Aprile 22, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Italia: avvertimento all'estrema destra |  Contraccolpo elettorale e manifestazioni filo-palestinesi

Italia: avvertimento all'estrema destra | Contraccolpo elettorale e manifestazioni filo-palestinesi

Da Roma

Risultati elettorali nell'isola Sardegna, in cui ha vinto il rappresentante del centrosinistraE l'ultimo Manganello della polizia sui giovani Nelle manifestazioniPalestina Le città di Firenze e Pisa furono un faro per il governo di destra Georgia Meloney.

Nelle elezioni svoltesi in Sardegna il 25 febbraio è stato eletto il presidente della regione (l'equivalente del governatore delle province argentine) ed è stato eletto l'ex viceministro allo sviluppo economico durante il governo sardo. Mario Draghi (2021-2022), Alessandra Oggi, membro e attuale deputato nazionale del Movimento Cinque Stelle (M5S). Il tuo desiderio “La risposta dei sardi alla punizione” Firenze e Pisa, ha commentato il nuovo presidente.

Risultati

I risultati finora ottenuti parlano di una differenza molto piccola tra i due, con il 45,4% dei voti a favore di Todde e il 45% a favore del candidato Fratelli d'Italia (FDI, il partito della Meloni). Paolo Druso. Tra i due ci sarà una differenza di soli 3.000 voti. Ma a quanto pare in alcuni segmenti ci è voluto molto tempo per fornire i risultati ed è stato necessario riconteggiare i voti.

Il nuovo presidente della Regione Sardegna è anche la prima donna a ricoprire tale incarico nella storia dell'isola. Il suo partito si è allineato al Partito Democratico (centrosinistra) per questa campagna e per congratularsi con lui, il segretario del PD, Ellie SchleinÈ volato in Sardegna con il leader del M5S ed ex premier italiano. Giuseppe Conte. “Il vento sta cambiando”, ha commentato Schlein, riferendosi all'esito elettorale di cinque anni di governo di centrodestra in Sardegna. “Sarò la prima donna presidente di questa regione. Si apre una pagina storica per la Sardegna. “Mi sento felice e orgoglioso”, ha detto Today.

READ  "Giro mi fa bene"

A livello nazionale, la coalizione M5S-PD che esisteva qualche anno fa col tempo si è disgregata. Ma questi risultati elettorali hanno dimostrato chiaramente che questa coalizione è efficace nel combattere la destra. “La Sardegna indica che la strada iniziata nel 2019 (una coalizione tra partiti di centrosinistra) è la strada giusta. Adesso quella strada viene intrapresa con fiducia e generosità”, ha commentato l'ex segretario del Pd Dario Francesini.

Allo stimato politico del PD e presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano BonaciniElezioni in Sardegna “la prima crepa da aprire a destra. Queste elezioni hanno dimostrato che la destra può essere sconfitta, alle prossime elezioni in Abruzzo e alle elezioni politiche nazionali. Ma per questo dobbiamo mettere da parte il nostro egoismo e cercare un piano alternativo per il Paese. Dobbiamo prepararci”, ha annunciato nel programma televisivo “Stars” su Sky Tg24.

Dimostrazioni

Alle manifestazioni a sostegno della Palestina di venerdì 23 febbraio a Firenze e Pisa hanno partecipato soprattutto giovani, studenti universitari e liceali, ma anche sindacalisti e altre persone contrarie alla carneficina in Palestina.

In alcuni video postati dai giovani, si vede la polizia, con elmetti e manganelli, picchiare brutalmente i manifestanti. Negli ospedali locali di Firenze sono rimaste ferite 18 persone, di cui 10 minorenni. Tra loro, una donna di 21 anni ha riportato la frattura del naso e un taglio sotto un occhio.

I manifestanti di Firenze, circa 500 giovani, hanno iniziato a marciare da piazza Santissima Annunziara attraverso il centro fino al consolato americano. Mentre i ragazzi si avvicinavano all’ambasciata è iniziato il pestaggio.

I manifestanti sono stati fermati quando hanno cercato di raggiungere la zona universitaria bloccata di Pisa (a nord-ovest di Firenze, sede delle università più prestigiose), ed è allora che è iniziata la fustigazione.

READ  Un tribunale tedesco ascolterà un uomo di 100 anni che ha assistito a 3.518 morti in un campo nazista

I giovani hanno voluto esprimere il loro disaccordo con la posizione del governo Maloney di continuare a sostenere Israele per il “genocidio perpetrato in Palestina”. Utilizzato in Palestina. “, hanno spiegato alcuni studenti.

Intorno alle 19 ora locale si è svolta un'altra manifestazione a Pisa, ma questa volta non vi è stata alcuna repressione da parte della polizia. Proteste contro l'oppressione e per la Palestina si sono svolte anche in altre città come Roma, Catania (Sicilia) e Bologna.

Misure repressive simili non si vedevano in Italia da decenni. Per questo motivo sia i professori delle università e delle scuole superiori sia i politici hanno criticato fortemente il governo, esprimendo il loro disaccordo con l'approccio aggressivo della polizia.

“Basta fustigare gli studenti. Le immagini di Pisa sono inaccettabili”, ha detto Schlein, che insieme ad altri deputati ha presentato un'interrogazione parlamentare affinché il ministro dell'Interno, Matteo Piandedosi, spiega cosa è successo. Per Conte gli episodi di Firenze e Pisa sono “quadri preoccupanti, indegni del nostro Paese”.

Presidente d'Italia Sergio Mattarella Ha anche espresso il suo profondo disaccordo con quanto accaduto. Il Presidente ha inoltre osservato che la libertà di espressione dovrebbe essere rispettata Usare i bastoni contro i giovani è un loro “fallimento significativo”..

Reazioni di destra

Gli alleati del governo hanno minimizzato la repressione studentesca. “È successo un incidente in Sardegna. “Vincerò le prossime elezioni in Abruzzo”, ha annunciato ai giornalisti l'attuale presidente della Regione Abruzzo. Marco MarsiglioDel partito di destra Fratelli d'Italia, il partito del primo ministro Meloni, si ricandiderà alle elezioni del 10 marzo.

Ovviamente ha innescato anche il risultato elettorale in Sardegna Una disputa interna al governo tra la Lega di Fratelli d'Italia e Matteo Salvini, Cristian Solinas, socio della Lega, ha proposto di rappresentare l'attuale presidente della Regione. Maloney ha sollecitato la candidatura di Druso.

READ  L'Italia approva 14.000 milioni di dollari di incentivi contro gli aumenti energetici

Dopo i risultati in Sardegna, il premier e i leader degli altri due partiti di governo, Salvini della Lega e Antonio Tajani Di ForzaItaliaSe avessero commesso un errore, ha firmato una dichiarazione congiunta per garantire che ciò non accada di nuovo nei prossimi giorni elettorali nel paese.

Riguardo alla repressione delle manifestazioni filo-palestinesi, il vicepresidente del Consiglio dei ministri Salvini non ha voluto commentare la frase del presidente Mattarella, ma è stato chiaro. “Chi attacca la polizia è un criminale”. E il governo è “dalla parte della polizia e dei carabinieri”, il che ha dato un quadro chiaro della posizione del governo.

Non troppo lontano da questo punto di vista è stato il commento del Primo Ministro Maloney questo mercoledì. “Togliere il sostegno aziendale a coloro che ogni giorno rischiano la propria sicurezza per proteggere la nostra è estremamente pericoloso. “È un gioco molto pericoloso” Lo ha detto al Tg2. I commenti di Meloni sono arrivati ​​mentre il capo della polizia di Firenze è stato riassegnato ad altri compiti, anche se ufficialmente è stato detto che non aveva nulla a che fare con le proteste. Il ministro Piandosi e i servizi speciali di polizia, la Digos, dovrebbero indagare su quanto accaduto a Pisa e Firenze e riferire al Parlamento.