Dicembre 5, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’ONU sottolinea la necessità di rispettare l’azione per il clima – Juventud Rebeldi

Nazioni Unite, 26 ottobre. Martedì, l’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha convocato un dibattito ad alto livello, “Azione per il clima: per le persone, il pianeta terra e la prosperità”, appena prima della 26a Conferenza sui cambiamenti climatici della COP con l’obiettivo di mantenere la promessa dei paesi. Mantenere l’aumento della temperatura globale a 1,5°C, in linea con l’accordo di Parigi del 2015.

Al dibattito conclusosi martedì pomeriggio hanno preso parte più di 20 relatori, tra cui il Presidente della Repubblica, Miguel Diaz-Canel Bermúdez, che ha ribadito l’avvertimento lanciato anni fa dal Comandante in Capo Fidel Castro e le sue disastrose conseguenze per la vita su questo pianeta . .

Nelle sue osservazioni di apertura, il presidente dell’Assemblea Abdullah Shahid ha messo in evidenza le “brutte realtà” degli impatti climatici, come l’innalzamento del livello del mare, che minacciano nazioni insulari come il suo paese d’origine, le Maldive. Tuttavia, come l’architetto della Presidenza della Speranza, il sig. Shaheed ha sottolineato che i paesi potrebbero affrontare queste sfide se lavorassero insieme, secondo il sito web delle Nazioni Unite.

Parlando dal podio, Shahid ha dichiarato: “L’evento di oggi serve a ricordare alle persone cosa possiamo fare se offriamo una performance coordinata, confidiamo nella scienza e mobilitiamo abilmente le molte risorse a nostra disposizione”.

Gli scienziati sono inequivocabili sulle cause dell’emergenza climatica. ha affermato Valerie Mason-Delmott dell’Intergovernmental Panel on Climate Change, l’organismo delle Nazioni Unite che ha pubblicato una serie di rapporti innovativi ma preoccupanti sull’argomento.

“I cambiamenti climatici causati dall’uomo stanno già influenzando tutte le regioni della Terra in molti modi, aumentando la frequenza e l’intensità di fenomeni estremi come ondate di calore, forti piogge, siccità e incendi”, ha affermato in un’intervista tramite collegamento video. “I cambiamenti che stiamo già vedendo aumenteranno con l’ulteriore riscaldamento”, ha aggiunto.

READ  Le Nazioni Unite promuovono la fine dei crimini contro i giornalisti in tutto il mondo

A sua volta, il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, ha avvertito che il mondo è attualmente sulla strada di un aumento della temperatura globale e ha affermato che la situazione può essere invertita solo riducendo le emissioni di gas serra del 45 percento. In questo decennio, rispetto ai livelli del 2010, emissioni nette pari a zero entro la metà del secolo.

Ha detto che anche i leader dovrebbero venire alla COP26 con obiettivi audaci e nuove politiche concrete. Ha sottolineato che tutti hanno qualcosa da fare e fare meglio, essendo responsabili di ciò che mangiano, di come viaggiano e di ciò che acquistano come consumatori, e ha invitato i giovani ad essere attivisti per il clima e a chiedere l’azione dei loro leader. Servono lavoro e solidarietà.

Guterres ha anche sottolineato la necessità di solidarietà, esortando le nazioni più ricche a rispettare i loro impegni di almeno 100 miliardi di dollari in finanziamenti annuali per il clima per le nazioni in via di sviluppo. Ha anche invitato i donatori e le banche di sviluppo a dedicare almeno il 50% del loro sostegno climatico all’adattamento e alla resilienza nei paesi in via di sviluppo.

Alla discussione è intervenuto il presidente del Consiglio economico e sociale delle Nazioni Unite, Colin Kelapel, che ha sottolineato che “la trasformazione globale per affrontare il cambiamento climatico deve essere giusta, inclusiva ed equa per garantire che nessuno sia lasciato indietro, in particolare donne, bambini , giovani, popolazioni indigene e popolazioni sfollate”.