Dicembre 8, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La delinquenza è stata contenuta nonostante l’aumento dei tassi di interesse

La delinquenza è stata contenuta nonostante l’aumento dei tassi di interesse

Málaga, (EFE).- La presidente dell’Associazione spagnola delle banche (AEB), Alejandra Kindelan, ha espresso la fiducia che il tasso di default rimarrà stabile nonostante il rapido aumento dei tassi di interesse attuato dalla Banca Centrale Europea (BCE). Se dovesse riprendersi, lo farà in maniera molto limitata.

In un’intervista all’EFE, Kindelan ha riconosciuto che le banche spagnole stanno monitorando da vicino il comportamento dei delinquenti di fronte all’aumento dei tassi di interesse. Un cambiamento di rotta non si è attualmente tradotto in un aumento degli arretrati. Che resta “molto disciplinato”, attestandosi intorno al 3,5%, il tasso più basso dal dicembre 2008.

“Ancora oggi non vediamo alcun problema con i default, che sono molto contenuti e molto bassi. In effetti, l’economia si è sviluppata meglio di quanto pensassimo, e questo ci sorprende positivamente.”

Buono sviluppo dell’economia

Il presidente dell’Associazione delle banche ritiene che i casi di ritardo nei pagamenti “potrebbero aumentare leggermente con il ciclo economico”. Anche se tutte le aspettative indicano che il rallentamento economico sarà graduale. Perché l’occupazione regge bene e “questa è la variabile determinante per il default”.

La presidente dell’Associazione bancaria spagnola (AEB), Alejandra Kindelán, in un’intervista a EFE EFE/Irene Martín Morales

L’esecutivo, che dall’aprile 2022 è alla guida della Banca centrale europea e del suo istituto, ricorda che l’aumento dei tassi di interesse è una decisione adottata dalla Bce con l’obiettivo di “fermare l’inflazione, che è il nemico che tutti devono combattere”, ad esempio . “Raffreddare l’economia e contenere la crescita e i prezzi”.

Kindelan sottolinea che la BCE non sa quali decisioni future intende prendere in merito ai tassi di interesse. Anche se tutti i messaggi che ricevono indicano che sono “vicini al massimo, al limite”.

READ  I futures statunitensi si ritirano dopo i budget di Amazon e Apple; Trading azionario asiatico misto

La presidente della Banca Centrale Europea Christine Lagarde ha confermato questa settimana che i tassi di interesse della zona euro rimarranno a un livello limitato per tutto il tempo necessario. In modo che il tasso di inflazione scenda al 2% nel medio termine.

In poco più di un anno, da luglio 2022, la Banca Centrale Europea ha alzato i tassi di interesse di 450 punti base, al 4,50%. Ciò ha punito direttamente le famiglie spagnole, soprattutto le più vulnerabili.

Impatto sulle famiglie

Per limitare gli effetti dell’aumento dei tassi d’interesse sulle tasche delle famiglie spagnole, il governo ha concordato con le banche di elaborare un codice di buone pratiche, ricorda Kindelan. Che cerca di proteggere le famiglie vulnerabili con misure che facilitino il rimborso del prestito. Oppure trasforma il tuo mutuo in un tasso fisso.

Tassi di interesse bancari
Nella foto un nuovo progetto residenziale a Valencia, in una foto d’archivio. EFE/Kay Forsterling

L’iniziativa, avviata a gennaio 2023, ha comportato un aumento del numero di variazioni di immatricolazioni nei primi sei mesi dell’anno rispetto al semestre immediatamente precedente, quando ne furono registrate 47.544.

“Questo codice di buone pratiche esiste e deve essere rispettato, affinché i debitori vulnerabili che hanno problemi o difficoltà con l’aumento dei prezzi possano rivolgersi agli enti e accedere a queste misure”, afferma il presidente dell’associazione dei datori di lavoro.

Solvibilità e redditività

Nonostante la crisi economica, il dirigente ha sottolineato che il settore bancario spagnolo è “in un’ottima posizione”. Gode ​​di elevati livelli di redditività e solvibilità finanziaria e costituisce la “prima linea di difesa” del settore.

“Le banche devono essere redditizie per continuare a concedere prestiti. Il rallentamento del credito in questa occasione non è una questione di capacità di fornire credito, ma piuttosto una questione di domanda”, sottolinea Kindelan.

READ  Nuovi abbonamenti X per eliminare la pubblicità

Il presidente dell’AEB aggiunge che il settore finanziario spagnolo gode attualmente di un livello “ottimale” di concorrenza e di dimensioni degli enti. Avendo assistito negli ultimi anni ad un importante processo di concentrazione.

“Non sappiamo se ci saranno più operazioni o meno, ma al momento vediamo un settore molto competitivo e molto forte finanziariamente. E che fornisce buoni servizi e prodotti ai clienti”, sottolinea la guida.

Kindelán apprezza anche positivamente che la banca abbia deciso di aumentare il dividendo, considerando che in Spagna ci sono 5,5 milioni di azionisti, gran parte dei quali sono commercianti al dettaglio che devono integrare i loro ricavi con questi dividendi. Evie