Maggio 24, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La commercializzazione di vari inchiostri per tatuaggi è cessata

La commercializzazione di vari inchiostri per tatuaggi è cessata

Madrid (EFE).- L'Agenzia spagnola per i medicinali e i prodotti sanitari (AEMPS) ha ordinato giovedì la sospensione della commercializzazione, dell'uso e del ritiro dal mercato di vari inchiostri per tatuaggi e trucco permanente di Alkimia Technology e Stetic.

AEMPS ha dichiarato, in una nota ai media, che l'azienda non rispetta la normativa europea entrata in vigore nel 2022, riguardante le sostanze contenute negli inchiostri per tatuaggi e nel trucco permanente, poiché contiene alcol isopropilico nella sua composizione. Una concentrazione superiore al tasso accettabile nelle suddette normative.

AEMPS ha spiegato di aver adottato queste misure dopo varie comunicazioni con l'azienda che la esortava a riformulare i suoi prodotti e ad adattarsi alle nuove normative che limitano l'uso di alcuni materiali.

La sospensione della commercializzazione e dell'uso del prodotto e il ritiro dal mercato hanno interessato tutte le seguenti unità di prodotto: 512-PE Micropigmenti Stetika Gamma Nera e Micropigmenti Stetika Oro, 513-PE Micropigmenti Stetika Gamma Gialla e Micropigmenti Stetika Oro Giallo, 514- Micropigmenti PE della gamma Stetika White: Micropigmento Stetika Gold Bianco, Micropigmento Stetika Gold White 515-PE Micropigmento Stetika Gold e Micropigmento Stetika Gold Red.

Nella nota informativa, AEMPS ha scritto ai professionisti e ai centri del tatuaggio che, se dispongono di unità di questi prodotti interessati, non devono utilizzarli e restituirli al punto di acquisto o contattare l'azienda per restituirli.

Ha invitato i punti vendita a rivedere i prodotti immagazzinati nel loro stabilimento e, se ne hanno delle unità, ha chiesto loro di ritirarli dalla vendita e di restituirli all'azienda.