Marzo 4, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

A Panama chiedono un voto responsabile alle elezioni generali (+ foto)

A Panama chiedono un voto responsabile alle elezioni generali (+ foto)

Dopo aver firmato un accordo di cooperazione con il Parlamento dell'America Latina e dei Caraibi (Barlatino), con sede nella capitale, che gli consente di utilizzare parte di tali strutture per i suoi lavori, la funzionaria ha confermato che l'entità da lei guidata ha una sola componente: il popolo .

Castrillon ha ribadito che le prossime elezioni generali saranno un momento favorevole per il pensiero critico e il discernimento di fronte alle sfide poste dall’intelligenza artificiale e dalla disinformazione.

Alla cerimonia era presente anche il presidente del Barlatino, il deputato cubano Rolando Gonzalez Patricio. Il presidente del Tribunale Elettorale, giudice Alfredo Junca, ha rivelato che la JNE sarà inaugurata a partire dal 4 maggio per un audit di 40 minuti per eleggere il Presidente della Repubblica, Vicepresidente.

Annunceranno anche i deputati panamensi al Parlamento Centroamericano (Parlasín).

Lui ha spiegato che i verbali verranno dai comitati di verifica delle 30 circoscrizioni elettorali del capo dello Stato e del suo vice, e da un tavolo elettorale speciale delle liste elettorali residenti all'estero.

Nel suo intervento, il Presidente della TE ha sottolineato che le elezioni tra quattro mesi saranno le più controverse dell'era democratica a Panama e che il loro principale nemico è la disinformazione, per questo ha esortato i candidati a rispettare i risultati presentati dalla JNE e a lottare per loro. . Un Paese migliore con una competizione politica trasparente.

Da parte sua, Gonzalez Patricio ha indicato che Barlatino celebrerà il 60° anniversario della sua fondazione il prossimo dicembre e continuerà il suo impegno e il suo sostegno al rafforzamento della democrazia, dell'integrazione regionale e dell'uguaglianza sociale.

Lui ha osservato che per quanto riguarda gli affari interni di ciascun paese, Barlatino offre ancora una volta le sue agevolazioni alla JNE per la conclusione positiva di questo importante processo elettorale a Panama.

READ  Esempi di far fronte alla guerra feriti in Siria

Il 5 maggio i panamensi eleggeranno alle urne il nuovo presidente e il vicepresidente del Paese, i 20 deputati del Parlamento Centroamericano e i 71 deputati dell'Assemblea Nazionale.

Attraverso il voto eleggeranno anche 81 sindaci, 701 rappresentanti comunali e 11 consiglieri comunali, con i loro supplenti, per il periodo dal 1° luglio 2024 al 30 giugno 2029.

M/J