Maggio 25, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Repubblica Ceca e gli Stati Uniti stanno lavorando per rafforzare la loro sicurezza e i loro valori democratici

La Repubblica Ceca e gli Stati Uniti stanno lavorando per rafforzare la loro sicurezza e i loro valori democratici

Le relazioni tra Praga e Washington hanno iniziato a scrivere un nuovo capitolo dopo la Rivoluzione di velluto che ha posto fine al regime comunista nel 1989. Una fase più intensa è iniziata con l'integrazione del Paese nella NATO e nell'Unione Europea.

Joe Biden e Peter Fiala nel 2022 |  Foto: Ufficio del governo ceco

Come annunciato, la visita di Petr Fiala alla Casa Bianca, dove incontrerà il presidente Joe Biden, mira principalmente a rafforzare il partenariato tra la Repubblica Ceca e gli Stati Uniti.

Parlando ai media, Fiala ha detto di aver molto apprezzato questo invito, perché i rapporti bilaterali sono ottimi.

Guardando al futuro

“Il nostro incontro è una grande opportunità per sviluppare le relazioni per il futuro. È simbolico che ciò avvenga quando si svolgono le celebrazioni per il 25° anniversario della nostra adesione alla NATO.

Le parti hanno convenuto che le priorità condivise includono il sostegno continuo alla difesa dell'Ucraina, nonché le questioni relative alla sicurezza, alle opportunità economiche e ai valori democratici.

Secondo la diplomazia ceca la visita servirà come conferma delle ottime relazioni bilaterali e delle forti relazioni transatlantiche. Un evento importante dal punto di vista diplomatico, ha affermato il portavoce del Dipartimento di Stato Daniel Drake.

READ  Radio L'Avana Cuba | Le comunità indigene in Colombia tengono un vertice per promuovere l'unità

Da parte sua, lo ha indicato Karine Jean-Pierre, portavoce del presidente Biden “La Repubblica Ceca è un alleato fidato della NATO, che celebra quest’anno un quarto di secolo di adesione alla NATO, e i leader riaffermeranno il loro incrollabile impegno nei confronti della NATO, che porta maggiore sicurezza a tutti noi”..

La visita del primo ministro Peter Fiala alla Casa Bianca, il 15 aprile, arriva quasi cinque anni dopo la visita dell'ex primo ministro ceco Andrej Babis nel 2019, ricevuto dall'allora presidente Donald Trump.

Relazioni storiche

Edward Bennis e Franklin D. Roosevelt |  Immagine: Istituto Leo Baeck

I rapporti tra i due paesi risalgono a molto tempo fa. Prima di diventare il primo presidente della Cecoslovacchia, Tomas Garrigue Masaryk, negoziò con gli Stati Uniti per sostenere la creazione della Cecoslovacchia nel 1918. Quando la Germania nazista occupò la Cecoslovacchia, il presidente in esilio Eduard Beneš fu ricevuto alla Casa Bianca dal presidente Franklin Delano Roosevelt nel 1918. 1943.

Durante la Guerra Fredda, le relazioni tra la Cecoslovacchia e gli Stati Uniti erano determinate dagli interessi del cosiddetto blocco comunista dominato dal Cremlino.

Havel, Clinton e Albright

Madeleine Albrightova e Bill Clinton |  Immagine: Ufficio della Casa Bianca, dominio pubblico

Ma quando Vaclav Havel assunse prima la presidenza della Cecoslovacchia e poi quella ceca, le relazioni bilaterali si arricchirono reciprocamente e la Repubblica Ceca cominciò a guadagnare la sua posizione di alleato leale e difensore dei principi democratici nel mondo. Il presidente Bill Clinton e il segretario di Stato Madeleine Albright hanno svolto un ruolo indispensabile nell'integrazione dei cechi nella comunità delle nazioni democratiche.

READ  Coronavirus: la variante Omicron si diffonderà come Delta, secondo l'OMS

Michelle Obama, Barack Obama e Vaclav Klaus alla Casa Bianca (2009) |  Immagine: Wikimedia Commons/Dipartimento di Stato americano

Tra il 1993 e il 2005 Havel ha effettuato cinque visite ufficiali negli Stati Uniti. Il suo sostegno alla lotta per i diritti umani lo ha reso un visionario globale, con un’eredità che dura ancora oggi.

Altri politici cechi, sia in qualità di Primo Ministro che di Presidente della Repubblica, hanno effettuato visite ufficiali o private negli Stati Uniti, tra cui, tra gli altri, Vaclav Klaus, Miloš Zeman, Vladimir Spedla, Mirek Topolanek e Andrej Babiš.