Aprile 18, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Giornata accettabile dei sudamericani in Italia

Giornata accettabile dei sudamericani in Italia

Dopo la conclusione della terza giornata dell’ATP Challenger di Milano, i sudamericani hanno siglato un pareggio positivo. Vittorie per Cuevas, Midan e Tartery, sconfitte per Olivo e Garin.

Risultati della competizione

Equilibrio competitivo

Cuevas reagisce e vince

Nel secondo turno del campo centrale si sono affrontati Pablo Cuevas e il locale Stefano Travaglia. Entrato nella classifica protetta, l’uruguaiano sta muovendo i primi passi sul circuito dopo un lungo stop per infortunio. All’inizio della partita, Cuevas è stato più preciso e ha rotto nel secondo gioco. L’uruguaiano era in vantaggio per 4-1, ma dopo diversi errori con il rovescio, ha perso il servizio nel settimo gioco. Pochi istanti dopo, però, Cuevas ha tenuto in parità Travaglia e ha trovato il suo secondo break del set. Nei momenti finali, senza esitazione, è arrivato a zero portandosi sul 6-3..

Tuttavia, l’italiano ha giocato un buon tennis nel secondo set e si è ripreso con il sostegno del pubblico di casa. La partita finale è stata equilibrata fino alla nona partita, quando Cuevas ha fatto una pausa tempestiva per assicurarsi una vittoria impegnativa per 6-3, 2-6, 6-4..

La pompa di Midan

Quasi in contemporanea, ma sul campo n.3, è iniziata la partita tra Lautaro Midon, uno dei migliori programmi del tennis argentino, e il locale Raul Brancaccio, quinta testa di serie del torneo. Con due interruzioni consecutive, Midon sembrava aver dato il calcio alla partita. Con una significativa superiorità, l’Argentina ha ottenuto un margine di 5-1 sul tabellone. Brancaccio ha avuto occasioni per tagliare il vantaggio, ma Midon non glielo ha permesso, afferrando il suo servizio per portare il primo set sul 6-1.

READ  Le operazioni di Kering in Italia superano gli 11 miliardi di euro

In secondo luogo, l’argentino è stato un po’ disciplinato dal punto di vista fisico e ha pagato troppo. Dopo il risultato in rimonta, non è riuscita a trovare il suo miglior livello, ha abbassato il servizio in diverse occasioni e di conseguenza ha perso il set. Con vittorie, qualche errore non forzato e molta fiducia, ha ottenuto tre break consecutivi 6-1, 5-7 e 6-0 per la migliore vittoria della sua carriera.

Una clamorosa vittoria per Tartary

Con la notte come protagonista, sono saltati nel dominio più importante della proprietà Luciano Tartaria E cristiano Karin. Il cileno è entrato nel torneo italiano dopo che Wimbledon si è rifiutato di concedergli un invito, lasciandolo fuori dal tabellone principale. Gareggiando sotto la bandiera italiana, l’argentino ha iniziato a dominare il match, imponendo il suo gioco alla sua destra. Trovare angoli e mantenere il suo avversario in zona difensiva è la chiave per la vittoria. Karin ha faticato a riprendersi e con molta attitudine e fiducia, Tarteri lo ha sconfitto 6-3, 7-5..

L’ulivo è stato rimosso

Per Renzo Olivo non ci sono buone notizie. L’argentino ha affrontato il locale Federico Iannaccone nella sua partita d’esordio. Nonostante fosse il favorito, ha perso il primo set dopo diverse disattenzioni con il servizio poiché l’italiano veniva dalla fase precedente. Tuttavia, dalle prime partite del girone di ritorno, ha iniziato a notare un calo fisico. Incapace di dare il 100%, il nativo di Rosario voleva smettere e non mettere a rischio il suo corpo.