hernandez de Alba Fuentes e al Secondo Segretario Ernesto Sierra, membri della Missione cubana presso le Nazioni Unite.

Il presidente dell’università, Judi Olian, ha accolto i diplomatici cubani e hanno fatto una colazione di lavoro, in cui sono stati espressi gli obiettivi di Cuba e la priorità dell’istruzione a tutti i livelli per la Rivoluzione cubana, a volte ancora più difficile.

Allo stesso modo, la delegazione cubana ha fornito un aggiornamento su tutti i cambiamenti e miglioramenti nella costruzione del socialismo a Cuba, l’emergere di un movimento attivo di micro, piccole e medie imprese nell’economia nazionale e la creazione di nuove possibilità di investimento, l’esportazione e l’importazione di prodotti, la convertibilità della valuta cubana, tra gli altri.

Molti dei professori di Quinnipiac sono esperti dediti allo sviluppo delle piccole e medie imprese nei paesi emergenti, all’ottenimento di piccoli prestiti ai mypimes, alla finanza internazionale e agli investimenti in vari settori dell’economia, tra gli altri argomenti di grande interesse per Cuba. .

Da parte dell’Università di Quinnipiac, è stato espresso interesse per lo scambio di professori e studenti, la cooperazione allo sviluppo di piani di ricerca congiunti e il viaggio a Cuba per realizzare queste intenzioni, che sono state molto acclamate dalla nostra delegazione.

Muhammad Elahi, Matthew O’Connor e Osman Kilic erano professori ordinari alla School of Economics della Quinnipiac University.

Elahee è professore di International Business Administration presso la Quinnipiac University), ha conseguito un dottorato di ricerca presso la Texas Pan American University e un MBA presso l’Università del New Brunswick-Fredericton, Canada. Ha anche conseguito un BA (Hons) e un Master in Contabilità presso l’Università di Dhaka, in Bangladesh.

Ho avuto l’opportunità di lavorare in paesi come Giordania, Bangladesh, Cina, Francia, Egitto e Messico. Queste esperienze molto diverse che ho incontrato in situazioni in contesti notevolmente diversi, ora voglio condividerle con i miei colleghi cubani”, ha commentato questo eminente scienziato ed educatore.

Dovremo sempre imparare gli uni dagli altri e gli uni dagli altri. Lo stesso obiettivo è la pace, lo sviluppo e il progresso. Ha detto che vogliamo che la pace, le relazioni normali e la cooperazione siano in grado di affrontare le enormi sfide che l’umanità sta attraversando.

READ  L'Italia tiene uno storico referendum su cinque norme giuridiche

O’Connor è Professore ed Ex Preside della Business School, ed esperto di microcredito (microcredito), che mira specificamente a finanziare le piccole e medie imprese, con modalità innovative per utilizzare le risorse messe a disposizione in modo efficiente e sociale. metodo utile.

“Cuba si sta adattando in modo soddisfacente alle realtà del mondo di oggi, in condizioni molto più difficili rispetto alla maggior parte degli altri paesi. Qualunque cosa possiamo contribuire a rendere questo processo il più efficace possibile, lo faremo con grande piacere e lo faremo con soddisfazione e completa dedizione”, ha commentato.

Il professor Osman Kilic è un grande esperto di finanza internazionale, con una grande conoscenza della materia. Ingegnere navale dell’Università di Istanbul, ha conseguito un master e un dottorato a New Orleans. Riguardo a Cuba, ci ha detto che l’isola ha tutto il necessario per vincere la battaglia per lo sviluppo sostenibile.

La prima cosa, ha detto, è che Cuba è un paladino della comprensione e della pubblicità della necessità di questo sviluppo sostenibile, che molti altri paesi ancora non capiscono appieno. Faremo ogni sforzo per una fruttuosa cooperazione tra la Quinnipiac University e le istituzioni cubane di istruzione superiore”.

Elahi, O’Connors e Kelech hanno visitato l’ambasciata cubana a Washington cinque anni fa. Kilic è stato nel paese caraibico nel 2016 e ha studiato le possibilità di sviluppare la costruzione di alloggi, che è molto importante per Cuba.

Nell’auditorium polivalente dell’Università di Quinnipiac, dove si svolgono eventi sportivi, culturali e accademici, la delegazione in visita ha tenuto una conferenza sulla Cuba odierna, le sue sfide e lo sviluppo di una società più equa e prospera.

Lì Pedroso ha tenuto una presentazione del suo Paese davanti a un pubblico numeroso ed entusiasta di studenti e professori.

READ  I popoli indigeni in Costa Rica chiedono l'impegno del Pubblico Ministero

Mentre i nemici di Cuba e dell’umanità cercano di creare il caos e provocare il confronto tra i cubani, molti buoni americani, di qualsiasi settore, razza o origine sociale, si stanno impegnando per porre fine all’embargo criminale e migliorare le relazioni tra i due paesi. .

Studenti e professori dell’Università di Quinnipiac sono accorsi nell’auditorium per incontrare la delegazione diplomatica cubana.

Le domande e le risposte sono state particolarmente interessanti. Quando abbiamo intervistato molti dei partecipanti, abbiamo sentito opinioni molto importanti. Il professor Elahi ha affermato che “lo sviluppo di Mypimes a Cuba avrà un impatto fondamentale nel breve termine, non ci sarà alcun blocco, è un elemento essenziale affinché possano utilizzare tutto il loro enorme potenziale”.

Da parte sua, Kilic ha affermato che “lo sviluppo della finanza internazionale a Cuba trarrà grandi benefici dalla convertibilità del peso, e in questo modo potrà essere attuata l’iniziativa dell’economia mista, e saremo pronti a contribuire allo sviluppo delle strategie delle istituzioni finanziarie .Il più efficiente possibile.

Il Decano del College of Arts and Sciences, Adam Roth, è molto entusiasta di fare attività di ogni tipo con le università cubane, “Lo sviluppo educativo, artistico e culturale di Cuba è molto alto e vogliamo partecipare attivamente alle grandi attività , come sono i festival cinematografici, il balletto e il jazz e in scambio con le nostre controparti cubane”.

La posizione della guida di questa vivace università è quella di cercare relazioni con le università cubane, in particolare quelle relative alla medicina e alla salute, con le facoltà di economia, arti e altre scuole simili. Pianificheranno un viaggio sull’isola per implementare il lato cubano di queste strategie.

Dopo aver completato questo straordinario evento, la delegazione ha concluso la sua visita alla Quinnipiac University e si è diretta ad Hartford, la capitale del Connecticut, dove si aspettavano visite e incontri al Campidoglio, al Capital City Hall e alla House of Unions.

(fine della prima parte)

jro / maggio