Marzo 4, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

UBS intende vendere più obbligazioni AT1 per un valore di miliardi di dollari nei prossimi anni

UBS intende vendere più obbligazioni AT1 per un valore di miliardi di dollari nei prossimi anni

Bloomberg— Gruppo UPS La società prevede di vendere altri miliardi in obbligazioni aggiuntive Tier 1 (AT1) nei prossimi anni dopo un accordo di successo dello scorso anno che ha segnato l’inizio di una ripresa nel mercato del debito bancario rischioso.

Il piano di finanziamento della banca svizzera è previsto per il 2024 Emissione di ulteriori obbligazioni Tier 1 per un valore massimo di 2 miliardi di dollariSecondo la presentazione degli investitori del quarto trimestre. Nel lungo termine, UBS prevede di rafforzare il proprio coefficiente patrimoniale mantenendo uno strato di capitale stabile, “riflettendo la graduale creazione di ulteriori obbligazioni Tier 1”, si legge nella nota.

Le banche fanno affidamento su obbligazioni Tier 1 aggiuntive, introdotte dopo la crisi finanziaria globale, come cuscinetto di capitale fondamentale. Il mercato è stato scosso lo scorso marzo, quando circa 17 miliardi di dollari di titoli sono stati svalutati come parte dell’acquisizione Gruppo CreditSuisse Tramite UPS. Tuttavia, la forte domanda di vendita di obbligazioni da parte di UBS e Barclays La fine dello scorso anno ha segnalato una ripresa e ha rassicurato le banche riguardo ad ulteriori obbligazioni Tier 1 in scadenza quest’anno.

UBS mira a mantenere il coefficiente CET1 intorno al 14%Con un aumento del coefficiente di capitale circolante totale a circa il 18% delle attività ponderate per il rischio entro il 2029, rispetto a meno del 15% attuale. Cerca inoltre di risparmiare fino a 1 miliardo di dollari in costi di finanziamento attraverso misure come la riduzione dell’importo del debito che potrebbe essere utilizzato per salvare la banca.

“Ciò significa emettere diversi miliardi di obbligazioni Tier 1 aggiuntive nei prossimi anni, purché non vi siano cambiamenti nei requisiti normativi”, ha affermato. ujo lagrotta, Consulente in gestione di attività e passività di tesoreria che ha precedentemente lavorato presso la Banca Svizzera. “L’emissione di ulteriori obbligazioni Tier 1 rimane una delle fonti di capitale più costose e potrebbe avere un impatto sull’ambizioso obiettivo di interessi finanziari”.

READ  La Mazda CX-5 ora ha un adesivo ambientale per combattere la Hyundai Tucson o la Kia Sportage

Le obbligazioni Tier 1 aggiuntive, note anche come obbligazioni convertibili condizionali, aiutano le banche a soddisfare i requisiti patrimoniali di base senza fare affidamento esclusivamente su azioni più costose. Le obbligazioni sono perpetue, ma gli investitori generalmente si aspettano che le banche le richiedano alla prima occasione, a meno che i costi di rifinanziamento non siano punitivi.

Un rappresentante di UBS ha detto che la banca non commenta i suoi piani di finanziamento.

La banca ha anche annunciato oggi i suoi risultati. Prevede di riprendere i riacquisti di azioni proprie quest'annoHa promesso di fornire fino a 1 miliardo di dollari agli azionisti nella seconda metà dell'anno nel tentativo di completare la fusione con Credit Suisse.

Maggiori informazioni su Bloomberg