Febbraio 8, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Kiev annuncia la morte di 500 tra le forze russe in successivi attacchi a Kherson | Europa | Dott..

Gli attacchi lanciati dalle forze ucraine alle posizioni nemiche nella regione di Kherson (a sud del paese) hanno causato 500 morti tra i soldati russi, secondo un rapporto pubblicato dallo Stato maggiore ucraino martedì (01.03.2023).

Secondo il bilancio, pubblicato oggi attraverso il resoconto dello Stato Maggiore delle Forze armate ucraine, “le perdite tra le forze d’invasione ammontano a circa 500 tra morti e feriti”.

I dati si riferiscono all’attacco iniziato la notte di sabato 31 in una delle regioni occupate dai russi a Kherson, e proseguito domenica e anche lunedì in diverse città di quella regione.

Secondo quel rapporto, l’artiglieria ucraina sta “effettivamente” attaccando le posizioni russe e neutralizzando anche i droni che i russi hanno lanciato contro di loro.

Secondo questa fonte, nelle ultime 24 ore, 27 doni di fabbricazione iraniana sono stati identificati e disattivati.

In totale, nell’area sono stati registrati 32 attacchi russi, colpendo principalmente obiettivi civili, tra cui un edificio pubblico e complessi residenziali.

Ieri la Russia ha ammesso che 63 soldati russi sono stati uccisi a seguito di un missile ucraino che ha colpito una caserma nella città di Makevka a Donetsk, annessa da Mosca lo scorso settembre.

ct (efe, welt.de)

READ  Petro fa il primo passo verso la "piena pace" riprendendo i colloqui con l'Nla