Aprile 25, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Tre Principi d'Italia (II) Amarone della Valpolicella

Tre Principi d'Italia (II) Amarone della Valpolicella

Continuando la nostra seconda puntata sui Tre Principi d'Italia, questa edizione si concentra su un famoso vino del Veneto italiano, noto come Amarone della Valpolicella, un altro classico che devi provare prima di morire.

Il Veneto produce più vini DOC (Denominazione di Origine Controllata) di qualsiasi altra regione d'Italia, con il suo clima temperato dalle montagne a nord e dal mare a est. I vigneti DOC si estendono dalla foce del Pia a est di Venezia fino al Lago di Garda a ovest.

Se dovessimo fare riferimento alla definizione accademica di questo vino, diremmo che l'Amarone della Valpolicella è un vino secco prodotto nella regione della Valpolicella nel nord-est dello stivale italiano. Viene preparato nell'arco di due mesi su stuoie sui tetti delle case con uva essiccata al sole. Lì le uve vengono disidratate dal 25% al ​​40%, consentendo una maggiore concentrazione di frutta.

Successivamente il vino viene fatto fermentare per 40 giorni, ottenendo un vino dolce dal colore viola intenso che viene spedito in grandi tini di rovere chiamati “poti” da 1000 L a 2000 L. , dove l'acacia o il castagno riposano per legge 2 anni, se c'è la scritta “reserva”, si conservano per 4-5 anni, dove subiscono una seconda fermentazione che asciuga completamente il vino, dove la sua gradazione alcolica minima sale a 14º abv, anche se per i 15º abv è normale trovarli sopra. Se in etichetta c'è la parola Classico, proviene dalle migliori e più storiche terre di produzione, ovvero: Negrar, Marano, Fumane, Sant Ambrosio e San Pietro.

Ma allontanandosi dai tecnicismi e addentrandosi nella poesia del vino, l'Amarone fa parte dell'anima degli italiani, i vigneti di Corvina, Rondinella, Corvinone, Molinara e altre uve coltivate fin dai tempi degli Etruschi, dove hanno trovato l'eleganza. La struttura del vino rasenta note di prugna, cioccolato, uva passa, cacao, vaniglia e confettura di more, con tannini vellutati che ne aumentano la meravigliosa longevità. Questo vino è così famoso e storico da avere produttori come la Casa MASI, il vino che ci accompagna oggi, fondata nel 1350 dal figlio di Dante Alighieri, detto Pietro e oggi rappresentata dal Conte Pierre Alvis Serigo Alighieri. La prima generazione del padre della letteratura italiana.

READ  Perché i giovani in Irlanda e in Italia non possono trasferirsi?

La casa MASI non ha remore a chiamare questi vini: Nectar Angelorum Hominibus (Nettare degli Angeli per gli Uomini) ed è vero.

Vino: Amarone della Valpolicella Classico Costacera

Anno: 2017

Vigneto: MASI

Uve: 100% Corvina

Regione: Valpolicella DOCG (Veneto)

Nazione: Italia

Enologo: Sandro Boscaini

Periodo di invecchiamento: 4 anni rovere “competizione”

Durata della vita: 40 anni

Temperatura di servizio: 18ºC

Importazioni: Vino & Co

Alcol: 15% vol