Aprile 23, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Kevin Johansen canta di amore e relazioni

Kevin Johansen canta di amore e relazioni

CITTÀ DEL MESSICO (AP) – Per il cantautore argentino-americano Kevin Johansen, non si tratta di di più, si tratta di meglio. Per questo il suo ultimo album si intitola “I Want Better”, in cui esamina le relazioni che riescono a nutrire il cuore fin dai primi istanti.

“Le canzoni che parlano di amore, relazioni e infatuazione sono state messe insieme un po' e includono un po' di evasione”, ha detto in una recente intervista a Città del Messico, dove ha tenuto un concerto al Teatro Esperanza Iris City. “Sono molto innamorato, ma mi innamoro delle persone e mi affeziono alle persone e a tutto, quindi è un po' come l'amore prima dell'amore.”

Per Johansen è necessario sorprendersi in amore.

“La cosa peggiore che puoi sperare per qualcuno è perdere la capacità di sorprendere, di non amare nessuno o qualcosa nella vita”, ha detto. “‘Voglio di meglio’ è il desiderio di continuare a stupirsi delle cose che la vita ha da offrire.”

L'album è in versione audiovisiva completa su YouTube, in cui Johanssen canta tutte le canzoni di un mediometraggio seduto su una sedia a rotelle mentre si muove per le strade del porto di Miramar, in Argentina, vicino a Mar del Plata. Inoltre, la canzone “Vals de la luna” ha un video in cui insegna una lezione di rilassamento con una sessione di yoga e mate sulla stessa sedia, mentre nel video “Puntos equidistantes” è in un bar con attori e ballerini in in cui interpreta il ruolo del barista.

Include una cover della canzone “Amada Amador”, originariamente resa famosa dalla star brasiliana Roberto Carlos, che la compose con il suo collega e amico Erasmo Carlos negli anni '70.

READ  "Rebeldi": le nuove dichiarazioni di Sergio Mayer Mori lo lasciano fuori dalla serie? | salta voce

“È divertente perché è una canzone che mi è venuta in mente più tardi nella vita, ma ha sempre attirato la mia attenzione”, ha detto Johansen. “Ora si parla molto di linguaggio inclusivo o inclusivo e la parola 'amante' è una parola inclusiva. 'Amante' sta per un uomo, per una donna, per qualsiasi cosa.”

Johansen è riuscito a riprodurlo grazie al produttore brasiliano Cassim, con il quale ha collaborato all'album a Rio de Janeiro. Il produttore ha un ottimo rapporto con Roberto Carlos ed è così che ha ottenuto l'approvazione.

“Abbiamo la benedizione del grande Roberto Carlos”, dice Johansen, per il quale questa canzone dà il tono al suo album con gratitudine per il suo amore disinteressato, come l'amore che prova per la sua amica e compagna di band Natalia Lafourcade. Johansson e la star messicana hanno collaborato a brani come “Tú ve”, “La fugitiva”, “desde que te perdido” e “No Tiene nombre”, a cui ha aggiunto “Puntos equidistantes” nel suo ultimo album.

“È come la mia attrice Almodóvariana”, ha detto Johansson. “Ogni volta che ho una canzone con la voce di una donna, mi piace avere Natalia.”

Nel caso di “Puntos equidistantes”, la realizzazione della canzone ha richiesto più di un decennio.

“Abbiamo fatto un'audizione con Natalia nel 2010 o nel 2012, molto tempo fa e ci è piaciuto, ma i testi non erano ancora finiti”, ha detto.

Altri ospiti dell'album sono la band di flamenco e il quartetto pop Las Mijas.

“A un certo punto, sarebbe stata una collaborazione remota e fortunatamente, per ragioni fortuite, sono dovuto andare a Barcellona, ​​quindi è stato come registrare lì, sul posto”, ricorda Johansen, che è abituato a il cambiamento. Latitudini Dopo essere nato in Alaska – da madre argentina e padre americano – è cresciuto tra gli Stati Uniti, l'Argentina e l'Uruguay.

READ  6 serie di fantascienza simili al successo di Train Exit to Busan

Durante la sua visita a Città del Messico, si è esibita al Teatro Esperanza Iris, che deve il nome del suo stabilimento all'attrice messicana Esperanza Iris, che raggiunse l'apice della sua fama all'inizio del XX secolo.

“È un palcoscenico amichevole su questo palco, ed è uno di quei teatri, oltre ad essere senza tempo… è come un viaggio indietro nel tempo”, ha detto Johansen di questo palco dove si è esibito negli anni precedenti.

Esperanza Iris viveva in un appartamento sopra il teatro. C'è chi dice che se una produzione non soddisfa la loro anima, le farà male.

“Esperanza ci ama molto, non abbiamo mai avuto momenti negativi, è sempre stato un rifugio per noi e sembra un meraviglioso soggiorno quando raggiunge l'intimità desiderata”, ha detto Johansen della sua esperienza su questo palco. .

Come ospite, Johansen ha ospitato l'artista e fumettista argentino Lenerz, con il quale ha pubblicato il libro Oops! e “Ripeti!” Testi delle canzoni con i relativi disegni. Quasi come al solito, Leniers ha dato una dimostrazione della musica di Johansen in concerto.

“Stiamo progettando un terzo libro e anche un documentario sulle nostre esperienze, viaggi e avventure”, ha detto Johansen, che, oltre ad andare nel centro storico della capitale messicana, voleva passeggiare per i vecchi quartieri. “Ogni volta che posso passeggiare tra Rosa (Zona) e Roma, vado in giro e bevo qualcosa”.