Maggio 19, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Pellegrini ha parlato dell'opzione del ritorno in Cile e dell'arrivo di Gareca alla Roja

Pellegrini ha parlato dell'opzione del ritorno in Cile e dell'arrivo di Gareca alla Roja

Manuel Pellegrini Ha rilasciato un'ampia intervista in cui ha discusso vari argomenti sulla sua carriera e altri. Anche l'allenatore cileno del Betis ha segnalato l'arrivo Ricardo Gareca In panchina nella Nazionale cilena.

In un'intervista con DirecTV, Al-Muhandis ha commentato l'opzione di tornare nel Paese: “Mi vedo tornare in Cile più vicino alla Nazionale che al club, purché ci sia spazio, perché spero che il Gareca faccia bene in questi quattro anni. Al momento penso solo al Betis perché ho un contratto. In futuro penserò al Betis”. “Mi piacerebbe continuare a dirigere in Europa.”

Riguardo all'eventuale partenza di Claudio Bravo dal Betis, ha detto: “È in piena attività. Ha avuto un anno molto complicato, con infortuni che non gli hanno permesso di essere regolare. La convocazione in Nazionale ha fatto molto bene, lo ha tenuto lontano. Vedo che ha voglia di continuare Dove andrà? Non oso parlare per lui, non so cosa deciderà. Ho avuto la fortuna di averlo per quattro anni e di guidarlo.

Riguardo all’arrivo di Garica nella Roja ha detto: “Il suo arrivo è molto positivo. Ho parlato con lui a Siviglia prima di firmare per il Cile. Non sapevamo ancora che sarebbe arrivato in Nazionale quindi abbiamo parlato di calcio. Lo conoscevo già. Spero che farà molto bene. ” “

Ha ricordato anche il suo periodo all'U: “È stato un club molto speciale per me. Sono tra i giocatori che hanno giocato più partite. Penso di essermi preso la rivincita sul Palestino. Quella battuta d'arresto è stata dolorosa come tifoso, giocatore e giocatore”. .” Il capitano che ero con il club difficilmente tornerà.

READ  Ivan Silva e Calima Antomarci sono arrivati ​​​​settimi nel Gran Premio di Judo di Zagabria

Riguardo alla presunta offerta del Milan ha detto: “Queste sono le cose che appaiono sulla stampa, non posso dire molto. Adesso essere sempre un nome in squadre importanti è qualcosa di trascendente che mi tiene aggiornato. È una fonte di notizia.” Orgoglioso che mi considerino”.

Infine, riguardo alla sua permanenza al Betis, Pellegrini ha commentato: “Sono stati quattro anni molto buoni. Mi mancano ancora due anni di contratto e spero che possano essere rispettati se entrambe le parti saranno d'accordo”.