Maggio 25, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

È morta Lourdes Portillo, la documentarista messicana candidata all'Oscar

È morta Lourdes Portillo, la documentarista messicana candidata all'Oscar

L'attivista è stata nominata per un Academy Award nel 1987 come miglior documentario per il suo lavoro “Le madri di Plaza de Mayo”. (Wikimedia Commons/Donostia Cultura)

La famosa domenica 21 aprile Direttore messicano Lourdes Portillo, 80 anni, ha lasciato un'eredità inestimabile attraverso il suo ampio lavoro incentrato sull'esplorazione delle esperienze latinoamericane, messicane e chicane, in particolare per quanto riguarda le questioni di… Giustizia sociale.

L'attivista, la cui carriera è durata diversi decenni, è servito da faro di ispirazione per molti registi e difensori dei diritti umani all'interno e all'esterno della comunità di lingua spagnola.

Lourdes Portillo È nato il 3 giugno 1944 a Chihuahua, in Messico. È ampiamente conosciuta per il suo lavoro documentaristico che affronta questioni sociali e politiche legate alla società Comunità latina, soprattutto negli Stati Uniti e in Messico. Il suo stile combina elementi di giornalismo investigativo e narrativa personale, permettendogli di esplorare la complessità dei casi con una prospettiva intima e critica.

Lourdes Portillo è morta all'età di 80 anni e, secondo il rapporto della sua famiglia, la morte è avvenuta nella sua casa di San Francisco. (@A piedi)

Tra le sue opere più importanti c'èMadri di Plaza de Mayo(1986), un film documentario diretto da Susana Muñoz, descrive la lotta delle madri argentine che manifestarono contro la scomparsa forzata dei loro figli durante la dittatura militare in Argentina. Questo lavoro gli è valso il plauso internazionale, numerosi premi e una nomination all'Oscar nel 1987 nella categoria Miglior film documentario.

Nel 2001 Portillo ha diretto “Signorina scomparsa“, un film documentario che indaga sugli omicidi di donne a Ciudad Juarez, in Messico, e rivela la portata del problema e le carenze delle indagini ufficiali. Questo documentario è considerato Un riferimento nel cinema documentario.

READ  Il direttore creativo di Moschino muore nove giorni dopo il suo insediamento

Durante gli ultimi anni della sua vita, la regista rimase attiva nel campo del cinema documentario, presentando laboratori e conferenze sul cinema documentario e sul suo potere come mezzo di cambiamento sociale. Va notato che il suo lavoro è fondamentale per comprendere lo sviluppo del cinema documentario in America Latina e il suo ruolo nella lotta per i diritti umani e la giustizia sociale.

Lorde ha esordito nel cinema con il film “Dopo il terremoto” nel 1979. (Facebook Cineteca Nacional)
  • Madri di Plaza de Mayo (1986)
  • Comunione: i giorni dei morti (1988)
  • Colombo sotto processo (1992)
  • Satana non dorme mai (1994)
  • Corpus: filmato amatoriale per Selena (1999)
  • Signorina scomparsa (2001)
  • Maggio McQueen (2004)
  • Al di là (2008)
  • Stato di grazia (2013)