Aprile 24, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Ford Traveller si avvia verso un futuro ottimista dopo aver annunciato la sua nuova vettura

Ford Traveller si avvia verso un futuro ottimista dopo aver annunciato la sua nuova vettura

Valencia, 28 marzo (EFE).- La raffineria Ford (Valencia) guarda al futuro con ottimismo dopo l'impegno della multinazionale a produrre lì una nuova autovettura multipotenza per l'Europa, della quale, sebbene non siano noti modello, numero di unità o data di produzione è stato specificato, è stato elaborato, per rassicurare dipendenti e fornitori.

L'annuncio arriva alla vigilia della fabbrica della raffineria, che ha compiuto 47 anni di vita, e resta un solo modello da produrre, ovvero il modello ibrido Kuga – e la produzione del furgone Transit terminerà il 17 aprile – e in un dossier completo per la regolamentazione temporanea del lavoro, che scade in linea di principio il 19 aprile dopo la proroga.

Calma, serenità e ottimismo sono le parole che definiscono quanto sia stato accolto bene questo impegno della Ford, pur sapendo che ora deve superare l'iter di approvazione e che la nuova vettura non arriverà presto, anche se è considerata una vettura che ha una A. La decisione presa toglie l'incertezza sul breve e medio termine.

L'impegno della raffineria per la produzione di un nuovo veicolo per la Comunità Europea è stato annunciato il giorno dopo l'incontro tenutosi dal Comitato Aziendale Europeo a Dunton (Inghilterra) con il management globale ed europeo per discutere il futuro carico di lavoro dello stabilimento di fronte alle sfide globali . “Cambiamenti dinamici” del settore.

Ford Spagna ha spiegato che sta seguendo da vicino lo sviluppo dei mercati europei alla ricerca di opportunità per migliorare l'attuale offerta di prodotti e, visti i cambiamenti che vede nel settore, “c'è l'opportunità di aggiungere un nuovo veicolo passeggeri multi-energia” alla gamma linea di produzione in Europa.

READ  Al via il bando con 10.000 posti di lavoro a fine anno

La società ha spiegato che questo nuovo veicolo sarà prodotto a Valencia e, in linea con le normali operazioni di Ford, sarà “soggetto all'approvazione del programma”, che prevede che nel 2035 tutti i suoi veicoli commerciali e passeggeri in Europa saranno “100% elettrici”. , in conformità con le normative europee.”

L'European Business Council ha osservato che nell'incontro con il management europeo e globale si è discusso del futuro di Ford in Europa e delle opportunità di differenziarsi in un mercato “altamente competitivo e regolamentato” e sono state identificate le opportunità e quanto segue: Passi che includono il nuovo veicolo.

Attualmente, il prossimo incontro sarà il 10 aprile nella città tedesca di Colonia, tra il management europeo della Ford e il Comitato Aziendale Europeo, per cercare di andare avanti con i dettagli della nuova vettura che sarà prodotta per l'Europa dallo stabilimento di Valencia.

Lo ha annunciato UGT, il sindacato di maggioranza di Almussafes, il cui portavoce, Carlos Vobel, ha dichiarato a EFE che l'impegno per il nuovo veicolo rappresenta “un punto di svolta e cambia molto le cose” nello stabilimento di Valencia, che attualmente impiega 4.600 dipendenti.

Al-Masafis ha sottolineato che “possiederà un nuovo veicolo e manterrà un carico di lavoro sufficiente”, sottolineando che “la questione principale è stata risolta” e ha attribuito l'annuncio del nuovo veicolo all'accordo di elettrificazione dei veicoli firmato nel 2022 per la futura produzione di veicoli elettrici.

In una lettera ai dipendenti, i vertici Ford delle raffinerie hanno definito “meravigliosa” la novità della nuova vettura, chiedendo nel frattempo di concentrarsi sul lancio della nuova Kuga e su obiettivi di qualità e costo per garantirne il successo. Nuovi veicoli.

READ  Twitter ha gonfiato il numero di utenti prima di acquistare Elon Musk - News Technology - Technology

L'annuncio è stato celebrato da diverse amministrazioni, come il Governo spagnolo, il cui presidente, Pedro Sánchez, ha affermato che “garantisce la continuità” dello stabilimento di Valencia per i prossimi anni, mentre il ministro dell'Industria, Jordi Herrio, e il direttore della Scienza e dell'Innovazione, Diana Morant, ha sottolineato la leadership del Paese nell'industria automobilistica e il suo impegno nella rigenerazione.

Il presidente dello Stato, Carlos Mazzone, ha osservato che questo annuncio, che ha definito “straordinario e notevole”, rafforza “l’ecosistema automobilistico” nella Comunità Valenciana e migliora “il livello di lavoro e l’impegno per lo stabilimento di base”. per il settore automobilistico.

Il consiglio comunale di Almussafes ha affermato che per Ford e i suoi fornitori si apre un “nuovo scenario di speranza”, mentre il gruppo automobilistico valenciano AVIA ha considerato l'annuncio positivo e, secondo l'Associazione dei datori di lavoro valenciani, riduce l'incertezza. Per la Camera di Commercio di Valencia, questo porta ottimismo per lo stabilimento a medio e lungo termine. Aficom

lb/cbr/prb/ole

(immagine)