martedì, Giugno 25, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

Sepolture dell’età del Ferro scoperte nell’Italia meridionale, prima dell’arrivo dei Sanniti e dei Romani

L’Osservatorio Archeologico, Belle Arti e Paesaggio delle Province di Caserta e Benevento annuncia l’eccezionale scoperta di una necropoli preromana ad Amorosi (Benevento) in Valle Telesina, caratterizzata da una ricca sepoltura.

Gli scavi effettuati nel rispetto delle norme di archeologia preventiva finalizzati alla realizzazione di una centrale elettrica da parte di Terna Redte Italia Spa, hanno portato alla scoperta di un’estesa area archeologica situata nei pressi del fiume Volturno.

Sebbene lo scavo del sito abbia rivelato un ventaglio di fasi che vanno dalla preistoria a quella tarda, le testimonianze archeologiche meglio conservate indicano un’ampia area di sepolture attestate tra la tarda Età del Ferro e il Periodo Orientalizzante Avanzato (Terzo Quarto). VIII secolo – seconda metà/fine VII secolo a.C.).

Oggetti rinvenuti nel sito di Amorosi. Crediti: Soprintendenza Archeologia belle arti e paesaggio per le province di Caserta e Benevento

Sono state scavate complessivamente 88 sepolture su una superficie di circa 13.000 metri quadrati. I contesti corrispondono alla cosiddetta “cultura delle tombe a fossa” che caratterizzava l’entroterra campano prima della comparsa dei Sanniti.

I corredi funebri presentavano differenze di genere: le tombe maschili contenevano armi, mentre quelle femminili erano decorate con ornamenti in bronzo come fibule, braccialetti, pendenti, elementi in ambra e ossa lavorate.

Il corredo funerario comprendeva anche grandi vasi di varia forma, spesso impilati uno sopra l’altro, che venivano solitamente deposti ai piedi del defunto in uno spazio apposito.

Una delle tombe scoperte
Una delle tombe scoperte. Crediti: Soprintendenza Archeologia belle arti e paesaggio per le province di Caserta e Benevento

Alcune sepolture si distinguono per caratteristiche eccezionali, soprattutto per la presenza di oggetti di pregio, come grandi cinture in bronzo riccamente decorate o vasi in bronzo laminato, che ricordano sepolture principesche attestate in Campania in periodo orientalizzato.

READ  Sono al secondo anno a Mol, in Italia

L’elemento più monumentale sono però le due grandi sepolture a tumulo, caratterizzate dalla presenza di cerchi di circa 15 metri di diametro, appartenuti senza dubbio a membri dell’élite della società dell’epoca.

Già in fase di scavo l’Osservatorio di Caserta, insieme a Terna Spa e al Comune di Amorosi, ha avviato un ampio progetto di ricerca con l’ausilio di diversi esperti che hanno effettuato un microscavo del terreno all’interno dei contenitori recuperati. Restauro dei materiali, analisi antropologica dei resti ossei e studio archeologico del suolo in un magazzino-laboratorio appositamente allestito nel complesso messo a disposizione dal Comune di Amorosi.

Le tombe avevano un ricco corredo
Le tombe avevano un ricco corredo. Crediti: Soprintendenza Archeologia belle arti e paesaggio per le province di Caserta e Benevento

Con il supporto di Terna Spa e in collaborazione con i Comuni di Amorosi e Puglianello, l’Osservatorio di Caserta organizzerà eventi di comunicazione e mostre preliminari dei risultati degli scavi, guidando un progetto complessivo finalizzato all’esplorazione, al restauro e alla valutazione. È stato scoperto un vasto patrimonio archeologico.


prova

Sopriintendenza Archeologia belle arti e paesaggio per la provincia di Caserta e Benevento (Ministro della Cultura)


Joseph Ducrux è uno degli autoritrattisti più stravaganti della storia

In un altro articolo abbiamo parlato del drone, una tipologia di ritratto caricaturale praticato dai pittori.

I ricercatori osservano che gli oranghi guariscono le ferite con una pianta antidolorifica, qualcosa che non si vede in un animale selvatico.

Sebbene esistano prove di comportamenti di automedicazione negli animali, fino ad ora non erano noti.

Go è il gioco da tavolo più antico ancora praticato oggi

Nato a Berthelsdorf (Sassonia, prima dell’unificazione tedesca) a metà del XIX secolo, Oskar…

Patagonia, scoperta da Magellano all'estremità meridionale dell'America

Il 2022 segna il quinto centenario del World First Tour.

Il Tham Ja' Blue Hole nella baia di Chetumal è il più profondo del mondo e può contenere grotte e tunnel.

Nel 2021, il buco blu di Tham Ja’ è stato scoperto nella baia di Sethumal,…

L'inespugnabile castello di Villers de Arbeca costruito durante l'età del ferro a Lerida con mura spesse 5 metri

La Fortezza di Vilars d’Arbeca (Villares de Arbeca) è un sito archeologico unico…

Prove di 6 cambiamenti climatici riscontrati a Murcia dovuti a un cambiamento nell'inclinazione dell'asse terrestre un milione di anni fa

Un team di ricercatori ha identificato sei episodi climatici avvenuti circa un…

La famosa tomba del re Minosse in Sicilia è la tholos più alta del Mediterraneo.

Quando parla della morte di Minosse, il famoso re di Creta, viene imprigionato…

La fisica conferma che il nemico del tuo nemico è in realtà tuo amico

“Il nemico del mio nemico…

Comprendono il significato dei simboli misteriosi dell'antico Dur-Sarruk: rappresentano le costellazioni e il nome di Chargon II.

L’assiriologo Dr Martin Worthington del Trinity College di Dublino ha dato una spiegazione…

Scoprirono per la prima volta pezzi solidi di porpora di Tiro, il pigmento più prezioso associato agli imperatori romani.

Un misterioso pezzo di morbido materiale viola è stato trovato in una casa.

Migliaia di anni fa gli Anasazi usavano le conchiglie come trombe per comunicare

Gli studi sui sensi e sulle emozioni possono migliorare notevolmente la nostra comprensione di…

Caricamento…

Qualcosa è andato storto. Aggiorna la pagina e/o riprova.

Aldobrandino Golino
Aldobrandino Golino
"Studente di social media. Appassionato di viaggi. Fanatico del cibo. Giocatore pluripremiato. Studente freelance. Introverso professionista."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles