Maggio 18, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’innovativo elicottero su Marte della NASA “chiama casa” dopo due mesi senza contatto

L’innovativo elicottero su Marte della NASA “chiama casa” dopo due mesi senza contatto

L’elicottero ha perso il contatto con i controllori di terra mentre scendeva dal volo 52, dove ha fotografato la superficie di Marte.

L’elicottero Ingenuity della NASA, utilizzato per l’esplorazione di Marte, ha ristabilito la comunicazione con i controllori del JPL Operations Center dopo aver perso i contatti per 63 giorni.

Secondo l’agenzia spaziale, l’interruzione delle comunicazioni si è verificata il 26 aprile, quando l’elicottero è atterrato dopo aver completato il suo 52esimo volo, durante il quale ha scattato foto della superficie marziana per i ricercatori della missione Perseverance.

Come riportato dalla NASA, la comunicazione con il dispositivo è andata persa a causa di una collina tra il sito di atterraggio di Ingenuity e il rover Perseverance, che funge da antenna ripetitrice per le onde radio tra l’elicottero e i controllori di missione a terra.

Poiché si prevedeva che la comunicazione tra i due sarebbe andata persa, il team di Ingenuity aveva già pianificato di ripristinare la comunicazione una volta che si fosse trovato nel raggio del rover. Le comunicazioni tornarono alla normalità il 28 giugno, quando Perseverance raggiunse la collina tra di loro.

“L’obiettivo del team è mantenere la creatività davanti alla tenacia, il che a volte significa spingere temporaneamente i confini delle comunicazioni”, ha affermato Josh Anderson, leader del team di innovazione di JPL.

Se l’elicottero non subisce danni da più di due mesi è fuori contatto, tra due settimane può riprendere le operazioni nei pressi di un affioramento che il team di Perseverance è interessato ad esplorare.

(Tratto da RT)


Visualizzazioni dopo: 87