Febbraio 27, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

I combattimenti a Gaza, la situazione dei civili e altro ancora

I combattimenti a Gaza, la situazione dei civili e altro ancora

In vista del voto del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, Israele afferma che sta espandendo la sua operazione militare a Gaza

Il fumo si alza dalla zona colpita durante i raid israeliani a Deir al-Balah, Gaza, il 20 dicembre.  (Foto: Ashraf Amra/Anadolu/Getty Images)

DEIR AL-BALAH, GAZA – 20 DICEMBRE 2023: Il fumo si alza da un punto colpito durante gli attacchi israeliani a Deir El-Balah, Gaza, il 20 dicembre 2023. (Foto di Ashraf Amra/Anadolu tramite Getty Images).

Israele ha annunciato venerdì che espanderà la sua operazione militare a Gaza, in un momento in cui gli Stati Uniti hanno espresso la loro disponibilità a sostenere la risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite che chiede la fine dei combattimenti e un aumento degli aiuti alla Striscia assediata.

Venerdì l’esercito israeliano ha ordinato ai residenti del campo profughi di Bureij a Deir al-Balah e di altre aree nel centro di Gaza di spostarsi in rifugi per sicurezza, segnalando un nuovo approccio all’offensiva di terra.

Finora l’incursione militare si è concentrata in gran parte nel nord di Gaza e in parti della parte meridionale della città.

Funzionari militari israeliani hanno affermato di credere di essere vicini alla sconfitta dei combattenti di Hamas a Jabalia e nel quartiere Shujaiya di Gaza City, le ultime roccaforti di Hamas rimaste nel nord.

Un portavoce dell'ospedale ha detto che poco dopo l'avvertimento di venerdì, un attacco aereo israeliano ha colpito il campo profughi di Bureij.

Il dottor Khalil Al-Dakran, portavoce dell'Ospedale dei Martiri di Al-Aqsa, ha detto alla CNN che almeno tre persone sono state uccise e altre 10 sono rimaste ferite dopo che l'attacco ha colpito il campo.

Nel frattempo, venerdì si prevede che il Consiglio di Sicurezza dell'ONU terrà il tanto atteso voto su Gaza, dopo che l'ambasciatrice statunitense all'ONU Linda Thomas-Greenfield si è detta pronta a sostenere una risoluzione che chiede maggiori aiuti a Gaza.

READ  Maduro parla di dialogo con l'opposizione: "Saremo pazienti e strategicamente alti per il benessere dei venezuelani" ›Mondo› Granma

Secondo la fonte, la bozza parla di “misure urgenti per consentire immediatamente un accesso sicuro e senza ostacoli agli aiuti umanitari, nonché per creare le condizioni necessarie per una cessazione sostenibile delle ostilità”.

Secondo la fonte, il linguaggio utilizzato ora dice “di adottare misure urgenti per consentire immediatamente un accesso umanitario sicuro e senza ostacoli, nonché di creare le condizioni per una cessazione sostenibile delle ostilità”.

Ciò avviene nel contesto dell’aumento del bilancio delle vittime a Gaza dal 7 ottobre a circa 20.000 persone, come annunciato giovedì dal Ministero della Sanità palestinese a Ramallah.

L’agenzia per la sicurezza alimentare sostenuta dalle Nazioni Unite ha avvertito che il rischio di carestia nell’enclave palestinese sta aumentando con il protrarsi delle ostilità, mentre l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha affermato che non ci sono ospedali funzionanti nel nord di Gaza e che l’intero sistema sanitario dell’enclave è “a rischio”. ” “

Con precedenti reportage di Michael Rios, Priscilla Alvarez, DJ Goode e Alex Marquardt della CNN.