Maggio 25, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Ultime notizie sull'attacco iraniano a Israele, sulla guerra con Hamas e sulla situazione a Gaza in diretta: notizie, reazioni e altro ancora

Ultime notizie sull'attacco iraniano a Israele, sulla guerra con Hamas e sulla situazione a Gaza in diretta: notizie, reazioni e altro ancora

Altri 15 corpi sono stati recuperati nelle vicinanze dell'ospedale Al-Shifa a Gaza, mentre continuava il processo di riesumazione

Una squadra delle Nazioni Unite ispeziona l’area dell’ospedale Al-Shifa dopo un raid israeliano l’8 aprile. (Fonte immagine: AFP/Getty Images)

I residenti di Gaza e gli operatori sanitari hanno riferito alla CNN che 15 corpi sono stati recuperati lunedì intorno all'ospedale Al-Shifa dopo che l'esercito israeliano si è ritirato dall'area due settimane fa.

Operatori sanitari e residenti nel nord di Gaza cercano quelle che credono siano fosse comuni e cercano i propri cari dopo aver affermato che le forze israeliane hanno ucciso centinaia di palestinesi e lasciato i loro corpi a decomporsi durante un assedio di due settimane al complesso.

Un portavoce della Difesa Civile di Gaza ha detto la scorsa settimana alla CNN che centinaia di corpi sono stati recuperati nelle vicinanze del complesso ospedaliero da quando l’assedio è terminato il 1° aprile.

Un video girato lunedì dalla CNN mostra gli operatori sanitari, alcuni dei quali indossano giubbotti con il marchio delle Nazioni Unite, che camminano tra cumuli di sabbia, riesumando i corpi. Sul lato del sito di scavo si possono vedere sacchi per cadaveri bianchi, alcuni con la scritta “corpo non identificato” scritto sopra e altri con nomi di persone sopra.

Muhammad Al-Khatib, residente all'ospedale Al-Shifa, ha dichiarato: “Oggi dico addio a mia madre, che era all'ospedale Al-Shifa durante la brutale invasione e attacco dell'occupazione israeliana a questo complesso medico, che è diventato una grande massa di macerie”. Gaza. Ha aggiunto: “L'esercito israeliano ha privato pazienti, infermieri, medici e sfollati di acqua, medicine e cibo”.

La madre di Al-Khatib, Khawla Al-Khatib, aveva 75 anni quando fu portata in ospedale tre giorni prima dell'assedio militare israeliano del complesso e del circostante quartiere di Al-Rimal, e fu uccisa tre giorni dopo, ha detto.

READ  L'Egitto apre una nuova centrale solare

La CNN ha contattato le Forze di Difesa Israeliane (IDF) per un commento su queste accuse, ma non ha ricevuto risposta.

Walid Abu Laila ha detto alla CNN che stava cercando sua madre dalla fine dell'assedio israeliano dell'ospedale il 1 aprile. Lunedì ha detto di aver trovato il suo corpo e di essere stato in grado di identificarla solo “da segni specifici sui piedi e sulle mani” quando una delle sue dita dei piedi e una delle sue dita sono state amputate a novembre.

Il video mostra Abu Laila che apre il sacco bianco, che contiene il corpo decomposto di sua madre.

“L'ospedale era chiuso su tutti i lati, e i corpi erano sparsi ovunque, schiacciati dalle rotaie dei carri armati nelle strade. Quando mi hanno chiamato per vedere i corpi non identificati, ho aperto una borsa con sopra scritto la parola 'Non identificato' e ho subito trovato la mia. il corpo decomposto della madre.” Il corpo”, ha detto.

Khader Al Zanoun dell'Agenzia di stampa ufficiale palestinese (Wafa) ha contribuito alla preparazione di questo rapporto.