Maggio 19, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La misteriosa origine della lingua basca, una lingua estranea a qualsiasi altra famiglia linguistica conosciuta

La misteriosa origine della lingua basca, una lingua estranea a qualsiasi altra famiglia linguistica conosciuta

“Mama” a Bilbao, nei Paesi Baschi (Shutterstock).

Diffusa lungo il confine tra Spagna e Francia, all'estremità occidentale dei Pirenei, la lingua basca costituisce un bastione di unicità culturale e linguistica in Europa. Questa lingua trova la sua casa in ognuno Paese Basco Come avviene nel Navarra In Spagna e parti di FranciaCome la comunità basca, porta con sé l'eredità di un popolo e di una cultura radicati nella storia.

Il riconoscimento ufficiale della lingua basca varia notevolmente tra Spagna e Francia. Nei territori spagnoli, la lingua basca ha uno status ufficiale, essendo parte integrante della pubblica amministrazione e del sistema educativo. Quasi 900.000 persone -Dati del 2018- Nella regione si comunica in basco, che rappresenta una testimonianza vivente della sopravvivenza della lingua. Nonostante questo numero, l'uso quotidiano rimane una sfida, poiché nei Paesi Baschi è presente solo il 20,5% di parlanti baschi e una percentuale minore nella Navarra francese e nella Vasconia, dove il basco non ha alcun riconoscimento amministrativo.

Potresti essere interessato a: Elezioni nei Paesi Baschi: PNV e EH Bildu lottano per la vittoria in elezioni di scarso impatto nazionale e affrontano lo spettro dell'astensione

Calcio Calcio – Coppa del Re – Athletic Bilbao festeggia la vittoria della Coppa del Re – Bilbao, Spagna – 11 aprile 2024 Iker Muniain dell'Athletic Bilbao celebra il trofeo mentre passano lo stadio San Mames su una chiatta chiamata la Gabarra durante una parata sul fiume Nervion dopo aver vinto la Coppa del Re (Reuters/Vincent West).

Come spiegano Ivan Igartua e Javier Zabaltza nel rapporto che hanno preparato per l'Instituto Etxepar Euskal (Istituto culturale basco), la storia letteraria dei Paesi Baschi è ricca e diversificata e risale ai primi importanti testi del XVI secolo. La pubblicazione nel 1545 delle Linguae Vasconum Primitiae di Bernard Dechebarre ne segnò la nascita Letteratura in lingua basca.

READ  Alfredo Serrano: “L'automazione non riduce i posti di lavoro ma li amplia” | Economia

Questo risultato, insieme ai contributi letterari successivi, come la traduzione del Nuovo Testamento in basco da parte di Joanes Lísaraga nel 1571, ha stabilito una tradizione letteraria che è continuata ininterrotta fino ai giorni nostri. Questa eredità letteraria non serviva solo come mezzo di espressione culturale, ma era anche un mezzo cruciale di trasmissione e sviluppo della lingua.

Il XX secolo, e in particolare l'unificazione linguistica promossa dalla creazione della lingua basca Patois nel 1968, ha dato nuovo impulso a questa antica lingua. La standardizzazione della lingua basca, promossa da Euskaltzaindia (Accademia della lingua basca), è stata fondamentale per la sua integrazione nell'amministrazione, nell'istruzione, nei media e nella vita pubblica in generale. Questo sforzo coordinato è culminato in una rinascita culturale e linguistica, come dimostra l’enorme aumento della pubblicazione di libri in lingua basca e il loro utilizzo in vari ambiti della società.

Anche l'unicità basca Linguaggio geneticamente isolato, cioè, non è imparentata con nessun'altra famiglia linguistica conosciuta e aggiunge uno strato di interessante mistero e di inestimabile valore al suo studio e alla sua conservazione. In questo contesto, la lingua basca è imparentata con poche altre lingue isolate nel mondo, condividendole Il mistero della sua origine e sviluppo indipendente.

Potresti essere interessato a: Da Pradales (PNV) a Otexandiano (EH Bildu): questi i sette candidati che aspirano a diventare i Lindakari dei Paesi Baschi

Tuttavia, nonostante questi importanti sviluppi, rimane la sfida di aumentare la prevalenza dell’uso attivo della lingua basca tra i parlanti. L’assenza quasi totale di parlanti baschi monolingue evidenzia la realtà di una comunità linguistica che, nonostante il suo profondo apprezzamento per la propria lingua, vive immersa in un mondo in cui il bilinguismo o addirittura il multilinguismo sono diventati la norma.

READ  Resa del caribù 0,1% all'apertura