Febbraio 26, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’America intrappola la possibilità di una Libertadores con l’ultimo posto in casa

L’America intrappola la possibilità di una Libertadores con l’ultimo posto in casa

ESPN.com27 novembre 2023, alle 10:57Lettura: 3 minuti.

L’America ha quattro partite consecutive senza vittorie nel campionato colombiano.@demayor

Sconfitta alla fine contro Nazionale A Medellin se ne andò America Come la squadra di casa più debole del calcio colombiano. Ha anche aderito all’opzione di classificazione Conmebol Libertadores.

Ha giocato 14 partite senza perdere. A partire dal settimo giorno, il suo allenatore Lucas Gonzalez ha iniziato un torneo separato. Che sopravvive a un brutto inizio. La sua idea di gioco vacillò con scarsi risultati e l’eliminazione in Coppa di Colombia.

Questa stessa determinazione nel suo stile di calcio impavido ha rafforzato un record di imbattibilità che lo ha piazzato secondo nel torneo in molti altri modi: sconfiggendo il Deportivo Cali, vittoria sul Nacional e riconoscimento per il suo stile impavido.

Gli è mancata più maturità nei momenti finali. Il punto invisibile è sfuggito a un gruppo molto ristretto a causa della sconfitta contro l’eliminato Bucaramanga di Pascual Guerrero. Ha ripetuto gli errori difensivi che hanno seminato sfiducia subito dopo aver assunto la guida della squadra. Ha imposto sanzioni innocenti a Medellin. Poca autorità per mantenere il vantaggio contro il Millonarios e possesso insignificante del 61% nella dolorosa sconfitta contro il Nacional.

Ha recuperato quattro partite senza vincere. È l’unico in semifinale a non avere punti. È stato eliminato ed è diventato complicato per la Libertadores. Ogni inciampo lo affogava nel dolore. Faceva fatica ogni volta che perdeva palla con molti dei suoi giocatori sul campo avversario, e ci voleva del tempo per attivare quel rapido recupero. Ha lasciato la difesa scoperta con un portiere insicuro.

DIM e Millonarios hanno trovato ampio spazio per lanciare contropiedi in cui hanno strappato punti a Pascual ed El Campin. Sono tornati due volte! Contro l’uomo ha mantenuto il controllo della palla. Ma hanno giocato senza profondità e disattenzione e hanno perso di nuovo contro un avversario leggero.

READ  Riepilogo fase a gironi di Champions League: prevale la qualità del Chelsea

“Abbiamo dovuto perdere, ci ha fatto molto male. Abbiamo commesso errori che dobbiamo correggere e logicamente ci troviamo in un processo in costruzione. Questo è il primo semestre in cui conduciamo questo progetto con il team e sfortunatamente siamo molto lontani dal raggiungere ciò che vogliamo. L’autocritica deve avvenire valutando ciò che stiamo facendo nello sviluppo del gioco e valutando le prestazioni dei giocatori”.

I risparmi offerti da Tutti Contro Tutti ti consentono comunque di guardare avanti alle Coppe Internazionali attraverso la riclassificazione. Più vicino alla Sudamericana che alla Libertadores. L’accesso al massimo torneo continentale dipende dal fatto che lo scudetto (già in classifica) dei Millonarios liberi un posto e mantenga i tre punti di gap con Medellin, seconda classificata in quella classifica.

Ciò che è molto ambiguo è la possibilità di qualificarsi per la Copa Libertadores, e penso che se non sbaglio abbiamo la Copa Sudamericana, ma esiste anche la Copa Libertadores. Nel caso in cui non potessimo certamente raggiungere la finale per merito nostro, i restanti nove punti sono fondamentali perché se il Millonarios fosse stato campione avrebbe evitato un altro posto per riclassificazione e per questo sentiamo la massima responsabilità.D”, ha aggiunto.

Ha superato la sua prima crisi grazie al sostegno dei giocatori. Ha fatto più autocritica. Ha una band. Lo attende la seconda semifinale per salvare l’onore di uno dei grandi.