Maggio 19, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il presidente Zelensky chiede di parlare con Mosca per fermare l’invasione

Diversi giorni dopo l’assedio della città di Mariupol, nel sud-est dell’Ucraina, il 23° giorno di guerra, le forze russe entrarono nel centro della città. Lo ha spiegato in dettaglio il ministero della Difesa russo, che ha affermato che stava “stringendo la corda” attorno al porto strategico situato di fronte al Mar d’Azov.

Scritto da: Carolina Cepeda

Redazione internazionale. – Il ministero della Difesa russo ha affermato che l’attacco russo ha raggiunto sabato il centro della città assediata di Mariupol, nel sud-est dell’Ucraina.

Nel frattempo, il sindaco della città ha sottolineato che i combattimenti erano “già attivi”, mentre il presidente Volodymyr Zelensky ha chiesto colloqui significativi con Mosca per fermare la sua invasione.

Diversi giorni dopo l’assedio della città di Mariupol, nel sud-est dell’Ucraina, il 23° giorno di guerra, le forze russe entrarono nel centro della città. Lo ha spiegato in dettaglio il ministero della Difesa russo, che ha affermato che stava “stringendo la corda” attorno al porto strategico situato di fronte al Mar d’Azov.

Da parte sua, il sindaco di Mariupol, Vadim Boychenko, ha osservato che i combattimenti sono “veramente attivi” con carri armati e mitragliatrici, mentre “tutti si nascondono nei bunker”.

Un forte assedio da parte delle forze di Mosca ha nuovamente frustrato i tentativi di salvare le persone intrappolate sotto le macerie del teatro bombardato della città il 15 marzo, esortando Kiev a un dialogo significativo che porti alla cessazione delle ostilità.

Nel frattempo, la Russia rimane ribelle di fronte a una serie di sanzioni imposte dall’Occidente per soffocare la sua economia in risposta alla guerra lanciata contro l’Ucraina.

READ  Emmanuel Macron vince la presidenza francese

Gli attentati russi hanno provocato decine di morti questo sabato in diverse città ucraine, secondo le autorità locali.

Alcuni media ucraini hanno riferito che almeno 40 soldati sono morti durante questi ultimi attacchi russi contro quel paese. Nelle vicinanze di Kiev sono state segnalate sette vittime civili e, secondo la polizia, cinque persone sono state portate in ospedale.