Maggio 17, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il Costa Rica torna a pieno regime mentre la quarta ondata di coronavirus si allontana

Questo contenuto è stato pubblicato il 1 marzo 2022 – 22:36

San Jose, 1 marzo (EFE). Il Costa Rica sta accelerando un ritorno alla “normalità” con piena capacità per sport, attività accademiche, discoteche, bar e ristoranti a partire da martedì, in un momento in cui la quarta ondata di contagi ha iniziato a diminuire drasticamente.

Da martedì le attività sportive, culturali, accademiche e commerciali, nonché discoteche, bar, discoteche, ristoranti, negozi, cinema e teatri, potranno operare al 100% della loro capacità a condizione che i clienti richiedano un QR. Un codice che certifica il tuo completo stato di vaccinazione contro il covid-19.

Mantenere l’uso delle mascherine e applicare protocolli igienici.

In precedenza, questi stabilimenti consentivano capacità comprese tra il 50% e l’80% utilizzando un codice QR.

Gli edifici che non richiedono questo codice da martedì devono funzionare al 50% della loro capacità.

Si tratta di una delle principali misure di de-escalation annunciate dal governo, insieme a quella che entrerà in vigore il 7 marzo, ovvero l’abolizione del divieto di circolazione dei veicoli, attualmente in vigore dalle 00:00 e 5:00 tutti i giorni in tutto il paese.

Con queste misure, il Costa Rica sta praticamente tornando alle sue normali attività dopo due anni di misure restrittive che sono state inasprite e allentate in base al momento epidemiologico.

Il Costa Rica sta attualmente registrando un calo della quarta ondata di infezioni, iniziata a gennaio a causa della variante omicron che ha causato un numero record di casi giornalieri ma non ha saturato gli ospedali a causa dell’elevata percentuale di persone vaccinate, secondo le autorità . .

agitando in discesa

READ  Il numero di persone che soffrono la fame è aumentato nella regione Asia-Pacifico

I dati diffusi dal Ministero della Salute, martedì, indicano che nell’ottava settimana epidemiologica, estesa dal 20 al 26 febbraio, si sono registrati 18.137 casi di virus Covid-19, che rappresenta un calo del 26,7% rispetto alla settimana precedente quando il il numero era. Erano 24.762 casi.

Per quanto riguarda i decessi, nella settimana dal 20 al 26 febbraio si sono aggiunti 107 decessi, mentre il numero della settimana precedente è stato di 122, con un decremento del 12,3%.

Martedì, le autorità hanno registrato 2.203 nuovi casi di infezione, 10 decessi e 885 persone sono ancora ricoverate in ospedale, di cui 116 in unità di terapia intensiva.

In totale, il Costa Rica, un paese di 5,1 milioni di persone, ha avuto 80.913 casi di COVID-19 e 8.047 morti durante la pandemia.

Per quanto riguarda la vaccinazione, sono stati applicati 9.349.535 vaccini. La copertura con le prime dosi raggiunge l’87,4% della popolazione totale del Paese; Con una seconda dose del 79,7% e una terza del 27,6%. EFE

gmm / aa

© EFE 2022. La ridistribuzione e la ritrasmissione di tutto o parte dei contenuti dei Servizi Efe, senza il preventivo ed espresso consenso di Agencia EFE SA, è espressamente vietata.