Maggio 21, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Cuba descrive la sua presunta esclusione dal Vertice delle Americhe come una nuova aggressione americana

Il Comitato per le relazioni internazionali dell’Assemblea nazionale del potere popolare (ANPP) è Annunciato questo sabato Sulla “intenzione” dichiarata da “alti funzionari del governo degli Stati Uniti” di “escludere Cuba dalla prossima conferenza top delle americheI parlamentari hanno condannato questo atto come “un nuovo atto di aggressione degli Stati Uniti contro Cuba”.

“Negli ultimi giorni alti funzionari del governo degli Stati Uniti hanno appoggiato la loro intenzione di escludere Cuba dal prossimo Vertice delle Americhe” … “Non c’è una sola ragione per cui un Paese latinoamericano debba essere escluso dalla sessione”, questo assemblea conferma la dichiarazione resa il primo giorno di seduta Quinta sessione straordinaria della legislatura.

L’annuncio è stato fatto dopo che i funzionari statunitensi hanno ribadito questa settimana che l’amministrazione Joe Biden non inviterà Cuba, Nicaragua e Venezuela all’incontro del 6-10 giugno a Los Angeles, perché ritiene che “mancano di rispetto” alla democrazia. .

Tuttavia, la portavoce della Casa Bianca Jen Psaki Ripeti ancora ieri In una conferenza stampa, ha affermato che gli inviti a partecipare all’evento non sono ancora stati inviati e ha indicato che è attualmente in corso il processo di colloqui per completare l’elenco dei paesi invitati.

“Il governo degli Stati Uniti si illude cercando di mettere a tacere la voce calma ma risoluta di Cuba, a favore del diritto dei popoli dell’America Latina e dei Caraibi a difendere la propria sovranità e il loro desiderio di costruire e vivere in società più giuste e inclusive in un mondo pacifico e contro l’imposizione di meccanismi e schemi imperiali”, esprime la Dichiarazione.

READ  La partenza del deputato mette in crisi la coalizione di governo israeliana

Cuba ha partecipato alle due sessioni precedenti (a Lima nel 2018 ea Panama City nel 2015) del Vertice delle Americhe, ma dallo scorso aprile il ministro degli Esteri cubano ha messo in guardia dall’escludere il Paese. A questo proposito, i parlamentari cubani hanno ritenuto questa posizione “totalmente legata alle richieste e alle pressioni di settori dell’estrema destra anticubana e oratori chiave del parlamento statunitense”.

Il governo cubano critica la sua esclusione dal Vertice delle Americhe da parte degli Stati Uniti

La possibile esclusione di L’Avana, Caracas e Managua ha suscitato critiche e persino leader di alcuni paesi, come i presidenti di Messico e Bolivia, che hanno avvertito che se fossero stati esclusi non avrebbero partecipato all’evento di persona. Anche altri paesi, come alcuni dei Caraibi, stanno valutando se partecipare all’incontro di Los Angeles date le circostanze.

Il Nono Vertice delle Americhe sarà il secondo organizzato dagli Stati Uniti dopo l’originale di Miami nel 1994, e l’obiettivo principale di Washington in questa occasione è progettare un patto regionale per l’immigrazione.

La dichiarazione dei parlamentari cubani è stata presentata durante la prima giornata della V Sessione Straordinaria, nella sua Nona Legislatura, e dopo l’introduzione di nuovi deputati in plenaria dopo aver osservato un minuto di silenzio per le vittime del fatidico incidente di Saratoga Hotel.

Effie/Onkopa.