Dicembre 2, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Disuguaglianza nella Coppa del Mondo dei ricchi contro i poveri in Qatar

Il rapporto tra economia e successo nel calcio non segue uno schema logico. Il campione è che l’economia non è stata completamente abbinata al successo sportivo. in questo modo, Il Brasile è il più vincente con cinque titoli mondiali. Tuttavia, il valore della sua forza lavoro (1.140 milioni di euro) è secondo Per PIL pro capite (prodotto interno lordo) rientra nella categoria bassa per un evento di Coppa del mondo. L’Inghilterra è la più notevole in termini di valore della sua forza lavoro (1.260 milioni) e PIL pro capite (63.123 milioni), ma ha solo una Coppa del Mondo alle finestre.

È interessante notare che le competizioni più importanti in cinque paesi europei (Inghilterra, Spagna, Germania, Italia e Francia) portano 399 calciatori ai Mondiali. La Premier League inglese è la competizione per club con più giocatori: 125. Segue La Liga con 80 giocatori, Bundesliga, 75, Serie A, 66, Ligue 1, 53. Succede che, se suddivisa per club, 16 contribuisce dieci Due o più giocatori nel campionato Qatar 2022. 14 europee (Bayern, Manchester City, Barcellona, ​​​​​​Manchester United, Real Madrid, Paris Saint-Germain, Chelsea, Tottenham, Borussia Dortmund, Atletico, Juventus, Ajax, Arsenal e Siviglia) e solo due fuori dal vecchio continente : Al-Sadd del Qatar e Al-Hilal dell’Arabia Saudita. Entrambi i club regalano la maggior parte dei calciatori della propria nazionale.



I giocatori hanno contribuito alla Coppa del Mondo nelle competizioni più importanti

La concentrazione globale di talenti è aumentata dal 7% nel 1970 al 21% nel 2022:

Solo 14 squadre europee rappresentano quasi un quinto

A tutti i giocatori della Coppa del Mondo.

Quest’anno è aumentato significativamente al 64% rispetto alla maggior parte dei giocatori

Il Qatar e l’Arabia Saudita giocano nei rispettivi paesi, a differenza del Senegal

la cui intera squadra gioca al di fuori del proprio paese e continente.

I giocatori hanno contribuito alla Coppa del Mondo nelle competizioni più importanti

La concentrazione globale di talenti è aumentata dal 7% nel 1970 al 21% nel 2022:

Solo 14 squadre europee rappresentano quasi un quinto

A tutti i giocatori della Coppa del Mondo.

Nel 1970, il 96% dei calciatori delle squadre partecipanti ha partecipato ai Mondiali

Hanno giocato nei campionati del loro paese. Nel 2018 tale percentuale è scesa al 24%.

Quest’anno è aumentato significativamente al 64% rispetto alla maggior parte dei giocatori

Il Qatar e l’Arabia Saudita giocano nei rispettivi paesi, a differenza del Senegal

la cui intera squadra gioca al di fuori del proprio paese e continente.

I giocatori hanno contribuito alla Coppa del Mondo

per le competizioni più importanti

Superato la concentrazione di talento globale

Dal 7% nel 1970 al 21% nel 2022: solo

14 squadre europee sono concentrate in circa una squadra

Quinto giocatore di Coppa del Mondo.

Nel 1970, il 96% dei calciatori in

Squadre che partecipano alla Coppa del Mondo

Hanno giocato nei campionati del loro paese.

Nel 2018 tale percentuale è scesa al 24%.

Quest’anno è salito significativamente al 64%.

Dal momento che la maggior parte dei giocatori

Il Qatar e l’Arabia Saudita stanno giocando

paesi, a differenza del Senegal che

La squadra gioca nella sua totalità

fuori dal tuo paese e dal tuo continente.

Dicono che lo sport, in questo caso il calcio, possa eguagliare tutti. I dati dal 1970, però, non mostrano solo questo. Gli scontri tra le squadre dei paesi ricchi e quelle meno fortunate, ai Mondiali, mostrano un bilancio positivo per chi ha di più. Così, su 684, i cosiddetti ricchi ne hanno vinti 301 (44%) contro 238 (35%) in cui ha prevalso la squadra con meno risorse. Il 21% delle partite (145) è finito in parità. La Coppa del Mondo 78 in Argentina è stata la più uguale. I ricchi hanno vinto 39 partite e i poveri 37.



Delle 684 partite di Coppa del Mondo giocate dal 1970, le nazioni

i più ricchi guadagnavano il 44% delle volte; Il 35% più povero degli incontri.

Hanno vinto i paesi più poveri.

È stato vinto dal paese più povero

È stato vinto dal paese più ricco

Fonte: El Diario / FIFA / Nazioni Unite

Tra le 684 partite in Coppa del Mondo

che sono stati giocati dal 1970, paesi

i più ricchi guadagnavano il 44% delle volte;

Il 35% più povero degli incontri.

Fonte: El Diario / FIFA / Nazioni Unite

La Tunisia è la squadra forse più umile di tutte quelle che si ritroveranno in Qatar, Se guardiamo tutti i parametri. In termini di reddito pro capite, è il quarto più basso e il valore dei suoi giocatori lo colloca come la quinta squadra con il valore più basso della sua squadra. Solo il ranking FIFA dà tregua alla squadra tunisina. È il ventiquattresimo secondo questa classificazione. Dall’altra parte c’è l’Olanda. La squadra dell’Europa centrale è settima in termini di reddito pro capite e ottava nella classifica FIFA, mentre la sua squadra è al nono posto in Qatar.



Analisi di 32 squadre della Coppa del Mondo 2022 in base al PIL

pro capite e il valore di mercato della forza lavoro

Valore di mercato di scelta

Valore di mercato

di scelta

Analisi delle 32 squadre per la Coppa del Mondo 2022

Sulla base del PIL e del valore pro capite

Mercato dei modelli

Valore di mercato di scelta

Valore di mercato

di scelta

Brasile, Argentina e Uruguay condividono un basso reddito pro capite ma un alto valore di mercato per le nazionali, oltre a un alto rating FIFA e diversi Mondiali alle spalle. I brasiliani hanno subito la peggiore sconfitta della loro storia calcistica durante la semifinale del 2014, quando i tedeschi li hanno battuti, lasciando il punteggio sull’1-7. In quello che è stato chiamato Minerazo, riferendosi a un’altra sconfitta storica per i brasiliani conosciuta come il Maracanazo, dove hanno perso la finale contro l’Uruguay contro ogni pronostico.

tutta la storia della Coppa del Mondo Tre partiti rappresentano il calcio “Robin Hood”: Svezia – Senegal, Francia – Senegal, entrambi dei Mondiali del 2002, e Ghana – USA (2006). E ilAi Mondiali di Corea e Giappone del 2002, il Senegal ha battuto due squadre economicamente più potenti: la Svezia (57,7 volte più ricca del Paese africano) e la Francia (47,7 volte), e nel caso del Ghana ha battuto lo United Stati. Il paese nordamericano nel 2006 era il 50% più ricco del Ghana nel 2006.