venerdì, Giugno 21, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

Questa è l’auto tecnica BMW per la 24 Ore di Le Mans del 2024

Il ventesimo Auto d’arte BMW È stato presentato al pubblico per la prima volta al Centre Pompidou di Parigi. Progettato da un famoso artista contemporaneo di New York Giulia MeritoIl progetto converte un’auto da corsa BMW M Ibrida V8 in un’opera d’arte ad alte prestazioni, continuando la lunga tradizione di corse competitive di BMW Art Cars.

Immagini delle art car BMW per la gara di Le Mans del 2024

A poche settimane dalla sua anteprima mondiale nella capitale francese, la nuova versione della leggendaria gamma BMW Art Car gareggerà alla 24 Ore di Le Mans in programma a giugno. Il legame tra BMW e il tennis nasce dal fatto che condividono valori fondamentali e universali come l’integrità, lo stile, il rispetto dell’avversario, la prestazione, l’eleganza e la costante ricerca della perfezione. Lo sport, e il tennis in particolare, sono un linguaggio universale che unisce popoli, culture e razze.

“L’intero progetto BMW Art Car riguarda l’innovazione, l’immaginazione e il superamento dei limiti del possibile. Non penso a questa vettura come a qualcosa che può essere messo in mostra, la considero come qualcosa che correrà a Le Mans. È un’opera d’arte.” “La mia BMW Art Car è stata creata in stretta collaborazione con i team di ingegneria e sport motoristici.” Giulia Merito. “La BMW Art Car non sarà completa finché la gara non sarà finita.”

La collaborazione tra BMW e Julie Mehretu prevede anche un impegno congiunto per una serie di workshop sui media translocali per registi panafricani, che faranno tappa in diverse città africane nel 2025 e nel 2026, culminando in una grande mostra allo Zeitz Museum of Contemporary. ArteAfrica. A Città del Capo.

READ  Juanba Zurita e Kenya Os paracadute durante la loro prima collaborazione

“Le BMW Art Cars sono una parte fondamentale del nostro impegno culturale globale. Da quasi 50 anni collaboriamo con artisti affascinati dalla mobilità e dal design quanto dalla tecnologia e dagli sport motoristici. La visione di Julie Mihito per BMW Art Cars è estremamente potente contributo alla serie Our BMW Art Cars”. Oliver Zipsi, Presidente del consiglio di amministrazione della BMW AG. “Julie Mehretu ha creato molto più di una semplice auto d’arte. Le sue idee hanno fornito un catalizzatore per espandere l’impegno culturale delle nostre auto d’arte per promuovere la creatività dei giovani artisti in Africa”.

Spazio, movimento ed energia sono sempre stati centrali nel lavoro di Julie Mehretu. Per progettare la ventesima BMW Art Car, ha trasformato per la prima volta un’immagine 2D in una rappresentazione 3D ed è stato in grado di aggiungere dinamismo alla forma.

Julie Mehretu ha utilizzato il vocabolario di colori e forme del suo dipinto su larga scala “Every Time” (2021-2023) come punto di partenza per il suo design. L’opera è attualmente esposta nella grande retrospettiva dell’artista a Palazzo Grassi a Venezia e entrerà successivamente a far parte della collezione permanente del Museum of Modern Art (MoMA) di New York, al quale è stata donata.

La sua forma visiva astratta è il risultato di fotografie alterate digitalmente, sovrapposte a molteplici strati di griglie raster, veli color neon e i segni neri caratteristici del lavoro di Mehretu. “Nello studio dove avevo la BMW M Hybrid V8, ero seduto davanti al dipinto e pensavo: e se questa macchina sembrasse passata attraverso quel dipinto e ne fosse influenzata?”, dice Julie Mehretu. “L’idea era di fare un remix, A miscuglio Dal dipinto. Continuavo a vedere la vernice impregnata nell’auto. “Anche i ‘reni’ dell’auto hanno assorbito la vernice.”

READ  ESPN ha vinto sei premi da Martin Fierro Cables

L’immagine e l’auto sono state unite con l’aiuto della mappatura 3D, attraverso la quale la forma è stata trasferita all’ambiente circostante l’auto. Il complesso film consente alla BMW M Hybrid V8 completamente progettata di competere nella 24 Ore di Le Mans.

Piloti della BMW Motorsport presenti Squadra WRTSheldon van der Linde, Robin Frijns e Rene Rast gareggeranno con la BMW Art Car n. 20 sul Circuit de la Sarthe il 15 giugno. Come loro, anche Julie Mehretu non vede l’ora di correre: “Sono andata a vedere la gara della BMW M Hybrid V8 a Daytona e l’esperienza è stata travolgente. Designer, ingegneri, aerodinamici e molte altre menti creative stanno lavorando per portare questa vettura al mondo mondo.” Quando scenderò in campo adesso, molti sogni diventeranno realtà”.

Puoi anche vedere:

Chiara Pisano
Chiara Pisano
"Drogato televisivo certificato. Ninja zombi esasperatamente umile. Sostenitore del caffè. Esperto del Web. Risolutore di problemi."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles