Ottobre 16, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’Italia ha già alzato la testa

Dopo la brutta battuta d’arresto con la Spagna, L’Italia ha subito rialzato la testa, battendo il Belgio in una partita molto intensa ed equilibrata, conquistando il terzo posto nella Lega delle Nazioni. E, soprattutto, le basi saranno piantate nelle classifiche FIFA per i prossimi Mondiali. Se invece il Brasile batte oggi e giovedì Colombia e Uruguay, i Red Demons perderanno la leadership di quella classifica. Alla fine entrambe le squadre si sono scontrate con notizie e perdite significative. Ad eccezione dell’assenza di Ponucci (squalificato) e Calabria, i Red Devils non hanno potuto calcolare il rischio infortunio e Lukaku e Azura Il Capitano è apparso? Ben diversa l’accoglienza riservata al portiere da San Siro: a Torino Diffusi lo ha salutato con applausi e acclamazioni..

Nella prima parte, la gente del posto è partita alla grande e ha creato molte opportunità con un formaggio che è sempre stato molto stimolante. Grande paura, l’ho data Venditori. Il Milan, godendo di un momento meraviglioso, ha colpito un cross al primo tocco per passare ?Titolare al posto di Lukaku.

Il ritmo nella ripresa è stato ancora più alto, con più emozioni e, soprattutto, gol. Il primo, che diventa verde, è Azura. A 46 anni, Parella ha mostrato tutte le sue qualità con un bel tiro al volo da calcio d’angolo senza ostacoli per Cortis. Il Belgio si è comportato bene ed è tornato per finire l’albero di patchouli con una frusta, ma cinque minuti dopo il gioco, un’altra visita Sisa ha forzato la punizione della possibile punizione. Gosten abbatte in quell’area il bianconero e da undici metri compare Ferradi che incrocia le mani di Cordois.

READ  Frida Kahlo. Stanno organizzando una mostra delle sue opere a Napoli, Italia

Da lì, la squadra di Martinez ha continuato a qualificarsi per la partita. Donnarumma nega 2-1 ad Alterweir e Carrasco colpisce il terzo palo con un tiro dal limite dell’area. Il gol meritevole del belga, alla fine, arriva in contropiede dopo un calcio d’angolo italiano: il pallone è subito spedito da Cர்டrdoba a de Bruyne e de Kettlere, che è stato molto abile nel metterlo tra le gambe di Donnaramma.. Mancano ancora quattro minuti allo sconto, ma nel peggiore dei casi Azura sa riprendere il controllo della caduta e difendere il proprio vantaggio senza altri scossoni. La medaglia “inutile” è tua.

Mancini: “Non so chi sia il favorito tra Spagna e Francia”.

Roberto ManciniL’allenatore dell’Italia ha detto di non sapere “chi è il favorito” tra Spagna e Francia, che domenica giocheranno la finale di UEFA Nations League a San Siro. “Sarà una bella partita, sono due grandi squadre, Mi piace molto la Spagna, ma in Francia ci sono giocatori straordinariSarà una bella partita e non so chi sarà il favorito all’Europeo”, ha detto Mancini in conferenza stampa dopo il 2-1 dell’Italia sul Belgio.

Mancini, Nonostante la sconfitta contro la Spagna, è stato confermato Soddisfatta degli spettacoli che l’Italia ha mostrato“Abbiamo giocato bene in queste due partite, nonostante la sconfitta contro la Spagna, sono state due belle partite. Oggi abbiamo giocato una grande partita e abbiamo cambiato tanti giocatori, ma quella squadra ha giocato bene”, ha detto.

Obiettivi

1-0, 45′: Allungamento, 2-0, 64′: Ferrari, 2-1, 85′: Charles de Kettler

Carte

Vertonghen (13′, giallo) De Lorenzo (29′, giallo) Witzel (55′, giallo) Alterviralt (62′, giallo) Emerson (81 ‘, giallo