Taverna: gestione illecita di rifiuti speciali, denunciate 4 persone e sequestrata area di 400 metri quadri

TAVERNA – Nel corso dei normali servizi d’istituto la stazione Carabinieri forestale di Taverna, ha individuato all’interno di un’area boscata di proprietà privata nella periferia del centro urbano circa 120 metri cubi di rifiuti speciali di varia tipologia su una superficie di mq. 400 circa.
I rifiuti, costituiti prevalentemente da motoveicoli, pezzi di ricambio e residui di autoveicoli erano stoccati illecitamente in un fosso avente anche funzione di raccolta delle acque meteoriche, nei pressi di alcune baracche in lamiera presumibilmente utilizzata anche per la gestione dei rifiuti stessi.
I rifiuti sono stati localizzata all’interno di un’area con vegetazione boschiva a prevalenza di roverella, in un contesto vincolato paesaggisticamente.
Le attività svolte e la tipologia di rifiuti rilevata, ha consentito di configurare, a carico del soggetto gestore dell’area e degli altri congiunti proprietari, oltre all’ipotesi di illecito stoccaggio e gestione di rifiuti, anche la violazione delle norme in materia paesaggistico ambientale, procedendo anche al relativo sequestro, già convalidato dall’Autorità giudiziaria, dell’area e dei rifiuti.