Novembre 28, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Motivi per acquistare prodotti scontati

Le emozioni influenzano i consumi e i professionisti delle vendite ne traggono vantaggio.

Il presunto pregiudizio è una distorsione cognitiva che ci porta a prendere decisioni basate sulle prime informazioni.

Perché è così difficile resistere allo shopping durante il tutto esaurito? Secondo Enrique Soler-Labagos, Professore Associato di Studi in psicologia e scienze dell’educazione Dall’Università Aperta della Catalogna (UOC), una delle chiavi è il modo in cui il marketing gioca con la nostra mente in modo che tenda ad acquistare.

Lo fa tramite una chiamata Bias di ancoraggio. “Un pregiudizio radicato è una distorsione cognitiva in cui tendiamo a prendere decisioni tenendo conto delle prime informazioni a nostra disposizione”, afferma lo psicologo. “La sua origine è inconscia, ma può anche essere intenzionalmente manipolata in modo che i consumatori prendano una decisione di acquisto quando hanno poche informazioni disponibili”, afferma.

Come spiega, funziona nel modo seguente: il cervello registra il primo prezzo noto di qualcosa, in modo che sia “fissato” a quel primo importo. Se cade, il cervello lo percepisce come un affare, anche se il secondo prezzo può essere molto più alto del valore della cosa che vuoi comprare.

“Per questo motivo, molte aziende preferiscono fissare i loro prezzi molto più alti, in modo che poche vendite diano un margine molto alto, ma si concentrano sulle vendite nelle vendite, dove è probabile che il prezzo scontato sia il loro valore equo e reale”, afferma stati.

Emozioni e acquisti

Tuttavia, non è l’unico fattore che gioca un ruolo importante nell’incremento degli acquisti. Anche le emozioni giocano un ruolo importante in questa attrazione per le vendite a causa del fatto che stai acquistando un affare, che genera un senso di benessere.

READ  Il dollaro scende con l'aumento della propensione al rischio Di Reuters

“Il semplice fatto di mangiare in realtà provoca piacere. Non dimentichiamo che la spesa compulsivo è un ansiolitico molto efficace, anche se non salutare, oltre che costoso, per curare i sintomi dell’ansia. Se a questo aggiungiamo che apparteniamo alla società che immagina la “cultura della palla” “Ci vengono forniti gli ingredienti migliori per cadere nelle reti dei responsabili del marketing aziendale”, spiega.

Un esempio di come le emozioni possono giocare brutti scherzi di cui i professionisti delle vendite traggono vantaggio è la situazione che si presenta quando vogliamo qualcosa. “Ad esempio, se stai per visitare un appartamento con l’intenzione di acquistarlo e dimostri di essere assolutamente innamorato di quell’appartamento, nel momento in cui fai un’offerta, scoprirai che non c’è spazio per la trattativa”, Soler Labajos spiega.

Un altro esempio è l’uso di “non il cliente”, che si verifica quando un venditore chiede cosa una persona sta cercando di acquistare e comprende pienamente che ha un prodotto che è esattamente quello di cui ha bisogno. “Offriranno altri prodotti simili che non sono esattamente quello che stai cercando, con l’unico obiettivo di farti dire di no. Il venditore sa che gli esseri umani hanno difficoltà a dire ‘no’ che dire ‘sì’. Ci proveranno di nuovo con altre due o tre opzioni, con l’obiettivo di “tirarti fuori” rispetto a un paio o tre altre opzioni”, dice, spiegando che sarà sempre più difficile per il cliente dire “no”.

“Infine, ti presenta il prodotto che hai già pianificato, che soddisfa le tue aspettative meglio di tutti i prodotti precedenti, anche se non tutti. Inoltre, l’annuncio ora ricorda specificamente che si tratta di un articolo promozionale e dice era più costoso la scorsa settimana. In questa fase, sarà quasi impossibile dire un quinto “no” e finirai per acquistare il prodotto, anche se non soddisfa tutte le tue aspettative, afferma l’Università dell’Oklahoma professore collaboratore.

READ  Panorama - Le misure finanziarie per ridurre la bolletta elettrica hanno ridotto la raccolta dello Stato di 7330 milioni

Inoltre, messaggi come “opportunità d’oro” o “ultimi giorni” possono portare all’acquisto d’impulso, poiché “l’aggiunta di così poco tempo al processo decisionale viene eseguita esattamente in modo che non ti sia rimasto nulla in mente e questo ti fa acquistare con il tuo cuore. Sfortunatamente, sono tecniche efficaci, perché ci danno quella sensazione ‘ora o mai più’. Se non lo compro ora, potrei pentirmene in seguito. “

Consigli per acquistare con saggezza

Per impedirti di acquistare prodotti di cui non hai davvero bisogno solo perché sono in saldo, ci sono alcune linee guida che possono aiutarti. Secondo Enric Soler Labajos, questi sono i principali:

Pensa prima di acquistare. “Non essere credulone: ​​le aziende esistono per fare soldi, non per perderli”, ricorda. Un esempio è il “Giorno esente da IVA”. È, per definizione, illegale. Ciò che acquisti è soggetto ad IVA, indipendentemente dal prezzo al momento. Quindi cercano di attirarti con qualcosa di “proibito” e “proibito” ti attrae sempre.

Metti da parte le tue emozioni Quindi non compri nulla di cui non hai veramente bisogno. “Innamorarsi della vita, non dei prodotti di consumo”, consiglia Soler.

Acquista con un cellulare in mano. Una buona idea è cercare su Google il riferimento del prodotto che ti interessa e scoprire il prezzo del prodotto stesso.

– Al supermercato, prestare attenzione al prezzo in base al peso, non nel prezzo totale del prodotto. In questo modo i prodotti possono essere confrontati in modo equo.