Marzo 2, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Buchi neri primordiali: il segreto che il Sole e le altre stelle potrebbero nascondere

Buchi neri primordiali: il segreto che il Sole e le altre stelle potrebbero nascondere

Frequenze stellari: la chiave per risolvere il mistero dei buchi neri nell'universo

IL stelle COME sole può ospitare Buchi neri microscopici Nel suo cuore senza modificare significativamente le sue funzioni e il suo aspetto durante gran parte del suo ciclo di vita. Attraverso l'utilizzo di modelli computazionali avanzati si tenta di comprendere come questi buchi neri interagiscono con le stelle che contengono.

“Probabilmente non c’è nessun buco nero al centro del Sole. Nonostante questi dettagli, il nostro obiettivo in questo lavoro è convincere il lettore che la questione è interessante e che il lavoro di studio delle stelle con buchi neri centrali è ben pagato”. Ha espresso cosa

Lo studio esplora questa possibilità Buchi neri primordialiFormati nei primi istanti dell'universo, possono essere catturati dalle stelle mentre si formano. Questi buchi neri saranno così piccoli che non si comporteranno come buchi neri Tradizionale e spazioso Di solito sono al centro dell'attenzione. Inoltre, è stato studiato come la presenza di questi buchi neri influisce… Evoluzione stellareSoprattutto in stelle simili al sole.

utilizzando Simbolo della tabella Per Stellar Evolution, un programma per computer che consente una modellazione dettagliata di come le stelle cambiano nel tempo e inserisce nei calcoli buchi neri di masse diverse, si è scoperto che, a seconda dell'efficienza con cui il buco nero accumula materia (un concetto noto come. .. “efficienza radiativa”), una stella con un buco nero al centro può avere un'evoluzione completamente diversa.

Il mistero dei buchi neri: la gravità che sfida la luce e la materia

È interessante notare che, in alcuni scenari, lo studio rivela che le “stelle di Hawking”, come vengono chiamate le stelle ospiti del buco nero, possono vivere per lunghi periodi senza che il loro aspetto o la loro funzione cambino in modo significativo fino a fasi molto avanzate della loro vita. .

READ  Come lo vedi e cosa può contribuire alla scienza

Uno dei risultati più interessanti della ricerca è il possibile ruolo di questi buchi neri nel destino finale delle stelle che contengono. A seconda di come e quanta materia assorbe il buco nero, si verifica un processo noto come… Accumulo– La stella può espandersi e trasformarsi in una stella gigante con proprietà uniche, oppure collassare direttamente in una stella Buco nero Ancora più enorme.

Questo risultato non solo fa luce su un processo astrofisico precedentemente poco compreso, ma suggerisce anche un nuovo percorso verso la formazione di buchi neri con masse inferiori a quella del Sole, una possibilità che gli attuali modelli di evoluzione stellare non prevedono.

C'è ancora molto lavoro da fare. In particolare, sono necessari ulteriori studi su come farlo La rotazione stellare e i campi magnetici possono influenzare questi processi. Inoltre valutazioni più dettagliate su come le stelle di Hawking interagiscono con il loro ambiente e quali sono i segni osservabili della loro presenza.

Buchi neri nel nucleo delle stelle? I ricercatori stanno studiando la possibilità dietro questa interessante teoria. Foto: IA Infobae.

Questo studio non solo amplia la nostra comprensione dell’evoluzione stellare, ma fornisce anche nuove informazioni sulla natura e la distribuzione della materia oscura nell’universo, considerando i buchi neri primordiali come possibili candidati.

Inoltre, questi risultati potrebbero avere importanti implicazioni per le future osservazioni astronomiche. La scoperta di stelle con proprietà insolite potrebbe fornire una prova indiretta della loro esistenza Buchi neri microscopici Pertanto, forniscono indizi importanti sui primi istanti dell’universo e sulla natura della materia oscura.

Con questi sviluppi, l’astronomia si avvicina a una nuova frontiera, dove l’esistenza di buchi neri all’interno delle stelle non solo è possibile, ma potrebbe diventare un fenomeno. Più comune di quanto si pensasseApre nuovi orizzonti per la ricerca sull'universo e sulle sue componenti più misteriose.

READ  Come generare immagini AI gratuitamente con Bing | Stile di vita

*Matt Kaplan è un fisico teorico dell'Illinois State University.

*Le informazioni contenute in questo articolo sono tratte da una ricerca dal titolo C'è un buco nero al centro del sole? Pubblicato su The Astrophysical Journal da Kaplan in collaborazione con Earl B. Bellinger (Dipartimento di Astronomia, Università di Yale) e Andrew D. Santarelli (Istituto Max Planck di Astrofisica, Germania).