Emergenza sanitaria in Calabria: il Commissario ad acta incontra i biologi

CATANZARO – Si è tenuto martedì 21 maggio presso la cittadella regionale, l’incontro tra il Generale Saverio Cotticelli, Commissario ad acta per la Sanità in Calabria, ed una delegazione di Biologi, rappresentati dall’avvocato Sergio Lucisano del foro di Catanzaro, idonei di concorso pubblico (inquadramento dirigenziale) per lo stesso profilo professionale.
Oggetto dell’incontro, è stato il voler dare seguito e fattiva attuazione allo scorrimento/assorbimento di tutta la graduatoria per Dirigenti Biologi attualmente in essere ed unica su tutto il territorio regionale, stilata dall’ Asp di Crotone e resa pubblica con decreto n. 365 del 09/04/2019.
In tal senso, il Generale ha recepito le istanze ricevute, disponendo con successiva circolare inviata il 22.05.2019 a tutte le Asp e le AO della Calabria di attingere obbligatoriamente il personale dirigenziale con profilo di Biologo dalla predetta graduatoria ponendo così rimedio all’insostenibile carenza di personale che affligge gli ospedali (si citano a mo di esempio i laboratori analisi di Castrovillari, Mormanno, San Marco Argentano che recentemente hanno lamentato la chiusura per mancanza di personale); tutto ciò anche in virtù delle numerose assunzioni GIA’ accordate dalla precedente struttura commissariale sempre per questo profilo professionale.
Giova oltremodo ricordare, che in occasione di un precedente incontro avvenuto in data 08 maggio 2019 tra il generale Cotticelli, il dottor Belcastro del Dipartimento Tutela della Salute ed i Sindacati, è stato evidenziato un assunto circa la nomina dei vincitori di eventuali altri concorsi, la quale dovrà (mai sia ce ne fossero) essere SUBORDINATA a specifica autorizzazione commissariale. Sempre in riferimento al predetto incontro si è evinto quanto segue: la priorità assoluta è comunque da accordare allo scorrimento della graduatorie, peraltro da ASSORBIRE IN ORDINE CRONOLOGICO prima di qualsivoglia altra procedura concorsuale!!!
Peraltro, il Tar della Calabria si è già espresso a riguardo, con sentenza n. 972/2019 di data 15 05 2019, accogliemdo integralmente il ricorso degli idonei di concorso per Dirigenti Sanitari presenti in graduatoria presso l’ Azienda Ospedaliera di Cosenza e assistiti dall’Avv Marco Tavarnese, dicendo no a nuovi concorsi in presenza di graduatorie approvate da altre aziende sanitarie.
Il rispetto delle regole, è quindi il leit motiv del Generale Cotticelli che con estremo pragmatismo si sta adoperando verso un agestione risolutiva delle problematiche attinenti la Sanità calabrese senza precedenti.