Aprile 23, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La storia di Perry Farrell, la mente creativa dietro il fenomeno Lollapalooza

La storia di Perry Farrell, la mente creativa dietro il fenomeno Lollapalooza

Perry Farrell, creatore di Lollapalooza (Gustavo Gavotti)

Ogni anno migliaia di persone vengono a vedere i loro artisti preferiti. Dai Red Hot Chili Peppers a Billie Eilish, Lollapalooza Attrae tutti i tipi di pubblico con la sua lineup musicale diversificata e innovativa. Sebbene questo fenomeno sia iniziato 10 anni fa in Argentina, il Lollapalooza risale al 1991 negli Stati Uniti.

Circa 33 anni fa, Perry Farrell Non vedeva l'ora di salutare la sua band nel migliore dei modi. Ecco perché il leader ha detto La dipendenza di Jane Ha creato un tour country composto da un tour di 20 città tra Stati Uniti e Canada.

Perry Farrell protagonista dell'edizione 2023 con la sua band Jane's Addiction (Gustavo Gavoti)

La prima tappa, il luogo in cui è iniziato il Lollapalooza, è stata a Phoenix, in Arizona, nel 1991, e si è conclusa a Seattle. A quel tempo hanno partecipato Living Color, Siouxis e le Banshees e Ice-T.

Come rivelò Farrell anni dopo, il nome del festival gli venne in mente mentre cercava ispirazione nel dizionario. “A quel tempo la gente stampava dizionari e non avevamo i computer. Io, che scrivevo le canzoni, leggevo molto il dizionario. “Cercavo parole e a volte quelle parole mi davano l'idea di una canzone o di un testo. … E così, mentre leggevo il dizionario, mi sono imbattuto nel termine 'lollapalooza'”, ha spiegato Pharrell in un'intervista del 2011.

Jane's Addiction è stata presentata al Lollapalooza 2023 (Gustavo Gavotti)

Il musicista lo faceva per reinventarsi e giocare con le sue parole. Si arrivò così a due definizioni, una che descrive il termine come “una cosa o una persona grande o meravigliosa” e l’altra come “un gigantesco lecca-lecca rotante”. Da allora ha preso entrambi i concetti e ha cercato un modo per trasmetterli attraverso l'azione. Un'immagine del lecca-lecca è stata inclusa anche sia nella prima grafica promozionale che nell'attuale grafica che mostra l'Argentina. Fu proprio quella pietra a gettare le basi del festival che negli anni '90 divenne un simbolo della cultura giovanile, in particolare della cultura nordamericana, e da allora Pharrell cercò di volare più in alto e organizzò nuovamente un altro festival itinerante nel 1992. E così la storia continua fino al 1997 quando il musicista decise, dopo… Modificando cifre finanziarie e contabili, di annullare il progetto.

Perry Farrell in tournée al Lollapalooza 2019 (Chule Valerga)

Passarono sei anni prima che Farrell, nel 2003, riprendesse il festival con caratteristiche simili al primo. A quel punto, l'idea di andare in tournée non era redditizia, e tra i costi di allestimento di grandi palchi in diverse città, le alte panchine e la volubile risposta del pubblico ovunque, Perry prese in considerazione una sede, Auburn Hills nel Michigan. Lì riunì i Gene Addiction per un'edizione di soli due giorni, che avrebbero condiviso con Audioslave, Incubus, Queens of the Stone Age, Kings of Leon e Perfect Circle.

READ  "Anatomy of a Fall" batte "As bestas" come miglior film internazionale ai David Awards

A partire dal 2005, il festival ha cercato di reinventarsi. È stato un anno cruciale poiché uno dei cambiamenti è stato il passaggio al formato annuale, Grant Park, nel cuore di Chicago. Parallelamente, ha costruito un attraente spettacolo musicale con Kasabian, Arcade Fire, The Killers, Liz Phair, Cake, Primus, Kaiser Chiefs e Weezer.

Perry Farrell al Lollapalooza Argentina 2019 (Chuly Valerga)

Nel 2016, il festival ha iniziato a durare quattro giorni presso la sua sede. Anni dopo, con un modello più consolidato e una lineup diversificata che attirava tutti i tipi di pubblico, il Lollapalooza è diventato globale e ha aggiunto locali in tutto il mondo. In Sud America, la prima edizione si è tenuta nel 2011 in Cile, per raggiungere l’Argentina nel 2014.

Da allora, l'Argentina è diventata uno dei paesi che ha attirato l'attenzione di Perry Farrell. Tanto che il musicista ha voluto vivere in prima persona l’esperienza del festival. Nell’edizione 2022 il fondatore ha avuto il piacere di salire sul palco e far parte di uno degli spettacoli più apprezzati del momento.

Lollapalooza riunisce migliaia di persone in ogni edizione

Inizialmente il fondatore avrebbe dovuto esibirsi con la sua band in quell'edizione, ma all'ultimo minuto il gruppo fu una vittima. Ecco perché, mentre i Foo Fighters facevano delirare la gente, il batterista Taylor Hawkins indossava una toppa con su scritto “Foo's Addiction”, una sorta di gesto di affetto e conforto. Ma all'improvviso questo connubio divenne realtà e il pubblico impazzì: nel bel mezzo dello spettacolo, i Foo Fighters invitarono inaspettatamente Perry Farrell a cantare “Been Caught Stealing”, una canzone della band il cui primo addio fu il motore della Pharrell nell'ideare questo stesso festival nel 1991.

READ  Blanca Suárez invia questo messaggio a Martiño Rivas dopo aver avuto allucinazioni sulla sua trasformazione fisica

L'anno successivo la fortuna è stata diversa e il fondatore ha potuto concedersi il piacere di brillare e sentire l'energia del pubblico argentino. All'epoca, Infobae accompagnò Perry in un tour della proprietà. “Fin dalla prima volta che l’ho fatto, 29 anni fa, ho chiesto alle persone con cui lavoro in ogni paese se avrebbero voluto organizzare una mostra d’arte al festival. Ogni promotore mi manda copie di queste foto, di questi poster, e ne ho le stanze piene. “I nostri bambini giocano con questi adesivi”, ha detto mentre attraversava il prato, salutando educatamente tutti quelli che si avvicinavano e scattando una serie di selfie.

Poi, sorridendo e guardando estasiato la sua creazione, il musicista ha parlato dell'importanza di portare l'essenza del festival in ogni paese: “L'importante è che voglio portare la musica in tutte le parti del mondo e approfittare di questo Scena argentina, buona, amata, con artisti amati, e lo fa in posti che hanno bisogno di aiuto, in qualche modo. Questo è il piano, andare dove c'è la guerra e portare la pace, cooperare con culture diverse, ed è per questo che penso che le generazioni future penseranno a questo. “Sono corrotti e stanchi di combattere”.