Novembre 29, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Gio Reina emulerà suo padre giocando allo Stadio Azteca

Città del Messico (AFP) – Un giorno prima della sua unica partita allo stadio Azteca, Claudio Reina ha valutato l’andamento del calcio negli Stati Uniti e il modo in cui la squadra degli Stati Uniti è stata più competitiva contro il Messico.

“Penso che sia un po’ offensivo per loro, perché il calcio è l’unico sport nel loro paese”, ha detto l’allora capitano degli Stati Uniti nel 2005.

Suo figlio Gio ha avuto la possibilità di giocare per la prima volta con l’Azteca giovedì sera, quando gli Stati Uniti hanno affrontato Altri all’inizio del triplo che decreterà le qualificazioni ai Mondiali CONCACAF.

L’ultima apparizione di Claudio Reina in nazionale è stata ai Mondiali del 2006, durante una sconfitta contro il Ghana. Pertanto, Jiu non ha visto suo padre giocare per la squadra nazionale.

Gio Reina, oggi 19enne, martedì ha dichiarato: “Mio padre si è ritirato dalla nazionale quando avevo solo 3 o 4 anni. Ma me lo ha raccontato. Capisco quello che mi hanno detto alcune persone, e ovviamente ho visto tante partite in l’Azteca”.

Il giovane calciatore ha parlato a Houston, dove si allena la squadra degli Stati Uniti.

Il Canada guida la finale ottagonale con 25 punti e gli Stati Uniti sono al secondo posto con 21 punti, come il Messico ma con una migliore differenza reti.

Pertanto, le tre squadre nordamericane hanno al momento i biglietti diretti per la Coppa del Mondo. Panama, che è al quarto posto con 17 unità, otterrà un playoff proprio contro una squadra dell’Oceania.

Poi arriva il Costa Rica con 16 unità e El Salvador con nove squadre. Giamaica e Honduras sono state eliminate dalla Coppa del Mondo.

READ  Luis Garcia parla di Atletico Madrid-Liverpool, il favorito della Champions League e la canzone di Anfield | Champions League

Se gli Stati Uniti si qualificheranno la prossima settimana, il loro nome potrebbe essere inserito nel secondo piatto della lotteria il 1 aprile. Invece, il vincitore degli spareggi verrà piazzato nel quarto piatto, con avversari teoricamente più forti.

“La qualificazione per la Coppa del Mondo è il minimo assoluto richiesto”, ha detto il centrocampista Tyler Adams. “Dobbiamo farlo per portare avanti il ​​nostro programma e dare ai nostri giocatori la migliore opportunità per continuare il loro sviluppo e avere quell’esposizione internazionale e la crescita di questo sport negli Stati Uniti”.

La squadra statunitense ha fallito nel tentativo di qualificarsi per la Coppa del Mondo 2018, perdendo 2-1 a Trinidad e Tobago durante la scadenza. Questo ha tagliato una serie di sette partite di Coppa del Mondo.

L’unica partita di Claudio Reina per l’Azteca è stata una sconfitta per 2-1 nelle qualificazioni del 2005. Ha saltato le qualificazioni nel 1997 e nel 2001 a causa dell’accumulo di cartellini gialli.

Gio Reina si è infortunato al tendine del ginocchio a settembre e da allora non ha più giocato per la nazionale. Lo scorso fine settimana ha giocato per il Borussia Dortmund 90 minuti per la prima volta dalla scorsa estate.

“Ho guadagnato molta forza negli ultimi due o tre mesi, quindi sì, ora sono abbastanza fiducioso nel mio corpo”, ha detto Jiu. È stato bello giocare per 90 minuti”.

Reina è stata separata da un oceano di spareggi.

“Mi sono alzato alle tre o alle quattro del mattino per guardare le partite in Germania”, ha detto. “Mi ha decisamente motivato a tornare il prima possibile. Ovviamente, ci è voluto più tempo di quanto avrei voluto.

READ  News: favorite della Serie A e prossimi impegni delle italiane in Champions League