Marzo 2, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Fervo e l’impianto geotermico di Google iniziano a fornire la rete.  |  Pensa all’energia geotermica

Fervo e l’impianto geotermico di Google iniziano a fornire la rete. | Pensa all’energia geotermica

Impianto geotermico da 3,5 MW in Nevada di Fervo Energy e Google (Fonte: Google)

Il progetto pilota geotermico da 3,5 MW, sviluppato da Fervo Energy in collaborazione con Google, inizia a fornire energia alla rete locale.

Google ha annunciato che il progetto Geothermal Energy 3.5 è stato sviluppato congiuntamente da Energia Vervo Nel Nevada settentrionale, negli Stati Uniti, ha ufficialmente iniziato a fornire energia alla rete locale. Questa rete fornisce anche i data center di Google in Nevada.

L’impianto geotermico in Nevada è il progetto dimostrativo EGS su larga scala di Fervo Energy. Alcuni mesi fa, Fervo ha annunciato risultati positivi dopo la perforazione e la stimolazione, con il duo in grado di supportare 3,5 MW di produzione di elettricità ad una portata di 63 litri/s ad alta temperatura.

Google e Fervo hanno annunciato la loro partnership nel 2021 Con l’obiettivo di sviluppare il progetto di energia geotermica di prossima generazione. Nell’ambito della loro partnership, Google e Fervo Energy lavoreranno insieme per promuovere l’uso dell’intelligenza artificiale e dell’apprendimento automatico per la produzione di energia geotermica.

“Speriamo davvero che questo serva da trampolino di lancio verso una sempre maggiore disponibilità di energia geotermica per noi e per gli altri in tutto il mondo”, ha affermato Michael Terrill, direttore senior dell’energia e del clima di Google.

Google vede l’energia geotermica come una parte fondamentale per raggiungere l’obiettivo di fornire energia elettrica senza emissioni di carbonio nelle sue operazioni e nei suoi data center entro il 2030.

Entrambi i partner si stanno espandendo rispetto al progetto pilota iniziale in Nevada. Fervo ha recentemente iniziato la perforazione per un progetto geotermico di prossima generazione da 400 megawatt presso la Cape Station nella contea di Beaver, nello Utah, con l’obiettivo di garantire la disponibilità di energia entro il 2026 e operazioni su larga scala entro il 2028. Google ha inoltre annunciato una nuova partnership Project InnerSpace con l’obiettivo è quello di affrontare sfide cruciali per lo sviluppo geotermico, compreso lo sviluppo di uno strumento globale per la mappatura e la valutazione delle risorse geotermiche.

READ  I prezzi di Bitcoin (BTC) puntano al livello di 40.000 dollari, ed ecco perché

Fonte di riferimento: ThinkGeo Energia / Google / Notizie AP