Febbraio 28, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Preferisce produrre chip più costosi piuttosto che aumentare il volume di produzione

Preferisce produrre chip più costosi piuttosto che aumentare il volume di produzione

  • NVIDIA esce più forte da un 2023 negativo per il settore dei chip con un aumento dei ricavi del 56,4%.

  • Il prezzo medio dei chip da 300 mm prodotti da TSMC aumenterà del 22% nel 2023.

Una strategia molto efficace quando si tratta di indagare sullo stato di salute dell’industria dei semiconduttori è esaminare i numeri di TSMC. Questa è un'azienda taiwanese La fabbrica più grande Circuiti integrati su questo pianeta. E con la differenza. La sua quota di mercato, infatti, è superiore al 50%, il che la pone a una distanza molto comoda dai suoi concorrenti diretti, Intel e Samsung, entrambi con una quota di poco inferiore al 20%.

Il 2023 è stato un brutto anno per i progettisti e i produttori di semiconduttori. Consolato Gartner Ha pubblicato un rapporto preliminare sostenendo che il reddito complessivo delle società dedite alla vendita diretta o indiretta di chip è diminuito durante l'anno appena trascorso dell'11% rispetto al 2022. Naturalmente, la fortuna di alcune di loro è stata mista. I ricavi di Intel, Qualcomm e Texas Instruments sono diminuiti tra il 12% e circa il 17%, mentre i ricavi di AMD e Apple sono diminuiti rispettivamente del 5,6% e del 5,8%.

Il rapporto Gartner non menziona TSMC perché si concentra esclusivamente sul lavoro delle aziende che progettano semiconduttori (anche se alcune, come Intel, li producono anche). Sappiamo ancora come funziona TSMC: Peggio che nel 2022. Come il resto delle aziende del settore dei chip, ad eccezione di Broadcom, STMicroelectronics e NVIDIA (i ricavi di quest'ultima nel 2023 sono aumentati ben del 56,4% rispetto al 2022).

READ  Pannelli solari e 25 mq

Il prezzo dei chip aumenterà significativamente nel 2023

Durante il quarto trimestre del 2023, TSMC ha generato profitti per 19,62 miliardi di dollari, mentre nello stesso periodo del 2022 questa cifra è aumentata a 19,93 miliardi di dollari. UN diminuzione dell'1,5% Non è drammatico, ma per un'azienda delle dimensioni di TSMC è un chiaro sintomo della crisi del settore dei circuiti integrati. Tuttavia, questo calo delle entrate del più grande produttore di chip non è in linea con il numero di chip distribuiti. Se così fosse, il suo reddito nell’ultimo trimestre del 2023 sarebbe stato molto inferiore.

Nel corso del quarto trimestre del 2023, TSMC ha distribuito 2.957 milioni di chip, mentre nello stesso periodo del 2022 questo numero ha raggiunto i 3.702 milioni.

Durante il quarto trimestre del 2023, questa azienda ha distribuito 2.957 milioni di chip da 300 mm, mentre nello stesso periodo del 2022 questo numero ha raggiunto i 3.702 milioni di chip. Dal 2020, TSMC non ha distribuito meno di 3 milioni di chip in un trimestre. In effetti, il calo è diminuito durante l’ultimo trimestre dello scorso anno fino al 20,1%Si tratta di una cifra molto più alta rispetto all'1,5% il cui reddito è diminuito se confrontiamo questi stessi periodi. Come è possibile che le tue entrate si siano ridotte così tanto se avessi distribuito meno fiches?

La spiegazione è chiara: il prezzo medio dei wafer è aumentato notevolmente nel corso del 2023. È aumentato Non meno del 22% Se confrontiamo il prezzo medio dell'ultimo trimestre del 2022 con lo stesso periodo del 2023, abbiamo anche un altro dato interessante: il 15% delle entrate di TSMC proviene dalla vendita di chip prodotti nei suoi nodi da 3 nm.

READ  Theozou Market Producer/Portafoglio aziendale e situazione finanziaria - Sportlepsia

Questa è un'ottima notizia per questa azienda e, cosa più importante, porta sul tavolo qualcosa che non vale la pena trascurare: per TSMC è più redditizio Produci meno chip e vendili a un prezzo più alto Questo grazie alla sua produzione in nodi di pietra più avanzati che producono un maggior numero di trucioli e li distribuiscono ad un prezzo inferiore. Logicamente, questa strategia avrà un impatto al rialzo sui prezzi dei circuiti integrati.

Foto di copertina: TSMC

maggiori informazioni: Dan Nestedt

A Zataka: La tensione tra Cina e Taiwan ha scatenato qualcosa di insolito: il “Made in Taiwan” è in pericolo di estinzione