venerdì, Luglio 19, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

Google cerca di crescere in Europa dopo aver lanciato i suoi nuovi telefoni cellulari dotati di tecnologia di intelligenza artificiale

Chris F. Ortiz |

Madrid (EFE).- Google ha lanciato questa settimana in tutto il mondo i suoi nuovi dispositivi, Pixel 8 e Pixel 8 Pro, che integrano strumenti di intelligenza artificiale (AI), in una campagna già avviata in Spagna e che prevede di espandere. I prossimi mesi per il mercato europeo.

Il vicepresidente di Google per i dispositivi e gli accordi di servizio nell’area EMEA, Michel van Eldijk, in un’intervista con EFE, ha espresso il suo ottimismo sulla crescita di Google nel settore della telefonia mobile, soprattutto in Europa, dove nei prossimi mesi si aggiungeranno i mercati di Austria, Svizzera , Belgio e Portogallo.

Nel caso spagnolo, i nuovi modelli saranno commercializzati a partire dal 12 ottobre con Orange come unico operatore associato, ma saranno in vendita anche a El Corte Inglés e Mediamarkt, oltre alla piattaforma Amazon e al proprio sito web.

Van Eldijk ha sottolineato che, sebbene le vendite di telefoni cellulari in tutto il mondo abbiano raggiunto i livelli più bassi negli ultimi anni, l’azienda tecnologica è sulla buona strada per diventare il produttore di apparecchiature originali con la migliore crescita quest’anno.

Ciò è dovuto, ha spiegato, a un cambiamento nelle abitudini dei consumatori, che scelgono di acquistare meno dispositivi, ma a un prezzo più alto, una tendenza che hanno notato anche nel mercato spagnolo.

Uffici di Google a New York. EFE/EPA/Justin Lin

I dispositivi Google sono più costosi ma più durevoli

Inoltre, ha sottolineato che Google, un’azienda storicamente focalizzata sullo sviluppo di software, ha compiuto numerosi sforzi per sviluppare hardware che sia “alla pari o superiore” all’hardware della concorrenza.

“Tutti sono alimentati da hardware, ovviamente, ma anche da software e intelligenza artificiale, tutti progettati da Google”, ha spiegato.

READ  Un personaggio di Star Wars è stato visto in un certo luogo a Cordoba

I nuovi Pixel 8 e Pixel 8 Pro costano circa 150 euro in più rispetto ai loro predecessori, un aumento di prezzo che Van Eldijk conferma è dovuto a questo impegno nel creare un prodotto che duri di più.

“Possiamo realizzare dispositivi molto più economici, ma poi quello che succede è che inizi a sacrificare l’hardware e devi declassare molti componenti”, ha aggiunto. “Abbiamo deliberatamente deciso di non farlo e di far sì che i consumatori rimangano con noi più a lungo invece di dare loro qualcosa di economico non ti aiuterà neanche.” Nella vita quotidiana.”

Una donna passa davanti a un annuncio Google a Shanghai
Una donna passa davanti a un annuncio Google a Shanghai. EFE/EPA/Alex Blavsky

Google afferma che l’intelligenza artificiale non è una “parola d’ordine”.

Per quanto riguarda il ruolo che gioca l’intelligenza artificiale all’interno di Google, ha spiegato che l’azienda ci lavora da 20 anni. “Non l’abbiamo detto a molte persone e ora usciamo per discuterne.”

Nel caso dei nuovi telefoni cellulari, l’azienda ha aggiunto nuove funzioni AI come una fotocamera intelligente che genera la “foto perfetta”, un editor audio in grado di rimuovere i suoni di sottofondo o un assistente alle chiamate per evitare chiamate di lavoro indesiderate e non necessarie.

“Con Pixel, offriamo alle persone un’intelligenza artificiale che funziona ed è reale. Per noi questa non è solo una parola d’ordine”, ha spiegato.

Tuttavia, ha spiegato, l’intelligenza artificiale non ha influenzato solo la progettazione di funzioni e applicazioni per l’utente, ma, a causa della grande potenza di elaborazione richiesta da questa tecnologia, ha anche portato allo sviluppo di chip più potenti.

Per quanto riguarda la legislazione relativa all’intelligenza artificiale, van Eldijk ha sottolineato che Google è un’azienda “incredibilmente responsabile” e rilascia solo prodotti conformi alle normative.

READ  Il mercato della realtà virtuale sta diminuendo, ma Meta e Apple potrebbero avere la soluzione

In questo senso, ha spiegato che l’azienda ha trascorso molto tempo a collaborare con la Commissione Europea (CE) per progettare e implementare in modo efficace politiche e normative relative all’intelligenza artificiale nella regione.

“Il terzo attore più importante” nel mercato

Per quanto riguarda le aspettative per il futuro, ha espresso la fiducia che questa nuova generazione spingerà Google a nuovi livelli.

“Siamo chiaramente il terzo attore più importante in tutti i mercati attuali e abbiamo l’ambizione di non rimanere dove siamo oggi. Vogliamo crescere molto di più e ora siamo in una fase in cui vediamo questa possibilità”, ha spiegato .

Come prova, ha citato i risultati finanziari di Google negli ultimi trimestri e la crescita a “doppia cifra” dell’azienda.

Tuttavia, si rese conto che l’azienda doveva ancora fare uno sforzo per creare più promozioni, più programmi e più campagne per promuovere il suo prodotto, nonché per espandere e approfondire la propria presenza in più paesi.

“Ci sono quindi prove sufficienti per farci sentire molto fiduciosi”, ha concluso, non prima di sottolineare che si tratta di un lavoro “non lineare” che dovrebbe essere ampliato.

Desideria Zullo
Desideria Zullo
"Educatore generale della birra. Pioniere del caffè per tutta la vita. Sostenitore certificato di Twitter. Fanatico di Internet. Professionista dei viaggi."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles