martedì, Luglio 23, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

Strategie di gestione invernale per migliorare i polli da carne

Pollo da carne

Lo specialista Coppa VantressaJosé Luis Januario elenca gli strumenti più importanti per una gestione più efficace delle giornate fredde.

L’inverno è una sfida per noi del settore avicolo e dobbiamo impegnarci maggiormente nella gestione degli animali e nell’affrontare i cambiamenti climatici più rigidi durante il giorno e la notte. Ma quanto è efficace questa preparazione? Abbiamo la tecnologia, le attrezzature, i sistemi di riscaldamento e la struttura del pollaio per aiutarci in questa sfida?

  • Con l’arrivo dell’inverno arrivano le difficoltà che affrontiamo nel riscaldare gli allevamenti, chiudere i pollai in modo soddisfacente, utilizzare strutture e gestione dei materiali più efficaci per rendere più piacevole il benessere degli uccelli e cercare di ottenere risultati migliori nella zootecnia.

Questi argomenti sono diventati ricorrenti e necessari in questo periodo dell’anno. Sapete quali sono gli strumenti più importanti che abbiamo per le galline?

Isolamento e recinzione del capannone

Sappiamo già che un capannone coperto, oltre ad aiutare a isolare dal caldo e dal freddo che provengono dal tetto, con il rivestimento riduciamo lo spazio fisico, cioè la zona da riscaldare. Inoltre, non dovrebbe essere un protocollo sperimentale quello di creare una buona doppia tenda per isolare dagli elementi.

Tra le tecnologie e le attrezzature che dobbiamo installare correttamente negli allevamenti di polli da carne ci sono: Tende da lancio.

Deve essere almeno una doppia tenda, ben fissata, tesa, evitando pieghe, una sul lato interno ed una sul lato esterno dei pali della tettoia. Nei casi in cui vengono utilizzate tende in rafia di plastica, è importante che vi sia una doppia laminazione.

  • Queste tende devono avere una busta sigillata ai lati e nella parte superiore e devono essere ermetiche Sono installati sulla parete interna ed esterna dei fienili.
READ  La supremazia della flotta di Cabify è a rischio per Uber a Madrid, il suo mercato più grande

Un altro punto importante è che le doppie tende devono essere aperte dall’alto verso il basso, in modo che l’aria fredda entri sempre dall’alto.

L’aria più fresca, più densa e più pesante deve mescolarsi con quella più calda e meno densa che si accumula nella parte interna superiore delle allevatrici, e ha quindi lo scopo di riscaldarla prima di scendere al livello dei polli, senza vento e con la temperatura in aumento .

Foto 1. Doppie tende, ben laminate, oltre all’isolamento, abbiamo una migliore tenuta della tettoia.

Figura 1. Schema di apertura della tenda laterale, dove lavoriamo con il vento prevalente nel capannone, apriamo meno da un lato, creando una pressione in ingresso positiva, e apriamo 4 volte di più dal lato opposto, facendo uscire l’aria che esce più facilmente.

  • Queste gabbie spesso superano le prestazioni delle moderne case climatizzate in inverno. Ma puoi ottenere risultati migliori semplicemente controllando frequentemente le tende durante la notte.

Per i produttori e il personale che si occupa della movimentazione dei polli da carne, operazione eseguita manualmente, il ricambio dell’aria è più efficiente in questo tipo di capannoni aprendo sistematicamente le tende interne ed esterne, e questa apertura dovrebbe essere più frequente.

Pertanto, il meccanismo elettromeccanico che controlla l’apertura e la chiusura delle tende, già disponibile sul mercato, gestirà questa in modo efficiente e automatico durante l’arco della giornata e in base alla necessità di frequente ricambio d’aria nelle incubatrici.

Per gli allevamenti da carne, una migliore climatizzazione e l’uso di porte e finestre per la presa d’aria

Tutta l’aria fresca dovrebbe entrare attraverso la parte superiore dell’apparecchio. Pertanto, nelle stalle climatizzate con pressione statica negativa, conosciamo l’importanza dell’utilizzo delle “inlet”, finestre per l’immissione dell’aria.

READ  Il SUV-B con cui Renault cerca di cambiare la sua storia è arrivato in Argentina: dettagli, versioni e prezzi

Vengono utilizzati per dividere la presa d’aria lungo i lati del capannone per portare l’aria sopra le allevatrici, riscaldare gradualmente l’aria fredda e umida in entrata e ridurne l’umidità.

  • In questo modo otteniamo che la gestione della ventilazione e della circolazione minima sia più ottimale ed efficiente per migliorare le condizioni ambientali all’interno delle stalle.

Le prese d’aria, in modo efficiente e discreto, sono riuscite a ridurre fino al 75% dell’umidità dell’aria dall’esterno all’interno del capannone.

In numeri pratici e significativi, siamo stati in grado di mantenere temperature più calde all’interno delle stalle, con pochissima sensazione di vento per gli animali e, cosa più importante, per controllare ventilazione e umidità minime, abbiamo ridotto l’umidità relativa dell’aria del 25% all’interno della stalla. .

  • Ricordiamo qui che l’umidità è la quantità che incide maggiormente sulla ventilazione e sulla gestione ambientale nell’allevamento avicolo.

Protezione per piccoli uccelli, buon piumaggio

Gli uccelli sono animali endotermici e la loro capacità di mantenere una temperatura corporea costante si completa solo tra la terza e la quarta settimana di vita in allevamento, quando a questa età viene completata l’omeotermia, ovvero la capacità di mantenere e controllare la temperatura corporea.

Di seguito è riportata una tabella del valore R per l’isolamento (coefficiente di scambio termico tra le superfici), per l’opercolo (pelle) e per gli uccelli giovani e le differenze nella protezione fornita dalle piume per gli uccelli, per età, nelle figure seguenti.

Immagine 2. Le immagini dei pulcini a 3, 13 e 33 giorni di età mostrano la differenza nella protezione che le piume forniscono agli uccelli solo dopo che il processo di piumaggio è completo.

Figura 2. Valore R per gli isolati aviari. Fonte: Professor Brian Fairchild – UGA 2019.

È molto importante, quindi, mantenere gli animali nelle migliori condizioni termiche interne, e non esiste una temperatura ideale all’interno della casa per ottenere quel comfort.

READ  Il mercato azionario della regione sta mostrando guadagni oggi, 2 novembre

Ciò che dovremmo sempre notare, e cercare di tenerlo vicino, rispetto agli alloggi precedenti, è il pavimento sotto il materiale della lettiera a 28°C, la superficie del letto a oltre 32°C, e il comportamento degli animali determinerà se i parametri fornire condizioni adeguate.Riposare.

Ricordate, dalla nascita fino al quinto giorno di vita, per gli uccelli cerchiamo la temperatura corporea desiderata compresa tra 40°C e 40,6°C. Dopo la residenza, per loro viene seguito il programma di temperatura desiderato.

Figura 3. Tabella delle temperature richieste per ambienti e letti caldi.

Riferimenti dopo aver consultato l’autore

Leggete la seconda parte dell’articolo nel prossimo numero

Desideria Zullo
Desideria Zullo
"Educatore generale della birra. Pioniere del caffè per tutta la vita. Sostenitore certificato di Twitter. Fanatico di Internet. Professionista dei viaggi."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles