venerdì, Luglio 19, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

Uno studio giapponese ha scoperto che per la prima volta embrioni di topo crescono nello spazio

Un gruppo di scienziati giapponesi ha affermato che gli embrioni di topo crescevano e si sviluppavano normalmente sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) nel primo studio per suggerire che la riproduzione umana nello spazio sarebbe possibile.

Nell’agosto 2021, i ricercatori hanno inviato embrioni di topo congelati alla NASA, dove gli astronauti li hanno scongelati con un dispositivo appositamente progettato e li hanno fatti crescere per quattro giorni.

Gli scienziati hanno affermato che “gli embrioni cresciuti in condizioni di microgravità si sono sviluppati” naturalmente in blastocisti, le strutture cellulari che diventano il feto e la placenta.

Il gruppo di ricercatori era composto, tra gli altri, dal professor Teruhiko Wakayama del Centro di biotecnologia avanzata dell’Università di Yamanashi e da un team della Japan Aerospace Exploration Agency (JAXA).

L’esperimento “ha dimostrato chiaramente che la gravità non ha un effetto significativo”, hanno detto i ricercatori in uno studio pubblicato sabato online dalla rivista scientifica iScience.

Pubblicità – Scorri per continuare

I suoi autori hanno notato che non ci sono stati cambiamenti significativi nel DNA e nelle condizioni genetiche dopo aver analizzato le blastocisti inviate sulla Terra nei loro laboratori.

L’Università Yamanashi e il Riken National Research Institute hanno dichiarato sabato in una dichiarazione congiunta che questo è “il primo studio in assoluto a dimostrare che i mammiferi potrebbero essere in grado di evolversi nello spazio”.

Hanno aggiunto che questo è “il primo esperimento al mondo di coltivazione di embrioni di mammiferi allo stadio iniziale nell’intera microgravità della Stazione Spaziale Internazionale”.

Pubblicità – Scorri per continuare

“In futuro, sarà necessario trapiantare nei topi blastocisti cresciute nella microgravità della Stazione Spaziale Internazionale per vedere se il topo può partorire” e confermare così che la blastocisti si è sviluppata normalmente, hanno osservato.

READ  Google sta valutando la possibilità di ritirare la protezione delle transazioni Android a causa della sua scarsa adozione tra i produttori

Questo tipo di ricerca potrebbe essere importante per le future missioni di esplorazione e colonizzazione dello spazio.

Nell’ambito del programma Artemis, la NASA prevede di inviare nuovamente gli esseri umani sulla Luna per imparare a vivere lì a lungo termine e prepararsi per un viaggio su Marte alla fine del prossimo decennio.

kh/mtp/dbh/zm

Nevio Buratti
Nevio Buratti
"Evangelista di zombie dilettante. Creatore incurabile. Orgoglioso pioniere di Twitter. Appassionato di cibo. Internetaholic. Hardcore introverso."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles