Ottobre 3, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Occasione unica: l’Italia cerca specialisti argentini e paga almeno 6000 euro al mese

Un affare unico Firmato tra l’Università Nazionale del Rosario (UNR) e il Comune italiano di Muzomலிli I medici argentini chiedono di lavorare in quella zona per uno stipendio minimo di 6000 euro.

Menzionato il bando per laureati in medicina presso l’Università di Santa Fe. ? Sicilia Vuole attirare 2.251 medici, Di cui 23 saranno assegnati al Comune di Muzomli e il resto all’intera regione Siciliana.

Secondo il quotidiano La Naz, in La zona necessita di Anestesisti, Ginecologi, Medici, Chirurghi, Psichiatri e Odontoiatri, Con altre specialità.

L’accordo è stato raggiunto dalla facoltà di medicina dell’Università Nazionale di Rosario.

“Dobbiamo riempire tante posizioni. Inizieranno a vincere Stipendio Sulla base di 6000 euro Seguiranno premi, tempi supplementari e retribuzioni speciali. Alcuni professionisti Guadagneranno circa 10.000 al mese a seconda della specialità e dell’esperienzaSpiegato a Erica Moscadello, Presidente della ConfAPI Sicilia (Federazione Italiana Piccole e Medie Imprese Private) Consulente, che si occupa dell’amministrazione della pubblica amministrazione e delle pubbliche relazioni.

Questa è una piccola e bella città di 11.000 persone. Chiamare è una cosa interessante Non stabilisce un’età minima o massima e comprende tutte le possibili specialità mediche: Possono essere specialisti neolaureati o medici esperti.

Per aiutare gli esperti Con la gestione, Il Comune italiano ha nominato un comitato tecnico incaricato di approvare il titolo di ciascun medico.

La Nacin ha spiegato che per candidarsi il bando sarebbe di competenza dell’UNR e che una volta approvati i temi, i medici argentini interessati si sarebbero recati in Italia. Devono pagare il biglietto con le proprie risorse, ma all’arrivo hanno già un contratto di lavoro E aiuta a elaborare i documenti e individuare una posizione Dove vivere.

I medici non hanno bisogno della cittadinanza per questo particolare bando perché entrano in Italia con un permesso di soggiorno attraverso un contratto di lavoro. Non devono parlare italiano. Quando arriveranno avranno un insegnante che insegnerà loro la lingua.

READ  L'Italia analizza la nazionalizzazione della raffineria ISAB di proprietà russa Lukoil

Il Lo scopo principale è quello di coprire la carenza di medici in Italia. “Molte cliniche hanno dovuto chiudere temporaneamente a causa della mancanza di medici. Non solo saremo in grado di soddisfare questa domanda attraverso questo accordo, ma vogliamo anche che gli specialisti siano qui”, ha detto Moscadello.