Febbraio 27, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Come è nata Mafalda e cosa ha ispirato Quino

Era il 1962 quando l'artista e fumettista argentino, Joaquín Salvador Lavado Tejón -conosciuto come Eucalipto– Ha ricevuto una chiamata dall'agenzia pubblicitaria Ages.

In quale, Gli hanno chiesto di realizzare un fumetto per promuovere un'azienda di hardware chiamata Mansfield..

Il piano era quello di mettere insieme un nastro che sarebbe apparso Una tipica famiglia di un paese transandino, che utilizzerà i prodotti citati e riporterà alla fine il nome dell'azienda Dall'ultimo breve articolo.

Quel modo, Avrebbero potuto fornirlo gratuitamente ai media dell'epoca, in cambio della pubblicazione integrale In questo modo possono creare una sorta di pubblicità implicita.

Quino accettò la sfida. Passarono alcune settimane e lui tornò con una proposta..

Era come questi disegni Una prima idea di cosa diventerà Mafalda Quello che conosciamo oggi, anche se all'epoca non aveva la stessa personalità Presentava alcune notevoli differenze estetiche.

Per esempio, Le sue gambe erano più lunghe e più sottiliMentre i dettagli del suo corpo erano meno distinti.

Per quanto riguarda il suo nome, volevano che iniziasse con le stesse lettere di Mansfield, quindi Dopo aver sentito il nome “Mafalda” nel film Confrontare (1962), diretto da José Martinez Suarez, decise di intitolarlo così.

Con i suoi disegni sotto il braccio, Quino Ho parlato con persone di Ages Advertising.

Ma, Gli dissero che il suo piano era fallito perché i media non avrebbero accettato di pubblicare la storia a fumetti senza pagamento. Un comitato.

Dopo aver ricevuto questa risposta, L'artista conservava i disegni in un cassetto.

Sono passati due anni Finché finalmente non sono usciti da lì. Tuttavia, quando lo fecero, non si posizionarono più come pubblicità dell’azienda.

Mafalda si stava preparando ad intraprendere una vita propria con il sostegno di Quino.

La storia della nascita di Mafalda, il celebre personaggio di Quino che ancora oggi contraddistingue generazioni. Foto: Mafalda/Quino.

Nel 1964 fu nominato un giornalista e amico di Kino Julian Delgado gli ha chiesto se avesse delle vignette da pubblicare sui media Primera Plana.

READ  "Ludik" su Netflix: cosa sta suscitando scalpore tra gli utenti la serie sudafricana? | streaming | tdex | revli | le risposte

L'artista glielo ha detto Aveva dei disegni di Mafalda e le suggerì l'idea..

Entrambi hanno raggiunto un accordo e Decisero di pubblicare due cassette a settimana Con lei protagonista.

Il 29 settembre 1964 esce il primo cartone animato di Mafalda.. Erano alle pagine 22 e 64 del giornale e in una di esse si vede una conversazione avuta con suo padre.

-Sei un buon padre?

-E…penso di sì.

-Ma tu sei il migliore, il migliore, il migliore, tra tutti i genitori del mondo?

-Beh… non lo so. Forse c'è un altro padre migliore di me.

Credo!

La storia della nascita di Mafalda, il celebre personaggio di Quino che ancora oggi contraddistingue generazioni. Foto: Mafalda/Quino.

quello era Un primo esempio di quello che sarebbe poi diventato il suo tratto distintivo dello sviluppo caratteriale, attraverso il quale dà sempre risposte confuse Per gli altri personaggi e ovviamente per i lettori.

Anche se è una ragazza, Le sue idee riflettono una profonda critica sociale.

Da questa parte Solleva questioni come gli stereotipi di genere, l’industria della bellezza, il degrado ambientale e il consumismosolo per citarne alcuni che ancora oggi si annidano in Argentina e nel mondo.

Col tempo, I dettagli del disegno divennero più precisi e la sua personalità si fece più prominente..

Un’altra vignetta di Mafalda che mostra quanto sopra – in tono più diretto – è la seguente.

La storia della nascita di Mafalda, il celebre personaggio di Quino che ancora oggi contraddistingue generazioni. Foto: Mafalda/Quino.

COSÌ, Fece capire a suo padre che era arrabbiato per la decisione dell'arbitro di una partita di calcio, e allo stesso tempo c'erano dei bambini che soffrivano (Notizia di cui il giornale non si è accorto.)

Questi aspetti lo hanno fatto diventare Fenomeno culturale. Da questa parte, Non solo sorprende, ma solleva anche interrogativi.

Quale Può essere visto anche attraverso personaggi come sua madre e altri bambini che Quino aggiunge al suo mondo.come Susanita, Felipe, Manolito, Guel (suo fratello minore), Miguelito e Libertad.

Ognuno di loro rappresenta gli archetipi della società. E anche alcuni elementi del mondo interiore dell'artista.

Nipote Quino, flautista e professore al Conservatorio dell'Università Cattolica del Cile, Guillermo Lavado ha dichiarato in una conversazione con La Tercera che suo zio “era una persona molto isolata e molto introversa, ma dava molto di sé nella sfera intima”..

La storia della nascita di Mafalda, il celebre personaggio di Quino che ancora oggi contraddistingue generazioni. Foto: Mafalda/Quino.

“Come in tante altre professioni, nello scrivere e nell'esprimere graficamente un'idea C'è pensare e pensare. Ci sono così tante cose che emergono da lì che lo rendono così trascendente.. Dobbiamo anche capire che molti di noi hanno attraversato diverse fasi in un breve periodo. “In casi come quello di Kino, o il mio, siamo stati educati in una società completamente sessista, ma con alcune eccezioni riguardanti la privacy di ogni famiglia.”

Per quanto riguarda l'esperienza dell'artista, approfondisce questo “È cresciuto in una famiglia di andalusi che lasciò la Spagna prima della guerra. “È nato nel 1932 e mio padre, suo fratello maggiore, nel 1935”..

“entrambi Hanno lasciato quella piccola impronta nella società in cui vivevano, ma ognuno di loro si sta evolvendo e rivoluzionando la propria educazione degli adulti apportando cambiamenti, che si riflettono notevolmente nel loro lavoro.. In (ad esempio) questo sguardo attento all'oppressione e alla liberazione delle donne.

Sotto questa riga, Lavado, uno degli eredi responsabili della pubblicazione delle opere del fumettista, dice: “In effetti, era a Parigi nel maggio 1968, cosa che ebbe un enorme impatto su di lui.”.

“Si è nutrito di tanti altri artisti, soprattutto del cinema, che ha ampliato un mondo di emozioni, culture e stimoli”..

Nel 1968 Quino e sua moglie, la chimica Alicia Colombo, Sono immigrati in Italia dall'Argentina.

La storia della nascita di Mafalda, il celebre personaggio di Quino che ancora oggi contraddistingue generazioni. Foto: Quino con la moglie Alicia Colombo e suo cugino, il folclorista e artista di Mendoza Nolo Tejon.

Riguardo a quel periodo Lavado lo conferma Quino fu “salvato”, perché erano nel bel mezzo di un periodo “in cui il servizio di sicurezza era impegnato nella missione iniziale di migliorare l’intelligence”. Per tutto quello che è successo dopo.”

Con quest'ultimo, Si riferisce a “quello che divenne l'apparato di rapimento, tortura e omicidio che era il regime militare”. in Argentina”.

Dopo aver pubblicato altrove, come il quotidiano di Buenos Aires El Mundo e il settimanale Siete Días, oltre a aver pubblicato libri contenenti caricature di Mafalda, L'ultimo giorno in cui le sue storie arrivarono in edicola fu il 25 giugno 1973..

Quasi Un decennio dopo, Quino e Colombo tornarono definitivamente in Argentina..

Per quel periodo, Guillermo Lavado viveva con loro.

La storia della nascita di Mafalda, il celebre personaggio di Quino che ancora oggi contraddistingue generazioni. Foto: parte della famiglia di Quino che festeggia il suo compleanno a Mendoza, 2018. Lui e Guillermo Lavado al centro.

“Tutto ciò che la sua vita era ed era Il suo modo di pensare al lavoro riflette che era una persona molto impegnata e che metteva insieme molto bene tutto quello che voleva dire. (…) Con una profondità che lo ha reso un classico mondiale“.

Sebbene Quino sia morto il 30 settembre 2020, Tutta la sua opera – non solo il mondo di Mafalda – continua a godere del consenso di lettori in tutti i continenti..

Per ricordare il 60° anniversario di Mafalda e celebrare il 70° anniversario dell'opera di Quino, Lavado dice… Organizzano diverse mostre in Spagna e nel loro paese d'origine.

Inoltre, Stanno progettando di allestire una mostra in Cile in collaborazione con l'Ambasciata argentinaDettagli che saranno condivisi presto.

Puoi ottenere maggiori informazioni sul lavoro e sulla vita di Quino attraverso il lavoro Clicca su questo collegamento.

insieme a lei, Puoi guardare la serie di documentari Rileggi Mafalda Attraverso la piattaforma di streaming Disney Plus. In esso, diversi artisti, ricercatori e persone che hanno condiviso con lui raccontano la storia delle loro creazioni e come hanno fatto per realizzarle.