Maggio 20, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il Primo Maggio in Brasile si trasforma in una campagna di strada – MercoPress

Il Primo Maggio in Brasile è diventato una campagna di strada

Martedì 3 maggio 2022 – 10:40 UTC

Bolsonaro ha camminato tra i suoi sostenitori e ha detto poco mentre Lula ha tenuto un altro discorso.

Le manifestazioni di domenica del Primo Maggio in Brasile sono state contaminate da sfumature politiche, poiché gli eventi di massa in tutto il paese hanno riunito sostenitori della sinistra dell’ex presidente Luiz Inacio Lula da Silva da una parte e sostenitori della destra Jair Bolsonaro dall’altra.

Cinque mesi prima delle elezioni del 2 ottobre, Lula, che ha governato il Paese tra il 2003 e il 2010, rimane il candidato preferito con il 43% delle intenzioni di voto, secondo la maggior parte dei sondaggi.

Le manifestazioni sono state pacifiche domenica mattina presto in città come Fortaleza, Recife, Belo Horizonte e Rio de Janeiro, quando i sostenitori di Lula si sono radunati nel Parque do Flamingo, vicino al centro, mentre i bolsonaristi si sono radunati davanti alla spiaggia di Copacabana.

In mattinata sono iniziate anche le proteste a Brasilia. Lo stesso Bolsonaro è apparso a sorpresa a mezzogiorno nell’Alameda das Banderas, davanti al Congresso Nazionale. Ma il presidente ha rifiutato di commentare, fermandosi davanti a qualcuno che ha trasmesso l’evento su Facebook e dicendo che era lì “per salutare le persone che sono qui in una manifestazione pacifica in difesa della costituzione, della giustizia e della libertà”. , tra manifesti e discorsi che chiedono un intervento militare e un attacco al Tribunale federale (STF, Corte suprema), secondo G1.

Lula è stato il relatore principale dell’evento organizzato dai centri sindacali CUT, Fuerza Sindical, UGT, CTB, NCST, Intersindical Central de la Clase Trabajadora e Central de Empleos Públicos.

READ  L'efficacia dei vaccini cinesi contro il Covid-19 si perde a causa delle variabili

“Qualcuno migliore di quel presidente (Bolsonaro) vincerà le elezioni”, ha detto Lula nel suo discorso a Charles Miller Square a San Paolo. “Dobbiamo combattere una battaglia senza fine in modo da poter abbassare l’inflazione e trasformare l’inflazione in aumenti salariali in modo che le persone possano mangiare e vivere meglio”, ha aggiunto.

Lula si è anche scusata per aver detto che “Bolsonaro ama solo la polizia”.

“Volevo dire che Bolsonaro ama solo l’esercito, non ama le persone, e ho detto che ama solo la polizia, non ama le persone”, ha spiegato.

“Voglio cogliere questa opportunità e scusarmi con la polizia perché spesso sbagliano, ma spesso salvano molti lavoratori e dobbiamo trattarli come lavoratori”, ha aggiunto Lula.

I sostenitori di Bolsonaro a San Paolo hanno organizzato la propria manifestazione in Avenida Paulista, mentre il Partito dei Lavoratori di Lula ha organizzato la propria nella capitale federale.

Il Brasile terrà le elezioni generali il 2 ottobre, con Bolsonaro in cerca di rielezione, ma tutti i sondaggi finora danno a Lula un solido vantaggio.