Novembre 28, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Russia afferma di accogliere con favore qualsiasi sforzo della Turchia per risolvere la situazione con l’Ucraina

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha dichiarato mercoledì che Mosca accetterebbe la proposta di mediazione della Turchia in Ucraina solo se potesse incoraggiare Kiev ad attuare il protocollo di Minsk.

Peskov ha parlato durante una conferenza stampa quotidiana a Mosca sulla proposta del presidente turco Recep Tayyip Erdogan di ospitare un incontro tra i leader russo e ucraino.

Accogliamo con favore gli sforzi di qualsiasi paese che possa aiutare a risolvere la situazione in Ucraina. “Le principali differenze tra Russia e Ucraina riguardano specificamente l’attuazione stagnante degli accordi di Minsk da parte di Kiev”, ha sottolineato il portavoce.

“Se i nostri partner turchi possono influenzare gli ucraini e incoraggiarli a rispettare i loro precedenti accordi e impegni, questo sarà il benvenuto”, ha affermato il portavoce, Peskov.

Guarda anche: L’Ucraina ha ricevuto un sistema di armi anticarro dal Regno Unito

Peskov ha aggiunto che il luogo dei contatti tra Russia e Ucraina è “secondario” e la cosa principale è “influenzare l’Ucraina”.

“Per quanto riguarda la situazione tesa in Ucraina, è davvero molto tesa. Vediamo spedizioni di armi lì, vediamo varie manovre, vediamo voli militari dalla NATO e dai paesi dell’Europa occidentale. Tutto questo porta a un’escalation in Ucraina”. Ha aggiunto, parlando della situazione nel suo vicino.

Il portavoce presidenziale turco Ibrahim Kalin ha dichiarato martedì che Erdogan aveva invitato il presidente russo Vladimir Putin e il presidente ucraino Volodymyr Zelensky a visitare la Turchia per “risolvere le divergenze” tra i due paesi.

Il funzionario turco ha aggiunto che Erdogan si recherà in Ucraina nelle prossime settimane per colloqui con Zelensky.

Martedì, la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha negato che il suo Paese avesse evacuato il personale delle sue missioni diplomatiche in Ucraina.

READ  Manuel Marrero evidenzia i progressi nell'integrazione nell'Unione economica eurasiatica

Zakharova ha confermato in una dichiarazione che l’ambasciata russa a Kiev e i consolati in altre città continuano a lavorare regolarmente. “Lo stanno facendo nonostante gli attacchi alle istituzioni russe da parte di estremisti ucraini e le provocazioni delle forze di sicurezza locali”, ha detto Zakharova.

La portavoce ha espresso il suo rammarico per il fatto che i media che hanno riportato la notizia non abbiano chiesto direttamente al suo ministero la verità della notizia.

Se un giornale americano ci avesse contattato per un commento, l’avrebbero saputo. Ma poi, a quanto pare, non ci sarà alcuna voglia di pubblicare l’articolo”.

* Aisha Sandoval Laguna ha contribuito a questo articolo.


Il sito web dell’Agenzia Anadolu contiene solo una parte delle notizie presentate agli abbonati sull’AA News Broadcasting System (HAS) e in sintesi.