Aprile 23, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Le borse asiatiche aprono con cautela nell’ultima sessione del 2023

Le borse asiatiche aprono con cautela nell’ultima sessione del 2023

Bloomberg – Azioni asiatiche L’ultima sessione dell’anno è stata scambiata in maniera contrastata Dopo che le azioni statunitensi hanno guadagnato, gli investitori hanno cercato accordi in Cina.

IL Le azioni australiane sono scese insieme al calo dei prezzi del minerale di ferro, mentre le azioni giapponesi sono aumentateCiò ha mantenuto l’indice di riferimento Topix sulla buona strada per il miglior guadagno annuale degli ultimi dieci anni. Le azioni coreane sono salite, sostenute dall’euforia dell’intelligenza artificiale che ha spinto il Nasdaq 100 al suo anno migliore dal 1999. I futures cinesi puntano a primi guadagni man mano che gli investitori ritornano sul loro mercato martoriato.

Le azioni asiatiche sono sulla buona strada per il loro anno migliore dal 2020 Mentre gli investitori ritornano sui mercati emergenti tra i segnali che la Federal Reserve taglierà i tassi di interesse il prossimo anno. Tuttavia, ha sottoperformato i suoi concorrenti globali, sotto la pressione delle preoccupazioni per la difficoltà economica della Cina, del ritorno dell’inflazione alimentare mentre la siccità devasta i raccolti di riso e degli investitori che iniziano a posizionarsi in vista delle elezioni di Capodanno.

“Non è difficile immaginare cose nuove che potrebbero preoccupare i mercati, come le elezioni, le massicce esigenze di finanziamento obbligazionario del governo americano e/o qualsiasi idea di un nuovo aumento dell'inflazione”, ha affermato Brian Parrish, chief investment officer. Investors LLC “Il rapporto rischio/rendimento a breve termine non sembra molto, ma al momento non ci sono molte novità né molti venditori.

In un mondo ossessionato dai tassi di interesse, quest’anno il mercato azionario ha assistito ad una massiccia inversione di tendenza dopo aver subito la peggiore svendita annuale dal 2008. Con i trader che aumentano le loro scommesse sul fatto che la Fed abbia terminato la sua campagna di rialzo dei tassi di interesse (e inizierà ad allentare la politica monetaria) nel 2008), . (2024), le obbligazioni globali sono pronte a registrare i maggiori guadagni di sempre in due mesi.

READ  MosaicML confronta le prestazioni tra i chip Nvidia e AMD di Benzinga Spain

I futures sulle azioni statunitensi sono saliti in Asia dopo che l’indice core S&P 500 è stato scambiato a pochi punti dal massimo storico. Dai 4.796,56 di giovedì, allungando al 25% l'anticipo per il 2023. I titoli del Tesoro hanno continuato il loro calo giovedì dopo una debole vendita di obbligazioni a sette anni per un valore di 40 miliardi di dollari.

Il dollaro è rimasto stabile mentre lo yen è caduto Dal massimo di cinque mesi registrato giovedì nei confronti del dollaro, il governatore della Banca del Giappone Kazuo Ueda ha continuato a gettare le basi per il primo rialzo dei tassi di interesse del paese dal 2007.

Gli avvertimenti sui segnali di ipercomprato del mercato hanno sollevato preoccupazioni su un ritiro, e alcuni osservatori del mercato affermano che i trader sono andati troppo oltre e troppo velocemente nel fissare i prezzi per la mossa accomodante della Fed.

“Il mercato sta mostrando segni di esaurimento e ha sicuramente bisogno di rafforzarsi”, ha detto giovedì Quincy Crosby, capo stratega globale di LPL Financial. “Ma finché la partecipazione rimane ampia, il sentiment rialzista dovrebbe rafforzare gli indicatori che affrontano gli scenari geopolitici e nazionali, e il consenso complessivamente positivo al riguardo”. Il 2024 sarà un anno altrettanto forte“.

Sebbene il recente calo dell’inflazione sia positivo per la Fed, alcuni altri numeri lo dimostrano La flessibilità economica può stimolare la spesa dei consumatoriCiò contraddice l’obiettivo della banca centrale di rallentare il ritmo della crescita. Ciò comporta rischi per il mercato obbligazionario con l’avvicinarsi del nuovo anno.

READ  Il volante a giogo di Tesla è "sottoutilizzato" e non sicuro, ed Elon Musk lo adora in questo modo - Notizie - Auto ibride ed elettriche

I rendimenti più bassi hanno spinto il dollaro al ribasso anche nel 2023, mentre il dollaro si avvia verso il suo anno peggiore dall’inizio della pandemia. Gran parte del calo nel quarto trimestre è dovuto alle crescenti scommesse su un forte allentamento della politica monetaria della Fed l’anno prossimo.

“Il mercato obbligazionario è prezzato in uno scenario ideale in cui la Fed torna verso tagli più rapidi e profondi”, ha scritto giovedì in una nota Ben Emmons, responsabile del reddito fisso presso NewEdge Wealth LLC. “I rendimenti hanno spazio per spostarsi tatticamente al 4%-4,25% poiché il nuovo anno consente il ritiro dei dividendi e le obbligazioni sembrano maturare. Data la continuità dell'economia, c'è molta schiuma nel fenomeno FOMO.

E in altri posti, Il petrolio è salito, riducendo la perdita di giovedì del 3,2%. A causa dell'aumento delle scorte presso il principale centro di stoccaggio statunitense a Cushing, Oklahoma, che ha parzialmente compensato la riduzione delle scorte nazionali, delineando un quadro contrastante della domanda.

Alcuni dei principali movimenti nei mercati:

I negozi

  • I futures S&P 500 erano poco cambiati alle 9:09 ora di Tokyo.
  • L'indice giapponese Topix è salito dello 0,4%.
  • L'indice australiano S&P/ASX 200 è sceso dello 0,3%.
  • I futures sull'Hang Seng scendono dello 0,4%

Monete

  • L'indice Bloomberg Dollar Spot è rimasto poco cambiato
  • La variazione dell’euro a 1,1068 dollari è stata minima
  • Lo yen giapponese è rimasto appena scambiato a 141,50 rispetto al dollaro.
  • Lo yuan nelle transazioni esterne ha registrato una variazione minima, a 7,1200 rispetto al dollaro.
  • Il dollaro australiano è rimasto invariato a 0,6830 dollari.

catturare

  • Il rendimento dei titoli del Tesoro a 10 anni è rimasto poco variato, al 3,84%.
  • Il rendimento dei titoli australiani a 10 anni è salito di sette punti base al 3,96%.
READ  La febbre del litio è finita: questi i motivi del suo calo di prezzo del 70%.

Valute digitali

  • Bitcoin è salito dello 0,4% a 42.648,51 dollari
  • L'Ether è rimasto leggermente invariato a 2.348,22$

materie prime

  • Il greggio West Texas Intermediate è salito dello 0,5% a 72,11 dollari al barile
  • C'è stato un piccolo cambiamento nell'oro spot

Questa storia è stata prodotta con l'aiuto di Bloomberg Automation.

Leggi di più da Bloomberg.com