Febbraio 28, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La guerra tra Israele e Gaza in diretta |  Borrell chiede l’attuazione del cessate il fuoco a Gaza richiesto dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite  internazionale

La guerra tra Israele e Gaza in diretta | Borrell chiede l’attuazione del cessate il fuoco a Gaza richiesto dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite internazionale

Lazzarini, direttore dell’UNRWA: La situazione è disumana e l’ordine civile è al collasso

Il popolo palestinese “si sente abbandonato e tradito dalla comunità internazionale perché non agisce di fronte a uno dei peggiori disastri umanitari del nostro tempo”, ha affermato oggi il Direttore dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati al Secondo Forum mondiale sui rifugiati . UNRWA, Philippe Lazzarini. “Ora vedono che le vite umane non sono trattate allo stesso modo, che i diritti umani non sono universali, e questo avrà ripercussioni molto gravi”, ha avvertito un rappresentante dell’UNRWA, l’agenzia che ha subito il maggior numero di morti in un solo anno. Dall’istituzione delle Nazioni Unite (più di 130 dal 7 ottobre).

Lazzarini, che aveva appena visitato Gaza, ha descritto la situazione nella Striscia come “infernale”. “Nei rifugi dell’UNRWA le famiglie stanno in piccoli spazi, separati da coperte, e questo è riservato a chi è più fortunato”, spiega Lazzarini, che sottolinea che la popolazione civile palestinese “soffre la fame e la disperazione”. “Il semplice arrivo di un camion (con eventuale assistenza) provoca disordini tra la folla” ha affermato il capo dell’UNRWA, spiegando che intere famiglie di sei o sette persone sono talvolta costrette a trascorrere un’intera giornata condividendo una bottiglia d’acqua o un semplice bicchiere d’acqua. Lattina di tonno. Ha aggiunto: “Non sto esagerando. La situazione è disumana e l’ordine civile sta crollando. I palestinesi hanno raggiunto i limiti della resistenza umana e stanno sopportando condizioni insopportabili”.

Ha aggiunto che lo stesso personale dell’UNRWA condivide la stessa situazione: molti di loro portano i propri figli sul posto di lavoro “per garantire la loro sicurezza, o anche se muoiono, lo faranno insieme”. “A volte chiedo loro come riescono a sopportare tutto ciò. Uno dei miei colleghi mi ha recentemente detto che per diversi giorni si chiude in un angolo a piangere”, ha descritto Lazzarini ai presenti al forum di Ginevra, la città dove ha sede l’UNHCR. UNHCR).

READ  Illuminato da fede e fuochi d'artificio a Los Relijos, Isole Canarie

Lazzarini ha approfittato del suo ruolo anche per intervenire al Global Forum per denunciare l’uso di un linguaggio “disumanizzante e degradante” nei media e nei social network contro i palestinesi. Lazzarini ha detto: “Sono inorridito dalle campagne diffamatorie contro i palestinesi e coloro che li proteggono. Devono aiutarci a resistere a questo odio e negare tutte queste accuse che si ripetono”. Evie